Come costruire una gattaiola

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La casa ideale per i gatti non dovrebbe avere porte, ormai si è capito. Le porte lo infastidiscono, il proprietario vuole che siano chiuse, mentre lui le vuole aperte per poter uscire in giardino, lo si accontenta, si richiude l'uscio ed ecco che il gatto miagola disperato perché vuole rientrare. Per fortuna, almeno in questo caso, hanno inventato la gattaiola, ovvero una piccola apertura posta sul fondo dei portoni che permette il libero passaggio dei gatti domestici, con l'obiettivo di evitare anche la proliferazione dei roditori nei locali. Vediamo allora come costruire una gattaiola.

26

Occorrente

  • Gattaiola
  • Una punta di diamante
  • Silicone
36

La gattaiola può essere montata in una finestra, o in un muro. Quest'ultima pare sia però la soluzione meno pratica per via dello spessore del muro stesso. In questo caso sarebbe meglio creare una sorta di tunnel nel muro, essendo però sicuri di avere spazio sufficiente per permettere alle antine della gattaiola di muoversi senza problemi. La gattaiola nella finestra è invece la soluzione più semplice, oltre che la più utilizzata. È però importante fare un distinzione, a seconda che la finestra abbia un vetro singolo o dei doppi vetri. Per poter montare la gattaiola, potete provvedere da soli, se la finestra è dotata di un solo vetro.

46

La parte più difficile sta nel tagliare il vetro; questa operazione richiede infatti molta attenzione, sia per evitare di ferirsi, sia per evitare che il vetro si rompa. Innanzitutto recatevi in un negozio di animali e scegliete con cura la gattaiola che preferite, ma che soprattutto meglio si adatta al vostro vetro. Qualora pensiate di non essere in grado di tagliare bene il vetro, o preferite essere sicuri al 100% della buona riuscita del taglio è meglio che vi rivolgiate ad un vetraio. Se invece avete deciso di procedere da soli, rivolgetevi ad un ferramenta ed acquistate la classica punta di diamante per tagliare il vetro. Togliete a questo punto il vetro dalla finestra e procedete con il taglio calcolando le misure in base alle dimensioni della gattaiola. Inseritevi la gattaiola all'interno, inserite un po' di silicone ai bordi e posizionate la gattaiola.

Continua la lettura
56

Nel caso in cui invece la finestra sia dotata di doppi vetri, dovrete rivolgervi ad un vetraio, perché il doppio vetro risentirebbe sicuramente del taglio e perderebbe così la sua funzione isolante di cui è dotato. Valutate poi con attenzione se sia il caso di far tagliare il vetro che già avete nella finestra e inserire la gattaiola, o se sia preferibile far fare al vetraio un altro vetro su misura con già il buco per la porticina per il vostro amico a 4 zampe.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prestate molta attenzione se decidete di tagliare il vetro da soli.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come mettere in sicurezza un balcone per il gatto

Al giorno d'oggi sempre più famiglie italiane hanno deciso di adottare un gatto. Non tutti hanno la fortuna di abitare in una villetta con a disposizione un giardino, è quindi necessario far "scorrazzare" il gatto sul balcone per prendere un po' d'aria...
Gatti

10 consigli per lasciare il gatto solo per qualche giorno

A volte subentra la necessità di doverci assentare per qualche giorno da casa nostra. Se però possediamo un gatto, dovremo anche occuparci di renderlo sereno durante la nostra assenza. Il gatto è un animale essenzialmente autonomo, ma un micio domestico...
Pesci

Come allevare le anguille

Se abbiamo la passione per l'itticoltura, possiamo cimentarci nell'allevamento delle anguille creando un habitat su misura per loro affinché possano svilupparsi regolarmente. Nello specifico si tratta di realizzare una vasca, munirla di un ossigenatore...
Rettili e Anfibi

Come costruire un acquaterrario per tartarughe

Uno dei motivi principali che spingono una persona ad adottare una tartaruga è senza dubbio il poco impegno che richiede la cura giornaliera delle tartarughe d'acqua dolce. Infatti in estate è sufficiente dare loro da mangiare una volta al giorno e...
Rettili e Anfibi

Come costruire un terrario per rane

Il terrario è una funzionale struttura che consente di ospitare diverse specie di piante e soprattutto di animali; infatti in riferimento a questi ultimi è importante sapere che è particolarmente indicato per rettili ed anfibi. Se dunque avete intenzione...
Altri Mammiferi

Cavallo: i diversi tipi di sella

Scegliere la sella più opportuna per il cavallo è un preciso dovere di un buon cavaliere il quale anteporrà agli istinti narcisistici le preoccupazioni prevalenti per il cavallo. L’offerta è davvero varia, si passa da selle in cuoio lucido e profumano...
Rettili e Anfibi

Come pulire la teca del serpente

Negli ultimi anni sta prendendo sempre più piede la moda di avere animali da compagnia per così dire particolari come furetti, porcellini d'India fino ad arrivare ai serpenti. Il fascino dell'esotico, una buona dose di coraggio e un'alta dose di rischio...
Cani

Come portare a spasso due cani

Portare a spasso due cani contemporaneamente non è affatto semplice: bisogna calibrare i diversi caratteri dei due animali e rispettare le loro esigenze, anche se differenti. Per questo motivo quando ci si trova nella situazione di portare fuori due...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.