Come capire se il cane ha un'allergia alimentare

Tramite: O2O 28/03/2019
Difficoltà: media
15
Introduzione

Proprio come noi esseri umani, anche i cani possono sviluppare, ad ogni età, delle allergie o delle intolleranze alimentari, di gravità maggiore o minore a seconda di tante varianti, che spesso purtroppo non dipendono da noi. Anche se spesso queste allergie non causano conseguenze particolarmente gravi, se non individuate e trattate in tempistiche ragionevoli, potrebbero causare problemi di salute anche seri. Una cosa da tenere a mente, soprattutto quando adottiamo un cane, è che, secondo degli studi, alcune razze sono più soggette ad allergie e intolleranze alimentari, che possono variare a seconda della razza stessa. Ad ogni modo, vediamo nello specifico come possiamo capire se il nostro amico a quattro zampe ha davvero un'allergia alimentare o se si tratta di un semplice problema passeggero.

25

Riconoscere i sintomi

Il primo passo per identificare un'allergia alimentare è indubbiamente quello di saper riconoscere i sintomi. In genere, si tratta di sintomi ben visibili a livello epidermico, come irritazioni cutanee, lesioni e croste che l'animale può provocarsi nel grattarsi a causa del prurito, possibilmente causando anche la caduta del pelo nella zona affetta. Questa è una delle reazioni più classiche e lampanti, ma anche meno grave, in cui il cane vi farà di certo capire il suo disagio e la sua sofferenza, perciò non dovrete far altro che analizzare la parte irritata e valutare la gravità e le cause. Se, infatti, potete escludere a priori altre cause come parassiti (pulci, zecche, acari delle orecchie, ecc...) un'irritazione dovuta a contatto con sostanze in giardino o in casa (detersivi, erba appena tagliata, ecc...), allora dovrete iniziare a pensare a un'allergia alimentare.Un altro sintomo, più grave e da limitare con assoluta tempestività, consiste nella difficoltà di digestione e i disturbi gastrointestinali. Nello specifico, non potrete non notare se il cane vomita o ha la diarrea. Anche in questo caso, provate a fare mente locale di ciò che potrebbe aver causato la reazione, se ha mangiato qualcosa di insolito o meno, e se si tratta di un episodio isolato o se è qualcosa che avviene abbastanza di frequente. Se avete dubbi o se, ancora peggio, il cane presenta altri sintomi, come apatia, malessere generale ecc... Non esitate e correte dal veterinario, perché potrebbe aver bisogno di cure immediate.

35

Trattare i sintomi

La prima cosa da fare, a prescindere dalla causa, dovrà essere quella di trattare i sintomi. Nel caso di irritazioni o lesioni cutanee, dovremo applicare creme ad uso topico con effetto lenitivo e cicatrizzante, e dovremo fare grande attenzione che il cane non si lecchi via la crema e non continui a grattarsi, eventualmente usando bende o il collare elisabettiano. A seconda della gravità, si possono anche somministrare antinfiammatori o medicine a base di cortisone ad uso orale. Ovviamente, prima di procedere a qualsiasi cura, rivolgetevi al vostro veterinario di fiducia per farvi prescrivere la terapia più adatta al vostro cane.Nel caso di vomito e diarrea, non cercate una cura fai da te, ma contattate il veterinario, che possibilmente vi prescriverà dei medicinali per regolare l'attività gastrointestinale, degli integratori e dei medicinali per proteggere le pareti e le mucose di stomaco e intestino.

Continua la lettura
45

Eliminare il cibo dannoso

L'ultimo e più importante passo da fare è quello, ovviamente, di individuare la causa ed eliminarla. Le varianti qui sono tantissime, i cibi a cui i nostri amici a quattro zampe possono risultare allergici sono generalmente il latte e i derivati del latte, le uova, e i cereali, ma anche manzo, pollo e soia, anche se problematiche di vario genere possono insorgere anche con altri alimenti.Identificare le sostanze che sono mal tollerate dal cane non è semplice, in quanto non esistono analisi specifiche come per gli umani. Pertanto, l'unico modo possibile è quello di effettuare un'alimentazione differenziata ad eliminazione, da effettuare rigorosamente con la guida di un veterinario, che saprà consigliarvi quali cibi introdurre nella dieta del cane e quali togliere cercando di identificare quello dannoso. Dovrete quindi armarvi di molta pazienza e sforzarvi di dedicare molto tempo al vostro cane, ma una volta capito cosa è dannoso per lui, noterete, nell'arco di brevissimo tempo, un enorme e rapido miglioramento del suo stato di salute.

55
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Nel caso di lievi dermatiti e irritazioni cutanee, potete trattare la zona con il gel d'aloe, da applicare 2/3 volte al giorno fino a completa guarigione. Vedrete un miglioramento repentino già nel giro di un paio di giorni
  • Se siete soliti dare al vostro cane cibo dalla tavola o piccoli premi di alimenti per umani, quelli saranno la prima cosa da eliminare
  • Di tanto in tanto, prendetevi il tempo per fare un controllo generale dello stato di salute del vostro cane, controllando occhi, naso, orecchie e pelle, così da individuare eventuali sintomi già dalle fasi iniziali e poterli trattare prima che si aggravino
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

5 consigli per alimentare un cane denutrito

La denutrizione o malnutrizione del cane è una condizione causata dalla mancanza totale o parziale dei nutrienti corretti nella sua dieta. Un cane può risultare malnutrito se segue un'alimentazione povera di sostanze nutritive importanti per il suo...
Cani

Come alimentare un cane denutrito

I cani sono i migliori amici dell'uomo, sono fedeli, attenti, affettuosi, giocherelloni e sempre felici di stare in compagnia degli altri e del proprio padrone. Purtroppo non tutti sono in grado di gestire le esigenze di un cane e spesso molti "padroni"...
Cani

Come alimentare un cane anziano

Ogni cane invecchia in età differente, in relazionr alla razza, taglia e stile di vita. Generalmente la vecchiaia comincia a 6 anni per i cani di taglia grande ed a 9 anni per le piccole taglie. È il padrone che nota quando il cane comincia ad invecchiare...
Cani

Come alimentare un cane troppo magro

L'alimentazione del cane è importantissima per la sua salute. Per questo motivo bisogna conoscere bene i cibi che può mangiare e quelli che deve evitare. Gli amici a quattro zampe hanno bisogno, oltre che di attenzione, di una dieta sana ed equilibrata....
Cani

Come farsi capire dal cane

In questa guida vi spiego come farvi capire dal vostro cane. Essi variano molto in aspetto fisico e carattere, ma presentano stili di comunicazione simili. A differenza di altri animali domestici, i cani si prodigano per cercare di stabilire un contatto...
Cani

Come capire se il cane deve fare i bisogni

Se abbiamo adottato un cane e già da piccolo si è abituato a fare i suoi bisogni in determinate ore del giorno, è importante tuttavia interpretare alcuni suoi gesti, sguardi e movenze che ci indicano se effettivamente la sua richiesta è specifica....
Cani

Come capire se il cane ha la febbre

Tra tutti gli animali, il cane rappresenta il "migliore amico dell'uomo". Sono animali dal carattere allegro e vivace. Il loro temperamento è un vero toccasana per la nostra vita; essi, infatti, sono capaci di distrarre le nostre menti dalla vita frenetica...
Cani

10 comportamenti che ti fanno capire se il cane ti ama

Il cane è il migliore amico dell'uomo. Egli ama spropositatamente il suo padrone e per lui è disposto a sacrificare anche la propria vita. E questo senza chiedere nulla in cambio. Il cane manifesta il suo affetto in tantissimi modi diversi. In questa...