Come creare una trappola per zanzare

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Durante l'estate i piccoli insetti che pungono, che causano rossori e irritazioni sono una vera piaga, soprattutto se si vuole trascorrere una serata all'aperto, in giardino. Eppure per liberarsi di queste piccole seccature non è necessario investire molto denaro ed energie. Esistono dei rimedi molto semplici ma molto efficaci. Infatti basta creare un diversivo, ovvero una piccola trappola che attiri le zanzare verso di sé piuttosto che verso di noi. In questo modo potremo ridurre in maniera significativa il numero delle punture subite. Nella seguente guida vediamo come creare una trappola per zanzare.

27

Occorrente

  • Bottiglia di plastica da 1,5 litri;
  • Coltello;
  • Acqua, 250 cl;
  • Zucchero, 4 cucchiaini;
  • Lievito in polvere o in cubetti, 15 grammi;
  • Carta scura (nera);
  • Guanti da giardinaggio.
37

Innanzitutto dotatevi di una comune bottiglia di plastica vuota. Indossate dei guanti da lavoro (quelli da giardinaggio andranno benissimo) e tagliate la parte superiore della bottiglia. Il taglio deve essere praticato poco sopra l'etichetta, all'incirca due centimetri sopra. Il taglio deve essere completo e deve portare a staccare completamente la parte superiore. Lasciate il tutto per il momento da parte e versate dell'acqua calda in una tazza. Va riempita quasi fino al bordo, dopo di che bisogna aggiungere tre dita di zucchero. Mescolate per bene e lasciate a raffreddare.

47

Una volta fatto ciò, prendete l'acqua con lo zucchero e versatela interamente nella parte inferiore della bottiglia che avete precedentemente tagliato. Al tutto va aggiunto un cucchiaio di lievito (o alternativamente mezzo cubetto). Lasciate il tutto così com'è, non è necessario mescolare in questo caso. Adesso prendete nuovamente la parte superiore della bottiglia che è stata precedentemente tagliata e cercate di incastrarla nella parte inferiore contenente la soluzione appena creata. L'operazione deve essere condotta in modo che il collo della bottiglia sia capovolto, ovvero in modo che la parte con filettatura (dove si avvita il tappo) si immerga nel liquido.

Continua la lettura
57

Ricoprite la bottiglia con della carta nera e lasciatela così come l'avete creata per due settimane. È importante che l'oggetto sia completamente scuro dato che le zanzare verranno attratte anche da questa caratteristica. Il rivestimento deve essere eseguito lungo tutta la bottiglia, eccezion fatta per la parte superiore, ovviamente. Oltre al rivestimento nero, sarà soprattutto il biossido di carbonio a richiamare irresistibilmente le zanzare. Tale gas è un prodotto della fermentazione del lievito inserito nella soluzione zuccherina. Lo zucchero a sua volta gioca un ruolo parimenti importante. Infatti una volta che le zanzare saranno entrate nella bottiglia, non ne potranno più uscire dato che lo zucchero le farà rimanere prigioniere all'interno. Con questo semplicissimo rimedio, riuscirete a combattere efficacemente le zanzare all'aperto.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Indossante sempre dell'attrezzatura protettiva quando utilizzate delle lame.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Invertebrati e Insetti

Come allontanare le zanzare in modo naturale

Le tanto fastidiose zanzare si presentano soprattutto nei periodi più caldi dell'anno. Per allontanarle spesso si ricorre a rimedi di natura chimica, non molto raccomandabili dal punto di vista della nostra salute. Al contrario esistono diversi rimedi...
Invertebrati e Insetti

Zanzare: 5 cose da sapere

Arriva il caldo umido e ritroviamo in agguato centinaia di zanzare pronte a succhiare il nostro sangue e infastidirci con i pruriti interminabili che solo loro sanno provocare. Ogni anno purtroppo bisogna fare i conti con questa realtà. I rimedi inventati...
Invertebrati e Insetti

Zanzare: 10 consigli per allontanarle in modo naturale

Le zanzare sono le protagoniste indiscusse dell'estate. Arrivano con il caldo, alcune specie sono attive nelle ore notturne, altre invece in quelle diurne. Tutte sfruttano i ristagni di acqua per deporre le uova. Le loro punture fastidiose possono essere...
Invertebrati e Insetti

Come liberarsi dei moscerini

Con l'arrivo della bella stagione, ognuno di noi può finalmente godersi giornate miti e soleggiate. Mettiamo da parte i capi più pesanti per fare spazio a indumenti primaverili. Per molti, questo è il periodo più gradevole dell'anno. Passare più...
Invertebrati e Insetti

Come combattere la zanzara tigre

Quante volte le zanzare ci infastidiscono trasformando la nostra deliziosa serata all'aperto in un interminabile caccia all'insetto? Che siate a bordo piscina, in balcone, in giardino o in veranda, questi fastidiosissimi insetti, particolarmente diffusi...
Invertebrati e Insetti

I 5 insetti più pericolosi in Europa

Il mondo della natura, popolato da molteplici specie animali, è stupendo e affascinante ma alcuni suoi abitanti possono essere molto pericolosi per l' uomo. Tra le specie animali che possono rivelarsi dannose per gli esseri umani ci sono alcuni insetti,...
Invertebrati e Insetti

Come sbarazzarsi dei gechi in giardino

I gechi non rappresentano un pericolo per gli esseri umani e neanche per la casa. Molto spesso, però, pur non essendo dei parassiti, non sono degli ospiti ben graditi. Questi piccoli rettili si nutrono in modo particolare di veri parassiti e contribuiscono...
Invertebrati e Insetti

Come difendersi dalle punture delle zecche

La stagione estiva inizia a farsi sentire in anticipo. Il caldo torrido ed umido sta irrompendo velocemente e con lui anche gli insetti estivi. Oltre alle classiche zanzare, la cui puntura può essere curata molto facilmente con creme antinfiammatorie,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.