Come creare l'ambiente giusto in un acquario per pesci d'acqua dolce

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Un acquario non va considerato solamente come una bel complemento di arredo, capace di rendere un ambiente della nostra casa più elegante e chic, ma dobbiamo sempre tenere a mente, che prima di tutto, l'acquario è la casa dei nostri pesci. Come gli uomini, anche i pesci hanno bisogno di vivere in un ambiente confortevole e armonioso, che gli consenta di nuotare e quindi vivere in tranquillità. Infatti, per una persona può sembrare superfluo concentrare tutto il proprio impegno per creare l'ambiente giusto in un acquario per pesci di acqua dolce, ma sicuramente la cosa verrà notevolmente apprezzata dai nostri amici animali. Senza mai dimenticare quanto possa essere affascinante ammirare dei pesci che nuotano in un acquario, dobbiamo altresì sforzarci di rendere piacevole anche ai pesci stessi la vita nell'acquario. Ecco perché qui di seguito, potrete trovare dei semplici consigli su come creare l'ambiente giusto in un acquario.

26

Occorrente

  • vasca per pesci in vetro o plastica
36

Come scegliere la giusta misura per la vasca dell'acquario

Quando ci si appresta a comprare la vasca del nostro acquario, bisogna tenere bene a mente che essa non deve essere eccessivamente piccola. Una vasca di dimensioni troppo ridotte, sarebbe infatti soggetta ad un repentino contaminarsi dell'acqua, fattore quest'ultimo che è dannoso sia per la salute dei nostri pesci che negativo ovviamente anche in fatto di estetica. Proprio per questo, si consiglia di non acquistare una vasca inferiore agli 80 litri di capacità. Inoltre, anche la scelta del materiale è estremamente importante: soprattutto se si tratta di un acquario di acqua dolce, scegliere per una vasca di vetro piuttosto che per una di plastica, è la soluzione migliore sia per quanto riguarda il corretto filtraggio della luce, che per quanto riguarda la resistenza e la durata dell'acquario stesso: mentre la plastica è soggetta a graffi, il vetro è più resistente e facile da pulire, oltre che maggiormente confortevole per i pesci stessi.

46

Dove è meglio posizionare l'acquario

Come già accennato nel precedente passaggio, la posizione dell'acquario influisce non poco sulla vita dei pesci. Infatti, quando si sceglie la collocazione dell'acquario, si dovrebbero tenere in considerazione i seguenti fattori: luce, aria e temperatura. Come per qualsiasi essere vivente, la luce solare è importante, e quindi bisogna trovare la giusta esposizione anche per i pesci che vivono nel nostro acquario. Infatti, si sconsiglia di posizionare l'acquario in punti costantemente toccati dalla luce diretta del sole, in quanto un'esposizione prolungata favorirebbe il formarsi di alghe che contribuirebbero a sporcare l'acqua e a renderla invivibile per i pesci. È appropriato quindi, individuare un luogo in cui la luce solare non sia diretta e costante. Altri fattori da considerare sono l'aria, la polvere e il rumore: i pesci non gradiscono i rumori e posizionare l'acquario in prossimità di finestre affacciate sul traffico o vicino a porte che sbattono sarebbe controproducente. Inoltre, si consiglia anche di non collocare la vasca a diretto contatto con il pavimento o con un tappeto che favorirebbe l'ingresso di polvere e residui nell'acqua. Un altro fattore determinate è la temperatura: sia tenere l'acquario vicino fonti di calore, sia collocarlo in luoghi soggetti a correnti di aria, determinerebbe uno sbalzo termico della temperatura dell'acqua, estremamente dannoso per i pesci.

Continua la lettura
56

Come arredare l'acquario nel modo giusto

Come tutte le case, anche l'acquario andrà arredato. Bisogna però scegliere con estrema cura gli oggetti che si inseriscono nella vasca. Innanzitutto, per il fondo dell'acquario, è importante scegliere materiale che provenga da negozi specializzati, e in particolare si consigliano la sabbia purificata e la ghiaia trattata, con particolare attenzione alla tonalità che deve essere scura. Per rendere più confortevole l'ambiente acquatico, si possono aggiungere rocce e accessori in legno o resina, che contribuiranno a rendere l'ambiente giusto per i pesci. Se poi si vogliono aggiungere delle piante, è necessario consultare del personale specializzato, in grado di consigliarvi la giusta specie di piante anche in base alla specie dei pesci presenti nell'acquario; è oltretutto importante ricordare che la presenza di piante acquatiche, riduce la formazione delle alghe, contribuendo a mantenere l'acqua più pulita.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Si consiglia inoltre di acquistare un filtro elettrico che mantenga il Ph dell'acqua al livello giusto, e bisognerà inoltre cambiare l'acqua della vasca periodicamente

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

5 regole per il cambio dell'acqua in acquario

Avere un acquario in casa è un qualcosa che può regalare molte soddisfazioni. Se siete appassionati di pesci e di acquariofilia, saprete certamente quant'è piacevole osservare i pesci nuotare comodamente seduti sul divano di casa. Saprete anche come...
Pesci

Alga reale: i benefici per l'acquario

Le alghe sono organismi che nascono in ambienti acquatici, dove si nutrono di sostanze disciolte in acqua, riproducendosi velocemente ma mantenendo al contempo l'acqua pulita dalle scorie organiche. Le alghe sono delle specie infestanti, perché tendono...
Pesci

Consigli per evitare la proliferazione delle alghe nell'acquario

Chi ha la passione per i reef e per gli acquari di acqua dolce sa che il pericolo maggiore per la salute dei propri pesci è quello di non riuscire ad evitare la proliferazione delle alghe. Le alghe sono degli organismi privi di fusto, foglie e radici...
Pesci

Come evitare la proliferazione delle alghe nell'acquario

Le alghe sono piante primitive che, attraverso la fotosintesi, uniscono l'acqua e l'anidride carbonica per formare gli zuccheri per la crescita. Le alghe producono ossigeno, un utile sottoprodotto, ma quando la luce solare non è disponibile durante la...
Pesci

Le 5 piante d’acquario dolce più facili

Per la realizzazione di un acquario dolce le piante sono essenziali, sia come elemento decorativo che per le loro funzioni: purificano l’acqua da elementi nocivi e offrono ai pesci spazi nascosti e protetti. Ma come si fa a far crescere una pianta sott’acqua??...
Pesci

Pulire il vetro dell'acquario

L'acquario è un ecosistema molto delicato, e richiede passione e manutenzione. Fra gli inconvenienti più diffusi ci sono la proliferazione di alghe e calcare che si attaccano sui vetri, oscurandone la visuale e creando problemi di salute ai pesci....
Pesci

Dove collocare un acquario

Quando dovete arredare casa vostra, dovrete essere a conoscenza di avere uno schema in testa da poter collocare ciascun complemento di arredamento, nelle zone che si adattano meglio a casa vostra, a seconda dello spazio ed ai metri quadri che avete a...
Pesci

Guida alla manutenzione dell'acquario

Se decidete di avere in casa uno splendido acquario con tantissimi pesci colorati di razze differenti, è importantissimo prendersene cura, e fare in modo che l'acquario possa effettuare sempre un lavoro efficiente e funzionale con un aspetto curato....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.