Come controllare i denti di un cavallo

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

"A caval donato non si guarda in bocca". Questo antico e saggio proverbio indica la condizione di chi, avendo ricevuto un dono, non deve stare a guardarne gli eventuali difetti. Infatti, nel caso del cavallo, è dai denti che si può rilevare l'età dell'animale stesso. Pertanto, se dovessimo mai ricevere in regalo un equino, sarà buona educazione non controllargli la bocca. Ma invece, proprio perché si tratta di un animale che da secoli viene allevato dall'uomo per svariati motivi (il traino, lo sport, la riproduzione ed a volte anche la carne), verificare il suo stato di salute diventa un'esigenza primaria. Il rapporto che si può instaurare con questo magnifico animale è qualcosa di davvero unico, quasi irripetibile. Ed è quindi prendendocene cura che potremo prevenire possibili problemi o risolvere quelli già esistenti. Attraverso il controllo della dentatura si può stabilire, oltre all'età, anche il sesso di un cavallo. Ciò premesso, è comprensibile quanto sia importante effettuare una visita veterinaria periodicamente, almeno una volta all'anno, mentre nella fattispecie il controllo della dentatura è consigliabile almeno ogni sei mesi, come per noi umani. Leggendo questa guida vedremo come si fa a controllare i denti di un cavallo: si tratta di un'operazione piuttosto semplice, ma da effettuarsi sempre con un po' di cautela.

28

Occorrente

  • Cavallo.
38

Iniziamo con il dire che non tutti i cavalli adulti hanno lo stesso numero di denti in bocca. Questo è il primo dettaglio in base al quale possiamo stabilire il sesso dell'animale. I maschi, infatti, ne hanno generalmente 40 mentre le femmine si fermano a 36. Tutti hanno, davanti, 6 incisivi, sia superiori che inferiori. I maschi hanno, in più, i 4 canini. Ci sono, poi, all'interno della bocca, sia i molari che i premolari.

48

Per una buona osservazione, posizioniamoci vicino al cavallo, cercando di mantenerlo il più fermo possibile, e teniamogli le labbra aperte con la mano, estendendo sia il pollice che l'indice. In questa maniera, gli incisivi frontali si vedono perfettamente e possiamo procedere con il controllarli. Questi denti cambiano forma e aspetto in base all'età dell'animale. Essi sono 6. I due centrali sono detti "picozzi", quelli più esterni "cantoni", mentre quelli che si trovano tra questi sono, giustamente, i "mediani". Osserviamo, innanzitutto, la forma di questi denti. Un cavallo (o cavalla) che ha meno di 14 anni li ha, sempre e comunque, di forma ovale. A partire dal quattordicesimo anno di età assisteremo, invece, ad una triangolarizzazione degi stessi (ovvero passeranno da una forma ovale ad una triangolare). Dapprima cambieranno i picozzi. Dal quindicesimo anno i mediani e dal sedicesimo anno i cantoni. Un cavallo che, quindi, ha tutti e 6 gli incisivi triangolari ha più di 16 anni.

Continua la lettura
58

I denti dei cavalli hanno le cosiddette "stelle dentarie", ovvero delle macchie giallastre che si trovano proprio in mezzo al dente e che possiamo vedere apparire sui picozzi dal nono anno di età. Gradualmente le stelle dentarie andranno a interessare anche gli altri denti, fino a 11 anni. Con l'età gli incisivi tendono a diventare più lunghi e più inclinati. Non preoccupiamoci, quindi, se il nostro cavallo si trova in questa condizione.

68

I controlli ai denti del cavallo che generalmente si fanno da soli, oltre che a stabilire l'età del cavallo, servono a capire se il nostro cavallo ha bisogno di riallineare i denti oppure no. Un cattivo allineamento, infatti, provoca dolore oltre che difficoltà nella masticazione e correlati problemi a livello di digestione. Aprendo le labbra, vediamo immediatamente se i denti inferiori sono o meno ben allineati con quelli superiori. Controlliamo anche la superficie. Se sono presenti le cosiddette "punte" è necessario rivolgersi al proprio veterinario che risolverà il problema semplicemente limando i denti interessati.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitiamo, se non conosciamo il cavallo che abbiamo di fronte, di mettergli le mani in bocca, specialmente se non siamo molto esperti in questo procedimento.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come mantenere lucido il pelo del cavallo

Chi ha un cavallo sa bene che con il tempo la lucentezza della criniera del fido destriero si spegne. Questo perché ogni tipo di sporcizia si insinua tra il pelo. Quando si decide di pulire e lucidare il pelo del cavallo, molti non sanno quale sistema...
Cura dell'Animale

Come eliminare il tartaro dai denti del tuo cane

L'igiene dei denti del proprio cane non è un fattore da sottovalutare. Bisogna invece garantirla per evitare problemi a tutta la zona orale. Infatti potrebbero insorgere delle infiammazioni o delle problematiche di masticazione. Pertanto, in modo regolare,...
Cura dell'Animale

Come capire se cani o gatti hanno problemi ai denti

Quando decidiamo di "adottare" un animale, è di fondamentale importanza impegnarsi al fine di curarli al meglio. Possedere denti e gengive sane, anche per i nostri amici a quattro zampe, riveste un ruolo molto importante per le loro salute generale ecco...
Cura dell'Animale

Come fare a pettinare e lucidare la criniera del cavallo

Pettinare e lucidare la criniera del cavallo richiede molta attenzione. Non sono solo azioni volte all'igiene dell'animale. Ma anche dei gesti che devono trasmettere tutto l'affetto verso questo nobile quadrupede. La criniera del cavallo è molto delicata....
Cura dell'Animale

10 consigli per prendersi cura dei denti del gatto

I gatti sono animali domestici docili e molto simpatici, sempre alla ricerca di giochi e capaci di instaurare un rapporto profondo con il proprio padrone. Ma è molto importante anche per questi simpatici quadrupedi, avere una igiene dentale sana che...
Cura dell'Animale

Come calcolare l'età del cavallo

"A caval donato non si guarda in bocca" è il famoso proverbio secondo il quale non è elegante rilevare dei difetti in un dono ricevuto. Lo stesso proverbio ci indica il modo che viene utilizzato per l'argomento che tratteremo in questa guida, ovvero...
Cura dell'Animale

Come mantenere puliti i denti del cane

Proprio come accade a noi umani, anche i nostri amici a quattro zampe possono soffrire di alcuni problemi al cavo orale. Tra i disturbi più diffusi troviamo carie, tartaro, paradontite e gengivite. Non allarmatevi subito se noterete che il vostro cane...
Cura dell'Animale

Come somministrare il vermifugo al cavallo

Sicuramente prendere dei medicinali non piace a nessuno, soprattutto se questi hanno dei sapori poco gradevoli. Questo discorso, ovviamente, vale anche per gli animali e fra questi il cavallo non è certamente escluso. Un metodo che frequentemente vine...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.