Come creare un allevamento di cani

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se si nutre una grande passione per la razza canina e si desidera creare un allevamento di cani, anche come attività commerciale, l’idea di improvvisarsi allevatori non è errata. Infatti, una simile attività non è solo complessa, richiedendo una gran mole di lavoro e impegno, ma è, soprattutto, gratificante sotto ogni aspetto. Diventare allevatori da un giorno all'altro è, dunque, possibile, previa documentazione e apprendimento delle nozioni basilari.

26

Occorrente

  • Passione per i cani
36

Passione per i cani

Innanzitutto, è da premettere che occorre grande passione per i cani, ponendoli, nel pieno rispetto della loro dignità, al centro dei propri progetti e, secondariamente, pensare ai, pur leciti, introiti. Un allevamento, fondamentalmente, si suddivide in due generi: amatoriale e professionale, ognuno con delle specifiche direttive da rispettare, in merito a regolamentazioni fiscali e sanitarie.

46

Possedere uno spazio sufficiente

Optando per la prima soluzione, non è necessaria l’iscrizione ad enti specifici, come la Camera di Commercio, né, tantomeno, permessi per esercitare la professione descritta. L'importante è possedere uno spazio sufficiente, fornire agli animali cure adeguate e luoghi aperti per lo svago quotidiano. Tuttavia, è doveroso sapere che, per un'attività amatoriale, non si possono superare certi limiti, per cui i cani da allevare non devono essere maggiori di 30. In caso di riproduzione e vendita di cuccioli, è necessaria un'iscrizione al registro degli allevatori, che prevede il pagamento di tasse, solo in relazione alla vendita periodica. Per creare un allevamento professionale, invece, la questione è differente; infatti, tale regolare attività prevede l'iscrizione alla Camera di Commercio, l'apertura di una Partita IVA, licenze sanitarie di competenza della ASL territoriale e licenza comunale per il possesso di animali. Lo spazio disponibile deve essere adeguato, inoltre bisogna predisporre il luogo per l'allevamento, le zone per la pulizia dei cani e una corretta manutenzione dei locali di ricovero, del cibo e delle periodiche vaccinazioni.

Continua la lettura
56

Un allevamento professionale

Un allevamento professionale deve, infatti, essere dotato di uno spazio per consentire agli animali di muoversi liberamente, di mangiatoie, adeguate alle loro caratteristiche, con cibo di qualità, fresco o liofilizzato, e di una sala parto, tali da garantire un ambiente adeguato per una riproduzione priva di rischi sanitari per i cuccioli e per se stessi. In caso di vendita di cani, nati e cresciuti nell'allevamento, devono essere rispettate tutte le leggi a riguardo, dall'emissione di scheda analitica dell'animale, con dati specifici sulla loro salute, all'emissione di fatture di vendita. Da tal punto di vista, l'attività commerciale è, quindi, simile a quella dei negozi che vendono animali di ogni genere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

Acquacoltura: i principali pesci di allevamento

Per acquacoltura si intende l'allevamento dei pesci che vengono allevati e nutriti in ambienti controllati dall'uomo. È questo un settore sempre in crescente crescita: basti pensare che più della metà dei prodotti ittici consumati proviene proprio...
Pesci

Guppy: riproduzione ed allevamento

I guppy sono dei piccoli pesci di acqua dolci e appartengono alla famiglia poecililidae. I guppy sono originali del Sudamerica, Brasile settentrionale e isole, ma si sono diffusi in tutto il continente. Questi piccoli pesci sono molto prolifici e si...
Cura dell'Animale

Le principali tipologie di allevamento

L'allevamento è una delle attività più antiche espletate dall'uomo, oltre all'agricoltura. Sin dai tempi più remoti tutte le civiltà si sono adoperate per sviluppare e trarre benefici, per il proprio sostentamento, dalla flora e dalla fauna terrestre....
Volatili

Come iniziare un allevamento di quaglie

Le quaglie sono dei volatili che popolano i nostri cieli. Le specie di quaglie più comuni sono le cosiddette Coturnix Coturnix. Tra i vari hobby, sta andando molto di moda l'allevamento di volatili. Tra questi possiamo scegliere proprio le quaglie. Questa...
Volatili

Consigli per l'allevamento dei gerbilli

Il gerbillo è un piccolo mammifero, ed esattamente un simpatico roditore appartenete alla famiglia dei Cricetidae. Le specie di appartenenza sono molteplici ma quello più adatto ad essere inserito ed allevato in casa è sicuramente quello proveniente...
Cura dell'Animale

Come costruire una gabbia per l'allevamento dei pulcini

Per l'allevamento dei pulcini, fondamentale è una gabbia in cui gli stessi possano vivere. Anzichè comprarla, la gabbia potrà essere costruita personalmente. Esistono tanti modi per costruire una gabbia riscaldata per l'allevamento dei pulcini. Nella...
Cani

Come allevare cuccioli di Labrador

Decidere di allevare dei cani in modo da poterne vendere i cuccioli o semplicemente perché siamo appassionati ad una razza è sempre una decisione da prendere dopo una lunga riflessione. L'allevamento amatoriale di cuccioli va infatti affrontato solo...
Invertebrati e Insetti

L'allevamento delle lumache giganti

Le Chiocciole giganti africane (impropriamente chiamate lumache) appartengono al genere Achatina ed il loro allevamento è adatto anche a neofiti. Originarie dell'Africa, sono chiocciole di grosse dimensioni. Il corpo è formato da una conchiglia esterna,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.