Come capire se il cane sta male

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

"Gli manca solo la parola" è una frase che diciamo molto spesso quando ci riferiamo al nostro migliore amico a quattro zampe, il nostro cane. Solitamente si dice in momenti di allegria, ma anche quando sta male, il nostro amico a quattro zampe riesce sempre a comunicarci il suo stato di salute in mille modi. Solamente chi lo ama come un membro della propria famiglia, però, presta attenzione ai suoi gesti inconsueti e può capire i segnali che lui ci manda. Riuscire a comprenderlo può evitare una sofferenza a lungo termine o il non accorgersi di situazioni gravi. Attraverso i passaggi seguenti ci occuperemo proprio di spiegarvi come si può riuscire a capire se il proprio cane sta male: in particolare, vedremo quali sono i principali segnali e in che modo riconoscerli.

28

Occorrente

  • Cane
  • Veterinario
38

Uno dei primi segnali che qualcosa non va nel cane è la mancanza di vitalità. Se tornate a casa e non vi fa le feste come accade di solito, non significa che è arrabbiato, ma che ha qualcosa che non lo fa stare bene. Il cane che soffre per qualche disturbo è meno reattivo, preferisce stare lontano da tutti, non vuole farsi toccare e vi schiva. Spesso, inoltre, gira lo sguardo (che è più triste e spento) o tutto il corpo verso il muro, scansando il vostro richiamo di attenzione (come fa l'essere umano quando è in castigo). Anche la mancanza di appetito non è quasi mai un buon segno. Se non avete cambiato tipo di alimento non c'è alcuna giustificazione per cui il cane non debba avere fame. In questo caso, quindi, significa che c'è qualcosa che lo disturba. Tra gli evidenti segnali di malessere c'è anche ovviamente il mugolio e il pianto del nostro amico, senza un'apparente ragione.

48

Ci sono, inoltre, dei segnali più fisici che fanno capire da subito il problema all'origine. Per esempio: il cane scuote la testa insistentemente e la piega da un lato? Probabilmente avrà dolore a un'orecchio dovuto a qualcosa che vi è entrato o a una possibile infezione. Oppure, se presenta una lacrimazione abbondante dagli occhi, naso asciutto, tremore e scarso appetito potrebbe avere raffreddore e/o febbre. Lo zoppicare o il leccarsi ad una zampa saranno evidenti segnali di qualcosa di doloroso agli arti.

Continua la lettura
58

Per quanto concerne i sintomi gastrointestinali, come vomito e diarrea, che spesso fanno spaventare il padrone, è importante precisare che se non sono ripetuti e non risultano accompagnati da sanguinamento, si possono risolvere da soli senza alcun bisogno dell'intervento di un veterinario. Conviene, però, tenere sotto controllo i giorni seguenti al singolo episodio per vedere se si dovesse ripetere, perché potrebbe rappresentare un'infezione da vermi o da qualche batterio. Ad ogni modo, per qualsiasi dubbio contattate in vostro veterinario di fiducia per spiegargli l'accaduto: sarà lui stesso a darvi i consigli e le indicazione del caso.

68

Come avrete capito, non è poi così difficile riuscire a comprendere il nostro amico cane, mentre è sicuramente più complicato decidere cosa fare nel momento in cui qualcosa non va. Non è infatti necessario portare sempre il cane dal veterinario per ogni piccolo disturbo, ma se i sintomi negativi sono più di uno e durano da più di un giorno, dovrete portarlo da chi, oltre che comprendere che sta male, capirà anche l'origine del suo dolore e vi darà l'eventuale cura.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Osservare le reazioni e i comportamenti normali del vostro cane vi aiuterà a comprendere quelli che, invece, sono comportamenti anomali o inusuali.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come curare la cistite del gatto

I gatti sono degli animali fantastici, giocarelloni e molto coccoloni. Ma anche molto delicati e facilmente soggetti a malattie. Per questo è bene stare molto attenti e prendersene cura nel migliore dei modi. I gatti, soprattutto quelli maschi, sono...
Gatti

Gatto depresso: come riconoscere i sintomi e cosa fare

All'interno di questa guida, discuteremo un argomento molto particolare: i sintomi e i segnali che ci indicano e ci aiutano a capire se il nostro gatto è depresso. Anche gli animali possono passare dei periodi bui e questo viene spesso notato se, con...
Rettili e Anfibi

5 segnali dell'ipovitaminosi nelle tartarughe

Tra le malattie che possono colpire le tartarughe domestiche, l'ipovitaminosi è una delle più comuni. Con questo termine è denominata una patologia dovuta alla carenza di vitamina A nell'organismo delle testuggini. Ad esserne maggiormente colpiti sono...
Cura dell'Animale

5 motivi per portare il coniglio dal veterinario

Forse non tutti lo sanno, ma il coniglio è l'animale domestico più diffuso, dopo il cane e il gatto. E non c'è motivo di farsene meraviglia perché il coniglio è un animale affettuoso ed intelligente, con una grande capacità di integrazione nelle...
Cani

5 segnali dell’invecchiamento del tuo cane

Come le persone anche i cani cambiano mentre invecchiano. Solo i padroni, che gli sono vicini e li conoscono meglio si potranno rendere conto di questi cambiamenti dovuti all'età. Ad una certa età il tuo cane sarà meno attivo e quindi potrà necessitare...
Cani

Come capire se il vostro cane è idrofobo

Tutti al giorno d'oggi abbiamo in casa un animale e che sia un canarino, un pesce o come in questo caso un cane è giusto e doveroso curarlo e stare attenti ai suoi comportamenti, come fosse uno di famiglia. Tra le malattie che possono colpire il nostro...
Gatti

5 segnali dell’invecchiamento del tuo gatto

Come tutti gli esseri viventi, anche gli animali quando invecchiano lanciano dei segnali. I segnali inviati, vengono inviati per un tempo molto breve (essendo più corta la vita degli animali) per questo bisogna prestare molta attenzione ad ogni cambiamento...
Altri Mammiferi

Come capire quanto il cavallo è in forma

Tutti gli animali come l'essere umano possono soffrire di malanno, malattie, problemi fisici e a volte pure di stress, in funzione dell'animale sarà possibile capire anche i segnali che daranno l'allarme e ci faranno capire che qualcosa non sta andando...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.