Come conquistarsi la fiducia di un animale che è stato maltrattato

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

A volte quando decidiamo di adottare un animale domestico, raccogliendolo per strada o prelevandolo dal canile, sappiamo già a priori che si tratta di un animale maltrattato dall'uomo; ed ottenere la sua fiducia prendendocene cura molto spesso non risulta un'impresa facile, specialmente se il nostro amico è particolarmente traumatizzato. In questa guida troveremo alcuni suggerimenti utili da seguire per sapere come fare a conquistare la fiducia di un animale traumatizzato.

26

Occorrente

  • Amore, calma e pazienza.
36

L'Associazione Italiana per la Difesa degli Animali e dell'Ambiente è un ottimo punto di riferimento ed un valido aiuto per coloro che vogliono approcciarsi ad animali che precedentemente hanno subito maltrattamenti: come prima cosa, bisogna cercare di avvicinare l'animale utilizzando molta cautela e molta pazienza, offrendogli anche un piccolo premio, per esempio del cibo. È di assoluta importanza il fatto che egli riponga la sua fiducia verso di noi, nonostante le esperienze traumatiche che ha avuto, per fare in modo che ci segua. Evitiamo assolutamente di prenderlo per il collare, perché rischiamo di impaurirlo ancora di più: specialmente se notiamo che è molto spaventato, dobbiamo essere ancora più pazienti nell'approccio con un animale maltrattato.

46

Il secondo passo da fare è quello di cercare di guardarlo negli occhi, abbassandoci verso di lui per metterlo a proprio agio: l'animale lo interpreterà come un gesto d'amicizia, spingendolo a seguirci. Un'altra cosa da non fare mai è quella di prenderlo per la testa, evitando di fare movimenti bruschi e frettolosi. Possiamo dare conforto all'animale, se notiamo che è particolarmente affannato o accaldato, cercando di rinfrescarlo con dell'acqua fresca, ma non gelida. Non appena sarà possibile, dobbiamo portarlo dal veterinario per effettuargli i primi controlli e le vaccinazioni necessarie.

Continua la lettura
56

Ma se troviamo un animale maltrattato in strada, mentre ci avviciniamo a lui dobbiamo verificare se è ferito, perché in tal caso potrebbe mostrarsi molto aggressivo; non per cattiveria, ma piuttosto per paura. In questo caso però, sarebbe meglio contattare chi è competente, prima di avvicinarlo, per assicurarci che ci stiamo comportando nel modo giusto. Teniamo presente che, sia che si tratti di un cane o di un qualunque altro animale, se ha subito l'esperienza dell'abbandono e del maltrattamento, all'inizio sarà spaesato, confuso, indifeso e soprattutto intimorito: per questi motivi la cautela e la pazienza non saranno mai abbastanza. Infine una cosa essenziale da ricordare è quella di non alzare mai la voce con un animale impaurito: soprattutto se egli ha subito un forte shock, si deve essere sempre accorti e pazienti per aiutare davvero un animale maltrattato.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non alzare la voce e non tirare l'animale per il collare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come capire se il vostro animale domestico ha le carie

In questa guida andrete a scoprire come capire se il vostro animale domestico ha le carie. Non è affatto difficile solitamente capirlo, poiché purtroppo gli animali non comunicano parlando la nostra lingua. Ma una cosa che sanno fare benissimo è quella...
Cura dell'Animale

10 consigli per prendersi cura degli animali domestici

Chi di noi non ha mai desiderato avere un animale domestico e prendersene cura? Infatti, quasi tutti da bambini, ma anche da grandi, ne abbiamo desiderato uno e di sicuro i nostri genitori o parenti ci hanno accontentato. Avere un animale domestico comporta...
Cura dell'Animale

Come capire se il criceto sta male

Sono molte le persone che si avvalgono della compagnia di un piccolo animale domestico; tra queste, una quota rilevante è composta da chi ha in casa propria un criceto, animale da compagnia per antonomasia, molto simpatico, di cui in particolare la razza...
Cura dell'Animale

3 consigli per eliminare le zecche

Quando parliamo di animali soprattutto quelli che tendiamo a portare all'interno di un ambiente chiuso come la nostra casa è molto importante tenere presente che ovviamente andiamo contro a qualsiasi rischio come ad esempio il fenomeno molto importante...
Cura dell'Animale

5 cose da fare quando si trova un cane o un gatto abbandonato

Molto spesso ci si imbatte in ritrovamenti che stringono il cuore. È il caso di quando si trova un cane o un gatto abbandonato. In questi casi, occorre utilizzare la strategia migliore per affrontare la situazione nel modo più giusto. Siate innanzitutto...
Cura dell'Animale

Come somministrare il vermifugo al cavallo

Sicuramente prendere dei medicinali non piace a nessuno, soprattutto se questi hanno dei sapori poco gradevoli. Questo discorso, ovviamente, vale anche per gli animali e fra questi il cavallo non è certamente escluso. Un metodo che frequentemente vine...
Cura dell'Animale

10 consigli per prendersi cura dei denti del gatto

I gatti sono animali domestici docili e molto simpatici, sempre alla ricerca di giochi e capaci di instaurare un rapporto profondo con il proprio padrone. Ma è molto importante anche per questi simpatici quadrupedi, avere una igiene dentale sana che...
Cura dell'Animale

5 errori da evitare nella cura del coniglio

In Italia, al terzo posto tra gli animali domestici più diffusi, dopo cane e gatto, si trova il coniglio. È proprio così: sono in molti tra i nostri connazionali a scegliere questo buffo animaletto, che appartiene alla famiglia dei leporidi, come animale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.