Come conquistare la fiducia di un pappagallo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se il vostro pappagallo ha paura, non si avvicina o non sale sul dito e non sapete assolutamente come fare per risolvere questo problema, non dovrete preoccuparvi: come ogni animale, anche i pappagalli hanno bisogno di tempo e specialmente di comprendere bene la persona che hanno davanti per potersi fidare. Nei passaggi che compongono la guida che segue vi sarà spiegato chiaramente come bisogna conquistare la fiducia di un pappagallo, in maniera abbastanza semplice.

25

Parlategli dolcemente

Come prima cosa è necessario che il vostro pappagallo prenda confidenza con voi e superi la diffidenza iniziale verso i vostri gesti: potrete cominciare provando ad incuriosirlo parlandogli dolcemente e porgendogli qualche buon alimento, prima soltanto attraverso le sbarre e poi anche aprendo lo sportello della gabbietta. Naturalmente ciascun pappagallo ha il proprio carattere e, pertanto, non esiste una tempistica esatta, perché alcuni sono maggiormente predisposti a fidarsi ed altri hanno bisogno di più tempo; queste cose occorre ripeterle ogni giorno, finché il vostro pappagallo non si fiderà e non avrà più paura.

35

Non forzate i pappagalli

Quando il vostro pappagallo si fiderà di voi e non vi temerà più, potrete cominciare a lavorare sul convincerlo ad uscire dalla sua gabbia: guardando e facendo attenzione, sarà possibile anticipare le reazioni dell'animale. In ogni caso dovrete confrontarvi con lui sempre con molta delicatezza e mai con arrabbiature: infatti, offrire del cibo e continuare ad utilizzare un tono calmo potrebbe decisamente aiutare nel cercare di farlo salire sulla vostra mano o sul vostro dito. L'importante sarà non forzare mai il pappagallo e rendere qualunque cosa il più naturale possibile: molto ben voluti sono anche i grattini sul petto, compiuti sempre dolcemente e in maniera leggera.

Continua la lettura
45

Ripetete quotidianamente tutti i passaggi

Ripetete quotidianamente tutti i passaggi descritti precedentemente, finché non sarà proprio il vostro pappagallo a cercare il contatto con voi: non sarà difficile, poiché basterà soltanto un po' di pazienza e calma. Cercate anche di capire qual è l'alimento che il vostro animale gradisce maggiormente, così da poterlo premiare tutte le volte che vi ascolta: un'altra cosa da sottolineare è il non punirlo, perché con i pappagalli non funziona e l'animale si allontanerebbe da voi non fidandosi più. Qualora il vostro pappagallo fosse svogliato e non abbia voglia di fare qualcosa, non dovrete assolutamente sforzarlo, ma sarà necessario aspettare il momento giusto.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Qualora il vostro pappagallo fosse svogliato e non abbia voglia di fare qualcosa, non dovrete assolutamente sforzarlo, ma sarà necessario aspettare il momento giusto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come addomesticare un pappagallo

Tra gli animali domestici più popolari, generalmente ricordiamo i cani ed i gatti. Ma anche gli uccelli occupano un posto rilevante tra quelli più amati dalle famiglie che decidono di prendersene cura. I pappagalli, in maggior misura rappresentano dei...
Volatili

Come ritrovare un pappagallo smarrito

Chi possiede un animale domestico può incorrere nella spiacevole situazione di perdere il proprio amico e non sapere come fare per ritrovarlo. Certo che se a smarrirsi è un cane o un gatto le cose che si possono fare sono tante, ma cosa fare a scappare...
Volatili

Come insegnare al pappagallo a parlare

I pappagalli sono stupendi e intelligenti uccelli che hanno un folto piumaggio colorato ed il becco ricurvo. Si muovono in modo molto aggraziato, quasi come a pavoneggiarsi per mostrare le loro bellissime piume variopinte. Alcune specie di pappagalli...
Volatili

Come prendersi cura di un pappagallo

Gli animali da compagnia sono molti; tra essi il cane, il gatto ed il coniglio. La maggior parte delle persone sceglie di avere in casa uno di questi animali, ma ci sono anche alcuni che preferiscono avere un acquario colmo di pesci oppure un altro genere...
Volatili

Come insegnare a parlare ad un pappagallo

I pappagalli non nascono con già la conoscenza del comunicare con l'essere umano inteso come linguaggio. Se abbiamo l'intenzione di prendere un pappagallo con la convinzione che poi un giorno possa parlare con noi, stiamo sbagliando, per far sì che...
Volatili

5 consigli per scegliere una gabbia per pappagalli

Scegliere un animale da compagnia non è sempre facile, e ognuno di voi avrà sicuramente scelto in base a dei criteri di vario genere. Tra i tanti animali domestici e da compagnia che potreste scegliere, c'è il pappagallo.Il pappagallo è un animale...
Volatili

5 alimenti da non dare al pappagallo

La maggior parte delle persone e, soprattutto chi non ha mai posseduto un pappagallo, spesso tende a sottovalutare l'importanza della sua alimentazione. È proprio fornendo una dieta corretta e bilanciata al nostro pappagallo, che possiamo garantirgli...
Volatili

Come curare la congiuntivite al pappagallo

Le nostre case accolgono diversi tipi di animali domestici, che sono entrati, ormai da anni, a far parte della famiglia, considerati a pieno titolo amici e componenti del nucleo. C' è chi sceglie un cane, ritenendolo il più fedele tra gli amici a quattro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.