Come Combattere La Forfora Del Cane

Tramite: O2O 15/06/2018
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Accarezzando il vostro cane vi siete accorti che il vostro amico a quattro zampe ha la cute secca e screpolata? Anche lui, come noi, può avere la forfora. In questa utile guida cercheremo di prevenire e combattere l?insorgere della forfora, rivolgendo particolare attenzione ad una delle cause scatenanti: la malattia parassitaria denominata scientificamente Cheyletiellosi o ?forfora migrante?.

28

Occorrente

  • Cibo a base di Omega 3 e Omega 6
  • Spazzola
  • Prodotti per la detersione
  • Farina d'avena
  • Olio di semi di lino o di arachide
38

Come accorgersi che il cane ha la forfora

I sintomi che identificano la patologia sono diversi: esfoliazione, prurito, irritazione cutanea, presenza di scaglie anche notevoli soprattutto sul dorso del cane. Le cause scatenanti nei cani (ma anche nei gatti e nei conigli) sono diverse: una dieta carente di acidi grassi; intolleranza alimentare ad alcuni ingredienti della pappa; utilizzo di prodotti non propriamente adatti e non anallergici; malattie parassitarie come la Leishmaniosi e la Cheyletiella.

48

Come procedere se la forfora è causata dall'alimentazione

Se la forfora deriva dalla dieta del vostro cane o è conseguenza del periodo di muta sarà sufficiente procedere ad un riequilibrio dell?alimentazione: occorrerà quindi nutrire maggiormente la pelle del cane diminuendo i cibi secchi e le crocchette ed integrando con Omega 3 e Omega 6. Particolarmente indicato è anche l?utilizzo di alcuni metodi naturali come l?olio di semi di lino spremuto a freddo.

Continua la lettura
58

Cosa fare se la forfora è causata dagli acari

Diverso, e maggiormente complicato, è il caso della malattia parassitaria denominata Cheyletiella. Il nome di questa patologia deriva dagli acari che la generano, appartenenti al genere Cheyletiella. Questi acari possono essere visibili ad occhio nudo mentre si muovono tra i peli del vostro cane: la definizione ?forfora migrante? deriva proprio dalle dimensioni di questi parassiti. Un?altra peculiarità di questi parassiti è quella di essere molto resistenti: in particolari condizioni, infatti, questi acari riescono a sopravvivere anche per settimane. La disinfestazione, pertanto, dovrà essere particolarmente accurata.

68

Che terapia seguire dopo aver disinfestato la casa dagli acari?

Durante la bonifica si consiglia di isolare il cane e di farlo comunque visitare da un veterinario. La diagnosi può essere eseguita sul materiale raccolto ed analizzato al microscopio, con lo scotch test o più semplicemente con lo spazzolamento del mantello e l?individuazione dell?acaro con una lente di ingrandimento. Per contrastare gli acari occorre anzitutto disinfestare gli ambienti con appositi spray antiparassitari. La terapia consigliata dura circa sei settimane. Particolarmente efficace è l?ivermectina per via sottocutanea, anche se il farmaco non risulta registrato per l?uso nel cane.

78

Come curare la forfora con ingredienti naturali

Una volta accertato che il nostro cane ha la forfora, si potrebbe decidere di curarla facendo ricorso ai rimedi messi a nostra disposizione da madre natura. Partendo dal presupposto che questo tipo di problematica è fondamentalmente causato da un basso apporto di acidi grassi, suggeriamo di ricorrere a qualcosa che sia in grado di ovviare a questo deficit ripristinando il corretto equilibrio: ci riferiamo, ad esempio, all'olio di semi di lino ma anche l'olio di semi di arachide, che in caso di forfora sono un vero e proprio toccasana per il nostro amico a quattro zampe. Basterà somministrargli un mezzo cucchiaino dell'olio prescelto ogni 5 chili del suo peso perché i risultati auspicati siano subito visibili, avendo cura di integrarlo nella sua alimentazione quotidiana per un periodo di tempo abbastanza lungo. I benefici saranno immediati: sul suo manto non vedremo più le fastidiose scaglie di pelle squamosa caratteristiche appunto della forfora, e il suo pelo tornerà ad essere immediatamente più lucido e soffice al tatto. Per quanto riguarda il momento del bagnetto, consigliamo invece di ricorrere alla farina d'avena nel caso in cui, per le più svariate ragioni, non si voglia acquistare uno shampoo specifico: aggiungendone qualche cucchiaio all'acqua che ci servirà per lavarlo, la farina d'avena idraterà la cute di Fido nella maniera più naturale possibile, senza causare irritazioni o problemi di altro genere.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • L'igiene quotidiana è per evitare la forfora nel cane
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come fare se il cane se il cane non può venire in vacanza con noi

Gli animali sono certamente i migliori amici dell'uomo, ma molto spesso, quando si tratta di dover andare in vacanza e doversi spostare potrebbero rivelarsi un piccolo problema. Certamente abbandonarli in favore di una vacanza non è la soluzione ottimale,...
Cani

Come idratare la pelle del cane

Come noi umani, anche i nostri amici a quattro zampe possono essere soggetti a problemi cutanei, sopratutto quando il clima e il periodo agevolano secchezza e screpolature. Un esempio è proprio l'inverno che, con la mancanza di umidità, può trasformare...
Cani

Come prendersi cura di un cane con la lesmaniosi

Con il periodo estivo e le imminenti vacanze al mare, anche dei nostri quadrupedi, si ripresenta puntuale il terrore della Leishmaniosi. La Leishmaniosi è una grave malattia infettiva che può colpire i cani e marginalmente l’uomo. Purtroppo è presente...
Cani

Cane depresso: come riconoscere i sintomi e cosa fare

I cani sono degli animali dal temperamento forte e deciso. Ma delle volte possono cadere in uno stato profondo di tristezza. Le cause scatenanti possono essere molte e legate a cambiamenti. Uno dei più frequenti viene attribuito a un eventuale trasloco....
Cani

Come comportarsi quando il cane si agita durante il temporale

Il temporale per il cane è un vero e proprio incubo. L'animali non sopporta i tuoni, li teme, ne ha paura. Alcuni studi però dimostrano che questa fobia sia più diffusa solo in alcune razze, ma certo è che i cani sono animali conosciuti per la loro...
Cani

Come evitare che il cane attacchi il gatto

L'inimicizia fra il cane ed il gatto è proverbiale; si sono scritti libri, pubblicati films e disegnati fumetti a bizzeffe su quest'argomento. In verità non si tratta del tutto di una leggenda metropolitana; infatti, riferendosi a due persone che non...
Cani

Consigli per proteggere il cane dalle zanzare

Il cane, ha bisogno di un antiparassitario per essere protetto da zanzare, zecche, pulci e altri insetti. In commercio ce ne sono molti. Chiediamo consiglio al nostro veterinario, affinché possa indirizzarci verso il più indicato per il nostro cagnolino....
Cani

Cosa fare se il cane ha la dermatite

La dermatite è una malattia assai comune nei nostri amici a quattro zampe. Pur non trattandosi di una patologia grave, riconoscerla e curarla sotto consiglio veterinario è fondamentale per la salute di Fido. Non ci resta che scoprire, allora, quali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.