Come capire se un porcellino d'India è maschio o femmina

Tramite: O2O 24/05/2018
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Individuare il sesso di un porcellino d'India, anche conosciuto come "cavia", soprattutto se si tratta di un cucciolo, può sembrare difficile; con un po' di attenzione, però, possiamo intuirlo soltanto osservando l'animale anche nelle prime settimane di età. Ecco il metodo più semplice ed efficace per capire se il porcellino d'india in questione è un esemplare maschio o femmina.

26

Maneggiare con cura l'animale

Sono animali molto piccoli, specialmente se si decide di controllarne il sesso a poche settimane dalla nascita, e di conseguenza bisogna prenderli in mano con delicatezza, mani pulite e attenzione. Va tenuto supino sul palmo della mano, con le dita strette delicatamente attorno alle spalle, in modo da avere una visione chiara degli organi genitali.
Se il porcellino d'India dà segni di nervosismo, è necessario rimandare e aspettare che si calmi, per evitare che si faccia male (o che faccia male a noi) nel tentativo di sfuggire alle nostre mani.

36

Osservare le distanze

Ora dobbiamo solo osservare il ventre dell'animale, esposto una volta rivolto verso l'alto. La distanza tra gli organi genitali e l'ano, una piccola apertura sottile facilmente riconoscibile, può già aiutarci; negli esemplari maschi la distanza tra pene e ano è di qualche centimetro, mentre nelle femmine è quasi nulla, in quanto la vulva si trova sulla parte superiore dell'ano stesso. Le distanze precise variano in base alla taglia e all'età dell'animale, ma è una constatazione che, una volta controllato, si potrà fare facilmente.

Continua la lettura
46

Trovare (oppure no) la "y"

Per essere più sicuri, anche una volta controllata la distanza tra gli organi genitali e l'ano, è necessario osservare con più attenzione i primi. Nella femmina, sopra l'apertura genitale vi è un piccolo rigonfiamento che se scostato in due parti, sempre con delicatezza, mostrerà una riconoscibile forma a "y", assente nel maschio. In quest'ultimo, invece, sopra e a qualche centimetro di distanza dall'ano, si trova il pene, circondato da un rigonfiamento di forma rotonda e colore generalmente più chiaro. Tra il pene e l'ano, inoltre, si trova un rigonfiamento in corrispondenza dei testicoli.

56

Verificare con il veterinario

Il metodo ancora più semplice per conoscere con certezza il sesso dell'animale è ricorrere all'aiuto di un veterinario; può confermare la nostra teoria, dedotta dall'osservazione dell'animale, o può darci una risposta se per qualsiasi motivo non l'abbiamo trovata da soli. Inoltre, i genitali dei porcellini d'India sono molto simili a quelli dei conigli, e se conosciamo qualcuno di fiducia che ha dimestichezza con i secondi possiamo rivolgerci a lui; il veterinario, però, rimane sempre la prima scelta.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Maneggiare l'animale solo se è calmo
  • Usare delicatezza e attenzione
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Come capire se un coniglio è maschio o femmina

La maggior parte dei graziosissimi, tenerissimi conigli nasconde un segreto ben custodito: il proprio sesso. Vale anche per le specie nane, le più diffuse come pets. Il motivo è che questo animale non presenta un marcato dimorfismo sessuale. Il termine...
Animali da Compagnia

Come capire se un topo è maschio o femmina

I topi, a parte la brutta fama che si sono guadagnati, sono animaletti intelligenti, simpatici e piuttosto timidi, almeno all'inizio. Come tutti i roditori hanno un pregio ed un difetto. Se lasciati liberi di moltiplicarsi lo fanno rapidamente in maniera...
Animali da Compagnia

Come distinguere una cavia femmina dal maschio

La cavia, conosciuta anche come porcellino d'india, è un animale di compagnia sempre più diffuso, ma molti proprietari di cavie trovano molto difficile determinarne il genere o il sesso e spesso hanno bisogno di loro veterinario per fare questa distinzione....
Animali da Compagnia

Come aiutare un porcellino d'India in gravidanza

La cavia domestica, meglio nota come porcellino d'India è uno piccolo roditore originario del Sud America ed è comunemente utilizzato ed allevato come animale da compagnia domestico. Si tratta di una creatura piuttosto fragile e che trascorre la sua...
Animali da Compagnia

Come Prendersi Cura Di Un Porcellino D'India

Il porcellino d'India, chiamato anche cavia, è un piccolo animale appartenente all'ordine dei roditori, lo stesso di topi, scoiattoli e marmotte. Ha un corpo tozzo e piuttosto squadrato, collo e zampe corti. I porcellini d'India sono animali davvero...
Animali da Compagnia

5 cose da sapere sul porcellino d'India

Il porcellino d'India o cavia domestica, è un piccolo animaletto facente parte della famiglia dei roditori. Timido e circospetto inizialmente, nel tempo il porcellino d'India sviluppa un forte legame con il proprio padrone. La sua indole è mansueta...
Animali da Compagnia

Come coccolare un porcellino d'india

Il porcellino d'India è un piccolo roditore, particolarmente apprezzato come animale da compagnia.Si tratta di un esemplare molto curioso, vivace e affettuoso, ma anche molto delicato e timoroso. Per questo motivo è necessario prendersi cura di lui,...
Animali da Compagnia

Alcune cose da sapere se hai un porcellino d'india

Il porcellino d'india, detto anche cavia domestica, è un piccolo roditore, molto simile ad un topolino, ma dai colori più sgargianti e dal pelo più "batuffoloso", tale da renderlo talmente adorabile da essere spesso oggetto del desiderio di molti bambini,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.