Come costruire un terrario per i gerbilli

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Negli ultimi tempi sta prendendo piede la moda di tenere in casa i gerbilli come veri e propri animali da compagnia. Si tratta di piccoli roditori tipici di alcune zone dell'Asia, che si stanno lentamente diffondendo anche in Occidente. I gerbilli sono mammiferi di dimensioni piuttosto contenute che, se ben curati, imparano ad avere familiarità con l'uomo. Sono animaletti curiosi, intelligenti, puliti e particolarmente resistenti a infezioni e malattie. Inoltre sono abituati a vivere in branco, cosa che li rende adatti ad abitare le case. Vediamo insieme, nella guida che segue, come costruire correttamente un terrario per i gerbilli.

25

Adottate un gerbillo

Il gerbillo è un animale selvatico e per di più non autoctono. Accogliete in casa dei gerbilli solo se questi hanno bisogno di trovare un'adeguata adozione. Evitate, invece, l'acquisto di questi animali presso allevatori e negozi. Il primo criterio da seguire è assecondare l'indole sociale di questa specie. Perciò, accoglietene almeno due alla volta. Inoltre, per evitare accoppiamenti e nuove nascite, sarà bene sceglierli dello stesso sesso. Il terrario dovrà essere grande a sufficienza per ospitare gli esemplari che desiderate accogliere.

35

Acquistate il materiale necessario

Dovrà permettere ai gerbilli di avere spazi da esplorare e uno spesso strato di lettiera. In questo modo questi animali potranno scavare piccoli tunnel come fanno in natura. Evitate le lettiere troppo polverose e quelle aromatizzate, perché possono essere fonte di allergie. Il tutolo di mais, invece, è ottimo sia per la consistenza che per la capacità di assorbire gli odori. Non dovrà mai mancare il fieno, che questi animali usano sia come cibo che come imbottitura per la tana. Quest'ultima dovrà essere in legno e avere uno o due varchi di accesso che lascino la sensazione di essere al sicuro quando si trovano al loro interno.

Continua la lettura
45

Inserite il gerbillo nel terrario

Nel terrario dovrà essere presente sempre un beverino con acqua da cambiare ogni giorno. Inoltre va prevista una piccola ciotola d'acqua per farli bere e per lavarsi. Posizionate nel terrario tubi, sassi, rametti e pezzetti di carta, che daranno agli animali degli stimoli notevoli. Sempre per mantenere viva la loro attenzione, lasciate scorrazzare gli animali fuori dalla teca almeno una volta al giorno, facendo attenzione ai pericoli e agli anfratti in cui potrebbero andare a nascondersi. L'ambiente dovrà essere pulito regolarmente, in proporzione al numero di animali che ospita. Dovrete ricreare un ambiente il più possibile simile a quello che avrebbe in natura il gerbillo, al fine di garantire il massimo livello di qualità della vita che si possa offrire a un animale in cattività.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Posizionate nel terrario tubi, sassi, rametti e pezzetti di carta, che daranno agli animali degli stimoli notevoli.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Come addestrare i gerbilli

Il gerbillo è un animale che ama la compagnia o, meglio, necessita di un compagna, altrimenti potrebbe morire di solitudine, anche se stessimo con lui tutto il giorno. Potrebbe anche essere una coppia dello stesso sesso, ma l’importante, in tal caso,...
Animali da Compagnia

L'alimentazione nei gerbilli

Il gerbillo è un simpatico animaletto che appartiene alla famiglia dei roditori. Domestico e facile da gestire convive bene con l'uomo alla stregua delle comuni cavie. Questi simpatici roditori in natura, popolano le vaste aree desertiche dell’Asia...
Animali da Compagnia

Come riconoscere il sesso di un gerbillo

Se avete pensato e deciso di adottare un gerbillo, la scelta non è malvagia. Tali roditori piccoli, sono infatti delle creature che socializzano tanto con gli esseri umani, e che sono perciò degli animali domestici buoni che stanno con tutta la famiglia....
Cura dell'Animale

Alimentazione gerbillo: cosa evitare

Ultimamente oltre a cani, gatti, canarini e criceti si cerca di allevare sempre più spesso nelle proprie abitazioni animali sconosciuti come il gerbillo. Quest'ultimo è un roditore che proviene dal continente asiatico. Tenere in casa questi animaletti...
Rettili e Anfibi

Come organizzare il terrario per l'iguana

L'iguana è un animale simile alla lucertola scoperta da Darwin nelle isole Galapagos. In Italia non è possibile trovarle allo stato brado, ma solo in cattività; i negozi per animali, oltre a vendere questi rettili, sono forniti di materiali adatti...
Rettili e Anfibi

Come Costruire un terrario per le tartarughe di terra

Hai trovato delle tartarughe in giardino e non sai dove metterle? Sono nate delle nuove tartarughe? Se rientri in questi casi e non vuoi lasciarle libere per il giardino sei sul sito giusto! Questa Guida spiega come costruire un ottimo terrario per le...
Rettili e Anfibi

Come realizzare un terrario all'aperto per camaleonti

In questo articolo ci dedicheremo la nostra attenzione ad un argomento molto particolare. Parleremo di un animale non proprio comune, ovvero, parleremo del camaleonte. Si tratta di un animale esotico, che cambia il colore della sua superficie in base...
Rettili e Anfibi

Come riscaldare un terrario per serpenti

Avere degli animali domestici è quasi una necessità per milioni di persone. La compagnia di queste creature diventa essenziale per il nostro benessere. Chi possiede un cane o un gatto sa bene quanto le giornate sarebbero vuote senza di loro. Ma c'è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.