Come collegare due acquari

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Sono ormai moltissime le persone che possono mostrare orgogliosamente in casa un acquario; oltre ad essere elegante e a conferire una maggiore importanza all'ambiente che lo ospita, l'acquario rappresenta anche un elemento in grado di rilassare chi visita la casa e, a seconda di come è predisposto, dei pesci che contiene e delle decorazioni poste al suo interno, fornisce un'indicazione della personalità del proprietario. Nella presente guida verrà indicato come collegare due acquari; si tratta di un'operazione che può essere eseguita con una certa facilità, ovviamente prestando la necessaria attenzione.

25

Il modo più semplice per collegare due acquari tra loro, che può essere adottato quando entrambi sono posti sullo stesso piano, è quello di sfruttare il famoso effetto sifone. Per farlo, munirsi di un tubo, verificando che sia piegato ad "U" (la cosiddetta curva a gomito) e che la lunghezza delle due braccia permetta ad entrambe di posizionarsi sotto al livello minimo che potrebbe essere raggiunto dall'acqua. Procedere riempendo il tubo con l'acqua e fissandolo alle due vasche.

35

Un'altra soluzione per vasche di differente altezza è quella di impiegare una pompa regolabile che sia comandata da un galleggiante; appena l'acqua arriverà al livello di quest'ultimo la pompa inizierà ad agire e, una volta che tornerà ad essere sufficientemente basso, la pompa smetterà automaticamente di funzionare. Sarà comunque necessario effettuare dei controlli regolari nel tempo in merito al funzionamento della pompa, per scongiurare che eventuali bruciature possano pregiudicarne l'attività, mettendo in pericolo la sopravvivenza stessa dei pesci.

Continua la lettura
45

Grazie al principio dei vasi comunicanti il livello dell'acqua in entrambi gli acquari sarà il medesimo, almeno finché si eviterà all'aria di entrare nel tubo. Il limite di questo modello è costituito dal fatto che, nel caso in cui negli acquari siano presenti pesci molto piccoli, questi possano passare da una vasca all'altra; per evitare che questo accada è sufficiente predisporre una rete, che eliminerà il problema consentendo comunque all'acqua di non interrompere il suo flusso. Se i due acquari non presentano la stessa altezza potrebbe sorgere, invece, un problema nel caso in cui l'acqua diventi troppo alta, rischiando di traboccare da uno dei due; applicando due rubinetti al tubo si riuscirà a scongiurarlo, regolando l'acqua in entrata in ognuna delle due vasche.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

Come disporre i filtri nell'acquario

Avere un acquario in casa è sempre qualcosa di bello, di affascinante e di curioso. Vedere pesci differenti che nuotano e si muovono davanti ai vostri occhi, è sempre una sensazione davvero emozionante. Gli acquari però, devono essere sempre mantenuti...
Pesci

Come illuminare l'acquario

Per una buona riuscita di un acquario, l'illuminazione è uno dei fattori più importanti. C'è da dire che, le case produttrici di acquari, al momento delle vendita, includono sempre le luci che danno una bassa sorgente luminosa, lasciando all'acquirente...
Pesci

Come allevare le anguille

Se abbiamo la passione per l'itticoltura, possiamo cimentarci nell'allevamento delle anguille creando un habitat su misura per loro affinché possano svilupparsi regolarmente. Nello specifico si tratta di realizzare una vasca, munirla di un ossigenatore...
Pesci

Consigli per evitare la proliferazione delle alghe nell'acquario

Chi ha la passione per i reef e per gli acquari di acqua dolce sa che il pericolo maggiore per la salute dei propri pesci è quello di non riuscire ad evitare la proliferazione delle alghe. Le alghe sono degli organismi privi di fusto, foglie e radici...
Pesci

I principali pesci marini per acquario

Prendersi cura del proprio acquario potrebbe non essere affatto semplice. Ciò significa non solo eseguire la giusta manutenzione, ma informarsi al meglio anche sulla tipologia di pesci da poter inserire al suo interno. Infatti, integrare dei nuovi pesci...
Pesci

Come migliorare la circolazione dell'acqua in acquario

L'acquario ripropone, in proporzioni, ovviamente, molto ridotte, il meraviglioso e variopinto scenario della vita sommersa. Pertanto, possiamo considerarlo come una finestra sul mondo che vive e prolifera sotto il pelo dell'acqua, ovvero, l'habitat ideale...
Pesci

I pesci più resistenti da mettere in acquario

Se intendiamo allestire un acquario magari di tipo tropicale, è necessario per ottimizzarne il funzionamento, scegliere dei pesci più resistenti ovvero facili da allevare e che riescono a sopravvivere a lungo. Nella seguente guida, passo dopo passo,...
Pesci

5 pesci di acqua salata per l'acquario marino

L'acquario marino è considerato dagli esperti come la più bella tipologia di acquario che sia possibile realizzare, ma allo stesso tempo a causa della difficoltà di gestione e di mantenimento sia dei pesci che della vegetazione, nonché per gli elevati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.