Come catturare una rana

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se abbiamo un giardino e con esso un piccolo stagno, è importante sapere che può essere visitato dalle rane che con il loro tipico gracchiare specie nelle ore notturne, potrebbero dare non pochi fastidi, per cui bisogna trovare la soluzione adeguata al problema. In riferimento a ciò, nei passi successivi di questa guida ci sono alcuni consigli su come catturare una rana.

24

Un primo metodo utilizzato per catturare rane consente nello sfruttare il fatto che queste ultime sono attirate irresistibilmente dal colore rosso. È sufficiente, in questo caso, impiegare un fiocchetto di lana, oppure un piccolo pezzetto di lardo, senza la necessità di un'esca o, al massimo, utilizzando un piccolo amo.

34

La rana verrà attirata dal colore e, quando salterà per afferrare con la bocca il filo rosso, bisognerà dare un colpetto in modo che l'amo si infili nella bocca della rana. Appena messa in un secchiello togliere delicatamente l'ancoretta dalla bocca cercando di causare meno dolore possibile alla rana stessa. Chi non ha particolare dimestichezza può provare a catturare una rana con un retino. Non può essere utilizzato un retino qualsiasi; occorre, infatti, prendere in considerazione sia la lunghezza del manico che la larghezza delle maglie, oltre alla forma della bocca. In particolare, le maglie dovrebbero essere piuttosto strette, in modo che la rana non riesca ad infilarvi la testa nel tentativo di scappare, rischiando di ferirsi anche piuttosto seriamente. Per quanto riguarda la bocca, quest'ultima dovrà essere flessibile; in tale modo sarà possibile anche catturare rane che si nascondono in spazi angusti.

Continua la lettura
44

Quando la rana si trova invece sul terreno asciutto, per catturarla è possibile calare direttamente la rete sull'animale, assicurandosi che la bocca aderisca perfettamente al terreno, dopodiché bisogna bloccare la rana con una mano in modo da poter sollevare il retino senza che abbia nessuna possibilità di scappare. Un'altra possibilità per catturare una rana consiste nell'impiegare direttamente le mani. In questo caso sarà necessario posizionarsi alle spalle dell'anfibio in quanto, pur avendo la rana un raggio visivo ampio, non riesce a percepire con facilità quanto avviene alle sue spalle. Con le mani bisogna poi afferrare anche le zampe posteriori, senza stringerle eccessivamente per non ferire l'animale, quindi posizionare la rana all'interno di un secchio e portarla altrove, magari in uno stagno dei giardini comunali.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

Come riconoscere il sesso di una rana

Nelle abitazioni gli animali che si trovano maggiormente sono: gatti, cani, conigli, pesci rossi, criceti. Negli ultimi anni però si sta diffondendo la ricerca dell'esotico da parte di quelle persone che amano gli animali. Non è strano imbattersi in...
Rettili e Anfibi

Come allevare i girini

Il termine "girino" identifica comunemente lo stadio larvale degli Anfibi e, tra questi, rientra il piccolo della rana. La struttura del girino è caratterizzata da un corpo globulare, che contiene gli organi vitali, e da una coda appiattita e lanceolata...
Rettili e Anfibi

Le principali specie di anfibi presenti in Italia

Al contrario di ciò che si pensa, in Italia esistono una varietà notevole di anfibi. Grazie anche al territorio alquanto favorevole per questi particolari animali sospesi tra la terra ferma e l'acqua, i quali possono vivere e riprodursi in totale tranquillità....
Rettili e Anfibi

Come allevare rane e rospi

Gli anfibi appartengono ad una specie animale molto legata all'acqua ed è in questo luogo che avviene la loro riproduzione: l'etimologia della parola, "anfi" che significa doppio e "bio" vita, testimonia che il ciclo vitale degli anfibi prevede una fase...
Rettili e Anfibi

Le abitudini più buffe dei girini

Il ciclo vitale della rana assume per struttura diverse forme e quindi diversi comportamenti. Il girino rappresenta l'infanzia della rana, con il suo faccione buffo e arruffato, e una bocca che man mano che cresce e si allarga fino a coprire tutto...
Animali da Compagnia

Gli animali più colorati del mondo

Dall'azzurro delle zampe della sula, al rosso dell'ibis, al rosa del fenicottero, al blu della rana dal dardo velenoso fino al raggiungimento della più sublime fusione di colori nella sinfonia di sfumature dell'ara macao, nella sua bontà, la natura...
Rettili e Anfibi

I principali abitanti dello stagno

Il pianeta Terra è la casa dell'umanità e di una serie numerosissima di specie animali e vegetali. Nella biosfera della Terra sono presenti molti ecosistemi in perfetto equilibrio. Al loro interno, animali e piante vivono e interagiscono in un ambito...
Rettili e Anfibi

Come allestire un terrario per rane

Il terrario è una struttura che permette di ospitare differenti specie di animali, come serpenti o alcuni roditori, e anche piante; tra questi sicuramente può accogliere le rane, degli anfibi che molte persone decidono di acquistare come animali domestici....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.