Come cercare i parassiti sul cavallo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Soprattutto a partire dall'inizio della stagione primaverile e successivamente di quella estiva, la presenza di parassiti come zecche, pidocchi e acari, diventa un problema da tenere nella massima considerazione, specialmente nel caso in cui si possieda un animale, come un cane e un gatto; anche chi gestisce una fattoria, oppure chi possiede una scuderia deve prestare molta attenzione. I parassiti esterni, infatti, oltre a poter essere causa di infezioni cutanee, possono portare anche alla proliferazione di parassiti interni che rischiano di fare ammalare gravemente l'animale. In particolare, nella seguente guida, vi illustrerò come cercare correttamente i parassiti sul cavallo, in modo da eliminarli completamente. Vediamo quindi come procedere.

25

Innanzitutto, uno dei parassiti che con maggiore frequenza infesta il cavallo è la zecca: anche i pidocchi, sia masticatori che succhia sangue, sono un pericolo costante e devono essere subito individuati. È consigliato, quindi, effettuare giornalmente un controllo del mantello esaminando, con molta cura, le zone preferite dalle zecche e dagli altri parassiti esterni come la piega delle mammelle, il perineo, la zona delle orecchie, la criniera e le molte pieghe presenti su tutto il corpo. Iniziate, comunque, ad esaminare l'animale partendo dalla testa, strofinando accuratamente le mani per sentire eventuali protuberanze che, in realtà, potrebbero celare la presenza di parassiti.

35

Successivamente, controllate anche il muso e la parte sotto alla mascella, soprattutto se il cavallo si è recato al pascolo per mangiare dell'erba. In seguito, dopo aver esaminato tutto il corpo, comprese le zampe, pettinate sia la criniera che la coda del cavallo. Nel caso in cui dal controllo dovesse emergere la presenza di zecche o di altri parassiti, e decidiate di toglierli senza consultare prima il veterinario (in caso di zecche è sconsigliato toglierle da soli), è opportuno conservarli e portarli dal veterinario assieme all'animale, in modo che possano essere esaminati accuratamente.

Continua la lettura
45

Dopodiché, se il cavallo viene cavalcato per effettuare una passeggiata nel bosco, ricontrollate l'animale, perché è frequente che le zecche scelgano il sottobosco come ambiente all'interno del quale proliferare; in questo caso, oltre al cavallo, verificate anche la sella e i vestiti che si indossano. Qualora permanga il dubbio che il cavallo presenti una zecca (ad esempio perché presenta febbre alta), nonostante la verifica manuale non abbia portato ad individuare alcun parassita, contattate comunque il veterinario.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Mammiferi

Come insegnare a un cavallo a fare l'inchino

La disciplina del dressage è senza alcun dubbio una delle più complicate da praticare assieme al proprio cavallo, ma allo stesso modo una delle più soddisfacenti. Insegnare al proprio cavallo ad eseguire azioni "umane" come ad esempio un elegante inchino...
Altri Mammiferi

Come addestrare un cavallo a non scalciare

Tutti gli animali in natura hanno una propria autodifesa, e quella dei un cavalli è rappresentata dai calci. Dopo tutto, se si ha a che fare con un cavallo non trattato in maniera corretta (ad esempio se legato con funi o catene che gli impediscono di...
Altri Mammiferi

Come Disarcionare Un Cavallo

Il cavallo è un animale tranquillo e socievole, ma la sua stazza ed un attimo di nervosismo o panico potrebbe risultare molto pericoloso. Bisogna dunque saper disarcionare un cavallo con molta attenzione. Ecco come disarcionare correttamente un cavallo....
Altri Mammiferi

Come conquistarsi la fiducia di un cavallo

Esiste forse qualcuno al mondo che non ami i cavalli? Semmai Dio ha fatto qualcosa di più bello, l'ha di certo tenuto per sé! Il cavallo, amico di Pippi Calzelunghe e di Sbirulino, protagonista di serie televisive (per esempio Furia cavallo del West),...
Altri Mammiferi

5 cibi da non dare mai al cavallo

Una dieta sana e completa è uno degli aspetti fondamentali che vanno ad incidere sulla salute e il benessere del cavallo. Il cavallo è un erbivoro e necessita di una dieta variegata e non basata solo su fieno o mangime. In base al suo dispendio energetico...
Altri Mammiferi

Come migliorare la relazione con il tuo cavallo

L'equitazione è uno sport molto bello, permette di trascorrere delle ore all'aria aperta, a contatto con la natura, ed instaura un piacevole e stretto rapporto con il cavallo. Questo sport è ricco di qualità e presuppone una responsabilità notevole...
Altri Mammiferi

Tutto sul cavallo murgese

Esistono svariate razze di cavalli e si distinguono tra loro per caratteristiche morfologiche e fisiche. In questa guida illustreremo tutto sul cavallo Murgese. Questa razza equina origina dall'altopiano delle Murge. Le Murge si elevano in Puglia tra...
Altri Mammiferi

Come addestrare un cavallo al trotto

Il cavallo è un mammifero che già nell'antichità era addomesticato dall'uomo e utilizzato come supporto all'agricoltura o per effettuare degli spostamenti. Secondo alcuni studiosi i primi cavalli addomesticati risalgono addirittura al 3000 a. C. In...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.