Come curare la tigna nel gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I classici sintomi della tigna nei gatti, includono le lesioni cutanee che compaiono tipicamente sulla testa, le orecchie e gli arti anteriori. La tigna può causare zone calve nel pelo del gatto. Nei casi lievi, possono essere localizzate anche aree di arrossamento; le infezioni più gravi possono diffondersi su tutto il corpo. E 'anche possibile che un animale domestico possa trasportare le spore della tigna con il pelo. La tigna può essere trasmessa direttamente attraverso il contatto con un animale infetto o indirettamente attraverso il contatto con la biancheria da letto, Ecco alcuni consigli su come curare la tigna nel gatto.

25

Prima di addentrarci nel vivo dell'argomento, vediamo di che cosa si tratta. La tigna, detta anche micosi, è una dermatite che si manifesta in seguito all'attacco di un fungo che si nutre di cheratina, ovvero il principale elemento costituente di peli e capelli. Nel caso dei gatti, le razze più soggette a questa problematica sono sicuramente quelle a pelo lungo.

35

Non appena siamo in presenza dei sintomi tipici di questa malattia, il primo passo da effettuare è quello di portare il nostro gatto immediatamente dal veterinario di fiducia, il quale, dopo una visita accurata, è in grado di diagnosticare in modo inconfutabile se siamo o meno in presenza della tigna. A volte questi sintomi possono rimanere latenti, o essere scambiati con altre problematiche meno gravi, in questo caso purtroppo la malattia vera e propria ha avuto modo di avanzare e prolificare.

Continua la lettura
45

Una volta diagnosticata la tigna, è necessario provvedere ad effettuare la cura. Trattandosi di una malattia subdola, questa infezione deve essere debellata sia sull'animale, sia in tutto l'ambiente dove esso vive e dimora. È compito del veterinario, attraverso l'esito degli esami clinici, valutare l'effettiva gravità della situazione. Nei casi più blandi, il rimedio può essere basato solo su shampoo ad azione antimicotica, oppure utilizzando pomate da stendere sulle zone colpite.

55

Nei casi più gravi, è invece necessario utilizzare farmaci ad azione più efficace e mirata. Nel caso in cui il nostro micio abbia il pelo lungo, può tornare utile rasarlo in maniera che sia i lavaggi che le pomate, possano avere un'effetto più immediato. In contemporanea deve però essere sterilizzato anche tutto l'ambiente, partendo dalla cuccia dove il micio dorme, dai giochi che normalmente usa, fino alla biancheria della nostra casa come lenzuoli, coperte, tappeti, ecc.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Le principali malattie del criceto

Simpatico e vivacissimo animale da compagnia, il criceto è un roditore robusto che, con le dovute accortezze, difficilmente rischia di ammalarsi. Per mantenerlo sempre sano, sono indispensabili alcuni quotidiani accorgimenti che vanno dalla pulizia della...
Gatti

Gatto: le principali malattie degli occhi

Scegliere di ospitare un animale in casa, comporta sicuramente numerosi benefici a tutti i componenti della famiglia. I nostri amici a quattro zampe, riescono infatti a donare un amore incondizionato alleggerendo le lunghe giornate faticose. Tale scelta,...
Volatili

Malattia dell'occhio del canarino: sintomi e terapia

Il canarino, un uccellino domestico solitamente di colore giallo, prende il nome dalle isole Canarie, luogo da cui proviene. Prendersi cura di un canarino è relativamente poco impegnativo, ma a volte esso può manifestare una malattia infettiva, chiamata...
Cani

I più comuni sintomi di malattie nei cani

Osservare il comportamento dei nostri cani è sicuramente il modo migliore per capire immediatamente se qualcosa non va. Ogni piccolo sintomo va preso seriamente in modo da curare sin dal principio ogni disturbo. Eviteremo così un peggioramento oppure...
Volatili

Le malattie più comuni dei pappagallini

Tra gli animali domestici, i pappagallini sono molto gettonati: sono di compagnia ed è abbastanza semplice gestirli. Tuttavia, come tutti gli uccelli, sono animali delicati: anche loro possono presentare delle malattie che, se non curate in tempo, possono...
Cura dell'Animale

5 motivi per portare il coniglio dal veterinario

Forse non tutti lo sanno, ma il coniglio è l'animale domestico più diffuso, dopo il cane e il gatto. E non c'è motivo di farsene meraviglia perché il coniglio è un animale affettuoso ed intelligente, con una grande capacità di integrazione nelle...
Cani

Come riconoscere le malattie della pelle del cane

I cani come gli esseri umani sono predisposti ad alcune malattie ed in particolare a quelle della pelle. E che sono particolarmente pericolose oltre che fastidiose sia per l'animale stesso che per noi che gli stiamo accanto; infatti, ad esempio troviamo...
Cani

Come prendersi cura di un cane affetto da cimurro

Prendersi cura di un cane malato richiede tantissimo impegno e amore. Le patologie che possono colpirlo, infatti, sono numerose e di varia natura. Esistono le malattie di natura batterica, come può essere la rogna. Ma esistono anche malattie virali,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.