Come capire se il vostro animale domestico ha le carie

Tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

In questa guida andrete a scoprire come capire se il vostro animale domestico ha le carie. Non è affatto difficile solitamente capirlo, poiché purtroppo gli animali non comunicano parlando la nostra lingua. Ma una cosa che sanno fare benissimo è quella di comunicarci qualunque cosa attraverso espressioni e versi. Attraverso queste scoprirete che i vostri animali domestici vi comunicano tantissimo. Nel peggiore dei casi anche che c'è qualcosa che non va nei loro denti, magari proprio per le carie. Ecco quindi come capire se il vostro animale domestico ha le carie.

24

La carie

Quando si effettua un esame orale completo ad un animale sotto anestesia, si possono trovare carie o carie allo stato avanzato in un importante dente superiore. Il foro nello smalto solitamente si trova piuttosto piccolo e difficile da vedere perché parzialmente coperto da tessuti di gomma. Questa è una carie tipica in un animale in quanto ha un piccolo, difficile da vedere, foro nello smalto che diventa più grande all'interno del dente.

34

La scoperta

Poiché gli animali domestici non si lamentano e perché molte anormalità orali sono difficili da vedere nei pazienti svegli, le famiglie raramente vedono i problemi. Molte carie che vedete sono presenti già da tanto tempo e sono così grandi che hanno distrutto troppo il dente, e il dente non può essere salvato. Per il vostro animale è una vergogna perdere un dente, ma ciò che è più importante è che l'animale sperimenta disagio e dolore per un certo periodo di tempo e non sa come dircelo. La gente ha i denti puliti e completamente esaminati ogni sei mesi, per cui problemi come carie e denti incrinati possono essere rilevati e trattati presto. Pensate quanto sarebbe doloroso avere un grande danno decadente o infettato per mesi o anni se non potete esprimere quanto faccia male. Le radiografie hanno dimostrato che i danni interni sono abbastanza lievi e che il dente si potrebbe salvare. Quindi per scoprire se i vostri animali hanno le carie è bene far fare loro dei controlli periodici dal veterinario. Inoltre, state all'erta riguardo ai versi di sofferenza e dolore che emettono.

Continua la lettura
44

L'intervento

Il tessuto gengivale spesso viene ritratto per consentire la cura della carie, il dentino morto e danneggiato dai batteri viene quindi rimosso con un trapano ad alta velocità, il dentino viene legato (per eliminare la sensibilità) con un polimero e solidificato con una luce ultravioletta su di esso, il foro viene poi riempito con composito a passo e poi un sigillante viene applicato sulla superficie della riparazione. Sì, il dente sembra abbastanza normale e non è sgradevole ma ciò che è veramente importante è che il dente è ora confortevole ed è stato salvato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come fare uno stripping domestico al cane

Lo stripping è una particolare tecnica di toelettatura del cane. Attraverso lo sfoltimento del pelo si permette al cane di non soffrire il caldo intenso nei periodi estivi o di non perdere troppo pelo nei periodi della muta, ma è molto utilizzato nel...
Cura dell'Animale

Cosa fare se si investe un animale

Quando camminiamo per strada, ci capita spesso di notare cani, gatti o uccelli privi di vita che sono stati investiti da qualche conducente scellerato o che non è stato opportunamente attento a quello che gli capitava davanti. Questo è quello che accade...
Cura dell'Animale

Come portare in vacanza il vostro cucciolo

Tutti gli amanti degli animali si trovano dinanzi un problema ogni volta che si prospetta una vacanza: come fare con il proprio cucciolo? È un bel problema, dato che non si può certo abbandonare o trascurare il proprio animale. Molti optano per affidarlo...
Cura dell'Animale

Come occuparsi di un ratto domestico

Avete intenzione di acquistare un ratto domestico? Dovete innanzitutto sapere che esistono molte varietà di ratto con diversi colori della pelliccia e degli occhi. Questi comprendono pelliccia biancha, cannella, blu e colorata con occhi scuri o rosa....
Cura dell'Animale

Come capire se il criceto sta male

Sono molte le persone che si avvalgono della compagnia di un piccolo animale domestico; tra queste, una quota rilevante è composta da chi ha in casa propria un criceto, animale da compagnia per antonomasia, molto simpatico, di cui in particolare la razza...
Cura dell'Animale

Come addestrare il vostro cavallo

Il cavallo è un animale bellissimo e molto sensibile, e se ne possedete uno ed intendete addestrarlo, comunque sappiate che non è affatto una passeggiata. Infatti, bisogna sapere che se non si è esperti, è meglio farsi aiutare da qualcuno, magari...
Cura dell'Animale

10 consigli per prendersi cura degli animali domestici

Chi di noi non ha mai desiderato avere un animale domestico e prendersene cura? Infatti, quasi tutti da bambini, ma anche da grandi, ne abbiamo desiderato uno e di sicuro i nostri genitori o parenti ci hanno accontentato. Avere un animale domestico comporta...
Cura dell'Animale

Come Allevare Una Capra

Allevare un animale non è cosa semplice, soprattutto se si tratta di un animale delicato e particolare come una capra. Certamente averne una può garantirci dei prodotti caseari naturali e di ottima fattura, sicuri che non ci siano sostanze nocive come...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.