Come capire che una giovenca è pronta per la riproduzione

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Una giovenca, per definizione, è un esemplare di bovino di sesso femminile che non ha ancora mai avuto un vitellino; qualsiasi mucca viene definita "giovenca" da quando nasce al suo primo parto, mentre diventerà una "vacca" solo dopo avere partorito. Il momento della prima riproduzione, difatti, è molto importante ai fini dell'allevamento e della salute della giovenca stessa: ecco come capire se una giovenca è pronta per la riproduzione.

26

Occorrente

  • Una giovenca
  • Uno specialista nel caso di inseminazione artificiale
  • Un toro nel caso di inseminazione naturale
  • Un ambiente sano e adatto alla giovenca/vacca
36

L'età

A seconda della razza a cui appartiene, ogni giovenca raggiunge la maturità sessuale ad un'età diversa, che può variare dai nove ai ventidue mesi; la maturità fisica e la maturità sessuale non coincidono, e di conseguenza è bene accertarsi della seconda senza tentare di dedurla dalla prima. Anche se di razza precoce, l'età consigliata per la prima gravidanza di una giovenca è di 15 mesi, così che l'area che ospiterà il vitello sia abbastanza sviluppata, in modo da evitare particolari problemi durante la gravidanza e il parto. Una volta raggiunti i 15 mesi di età, bisogna solo aspettare che la giovenca entri nel periodo dell'estro, anche detto "calore", ovvero il periodo in cui sarà fertile.

46

Inseminazione naturale o artificiale?

Possiamo scegliere di introdurre un toro nell'ambiente della giovenca, o di più giovenche, e aspettare che la natura faccia il suo corso; l'altra alternativa è quella di inseminarla artificialmente, tenendo conto del suo periodo di estro, chiamato anche "calore", per fare in modo che la fecondazione vada a buon fine. Nel primo caso, sarà il toro stesso a capire in quale momento la giovenca è fertile o meno; è consigliabile scegliere con cura il toro, di circa un anno di età, per ridurre il rischio di ferite. Se invece decidiamo di ricorrere all'inseminazione artificiale, dovremo rivolgerci ad uno specialista; prima di questo, è opportuno tenere conto del periodo di calore della giovenca. L'esemplare deve essere inseminato circa dodici ore dopo i primi segni di calore.

Continua la lettura
56

Le successive gravidanze

Circa due mesi dopo il parto del suo primo vitello, la vacca, ora non più giovenca, può rimanere nuovamente incinta senza rischi; anche se la vacca mostra segni di calore ad un periodo più ridotto dal parto, è bene lasciare al suo corpo il tempo di riprendersi dalla gravidanza, così da poterne affrontare una seconda. Più la vacca è in salute, più le gravidanze saranno facili e sane, ovviamente all'infuori di particolari patologie o dell'età avanzata; la vacca non deve avere un peso normale per la sua razza, e vivere in condizioni salubri e adatte alla sua natura.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Tieni sempre conto del periodo di estro della giovenca/vacca
  • Non accelerare i tempi di riproduzione della giovenca/vacca
  • In qualsiasi caso rivolgiti ad uno specialista

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Mammiferi

Come capire quando il cavallo è in forma

Un cavallo in ottima forma si riconosce dal suo aspetto esteriore. Si contraddistingue per un'espressione abbastanza sveglia e l'occhio bene aperto. Le narici, le labbra ed il viso in generale sono dei buoni indicatori dello stato del mammifero. Infatti,...
Altri Mammiferi

Come capire se un'iguana è maschio o femmina

L'iguana è un animale molto affascinante, che con i suoi colori intensi e sgargianti, è in grado di catturare lo sguardo di chiunque. Inoltre, ha un'indole solitamente tranquilla e pacifica, che la rende perfetta per vivere nell'ambiente domestico....
Altri Mammiferi

Come capire se il cavallo sta male

Se non fosse per la sua grossa mole che non gli consente di potere essere facilmente tenuto in casa come un cane o un gatto, il cavallo sarebbe sicuramente uno degli animali domestici più amati. La passione per il cavallo, è sicuramente dettata dalla...
Altri Mammiferi

Come capire quanto il cavallo è in forma

Tutti gli animali come l'essere umano possono soffrire di malanno, malattie, problemi fisici e a volte pure di stress, in funzione dell'animale sarà possibile capire anche i segnali che daranno l'allarme e ci faranno capire che qualcosa non sta andando...
Altri Mammiferi

Come Capire Quando Un Cavallo è Nervoso

A volte capita di osservare i cavalli sia quelli che trainano le carrozzelle in città che quelli che sono in situazioni più tranquille. La vista di questi splendidi animali porta buonumore e viene voglia di accarezzarli. Se si decide di toccarli è...
Altri Mammiferi

Come capire se il tuo cavallo deve essere ferrato

La ferratura è una pratica che consiste nell'intervenire direttamente sullo zoccolo del cavallo per riprodurne il naturale indurimento. Tale intervento consiste nel fissare alcuni ferri in corrispondenza degli zoccoli di cui è provvisto l'animale. Il...
Altri Mammiferi

Le caratteristiche del bisonte europeo

Ci sono diversi animali in natura che hanno una lunga storia ma che con il passare degli anni sono entrati nella categoria a rischio d'estinzione. Purtroppo anche il bisonte rientra nella categoria appena menzionata, specie quello europeo, esso fino a...
Altri Mammiferi

Tutto sulla iena

La iena è un mammifero carnivoro, appartenente alle Hyaenidae. Per conformazione somiglia molto ad un cane o ad una volpe di media grandezza, anche se tendenzialmente molto diversa da questi ultimi. In natura, ne esistono quattro specie: quella striata,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.