Come curare un Dalmata

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La storia della razza Dalmata, originaria della Croazia, è molto antica: appaiono in quadri dei pittori fiamminghi del XVII secolo, soprattutto in scene di caccia.
La FCI (Federazione internazionale di allevatori canini) la inserisce nella categoria 6, a cui appartengono i segugi e i cani per pista di sangue.
Al giorno d'oggi, però, anche col contributo del famosissimo film della Disney che li vede protagonisti, i cani di questa razza sono normalmente considerati e accolti nelle case come animali da compagnia.
Se avete intenzione di acquistarne o adottarne uno, ecco alcuni consigli su come curare un dalmata.

24

Prima di tutto, è bene sapere che i dalmata non possono vivere solo all'aperto. Il loro pelo raso, infatti, non garantisce una sufficiente protezione contro le basse temperature, soprattutto in inverno.
D'altra parte, per il loro temperamento attivo e giocoso, non possono essere tenuti chiusi in casa tutto il giorno: l'ideale è avere a disposizione un giardino recintato, a cui i cani possano accedere liberamente.
In alternativa, bisognerebbe portare il cane a spasso almeno due/tre volte al giorno, per fare in modo che possa correre e giocare, mantenendosi in forma e potendo esprimere il proprio comportamento naturale.

34

Per quanto riguarda il carattere, i cani di razza Dalmata sono molto attivi, vogliono giocare spesso (non solo quando sono cuccioli!), intelligenti e gioviali.
Richiedono la frequente compagnia del padrone e, se lasciati da soli per troppo tempo, possono diventare dispettosi e distruttivi.

Prima di accoglierne uno in casa propria, quindi, bisogna essere disposti a passare molto tempo con lui, e bisogna assicurarsi di avere molta pazienza.
Comunque il dalmata, se riceve le attenzioni necessarie, sa dimostrarsi un ottimo compagno, fedele, affettuoso ed affezionato al proprietario.

Continua la lettura
44

La selezione sempre più spinta delle varie razze canine ha però degli inconvenienti: razze diverse sono più predisposte ad alcuni problemi di salute rispetto ad altre, e il dalmata non fa eccezione.
Uno dei disturbi più diffusi è la sordità: più del 20% dei cani di questa razza è sordo da almeno un orecchio. Un'altra malattia piuttosto frequente è la tiroidite autoimmune, così come i calcoli renali, per un difetto nel metabolismo dell'acido urico.
È quindi importante essere consapevoli di questi rischi, e portare regolarmente il cane da un veterinario, che sicuramente saprà dare indicazioni su come individuare i primi segni di malattia per poter intervenire in tempo.

Per quel che riguarda il rischio di calcoli, in particolare, bisogna prestate particolare attenzione all'alimentazione: se si opta per quella casalinga, è bene limitare le frattaglie, e lasciare sempre a disposizione abbondante acqua fresca.

Seguendo questi pochi consigli assicurerete una lunga e felice convivenza tra voi e il vostro nuovo compagno a quattro zampe!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Le 5 caratteristiche fondamentali del Dalmata

Il Dalmata è un cane originario della Croazia. In origine è nato come cane da caccia ma nel corso del tempo è diventato un bellissimo ed affettuoso cane da compagnia. In questa utile guida vi ricordo quali sono le 5 caratteristiche fondamentali del...
Cani

Come curare un american bulldog

In questo articolo vi faccio conoscere gli aspetti fisici e comportamentali di una razza canina molto diffusa anche in Italia. Vi dirò come curare un american bulldog e come comportarvi durante la socializzazione con persone estranee. Conosciamo insieme...
Cani

Come curare un amico a quattro zampe

Se avete scelto di avere in casa un amico a quattro zampe, cane o gatto che sia, non potevate farvi un regalo migliore: solo chi vive con un animale domestico può infatti comprendere fino in fondo valori quali onestà, lealtà e affetto incondizionato....
Cani

Come curare la tosse del cane

La tosse è un disturbo sia per gli essere umani che per gli animali e può essere curata sia con farmaci, che con rimedi naturali. In questa guida sarà illustrato come curare la tosse del cane. I rimedi proposti sono a base di erbe, naturali, efficaci...
Cani

Come curare il raffreddore al cane

I cani, proprio come gli esseri umani, possono contrarre il raffreddore, detto anche rinite. È un'infiammazione della mucosa nasale provocata da un gruppo di virus, chiamati Rhinovirus, e si può curare in pochi giorni. Bisogna però fare attenzione...
Cani

Come curare la forfora degli animali con rimedi naturali

Come per gli esseri umani anche per gli animali, soprattutto per quelli domestici che vivono in casa con noi, esiste il fastidioso problema della forfora. Tuttavia, la forfora non è altro che pezzetti di pelle morta che, si stacca dalla cute e, si presenta...
Cani

Come curare un cane dalla rogna

Adottare e curare un animale da compagnia comporta tante soddisfazioni ma anche impegno. I vostri amici animali non meritano solo coccole e cibo, ma attenzioni nel caso di malattia. Il cane è sicuramente l'animale domestico più comune tra le famiglie....
Cani

Come curare un segugio finlandese

Il segugio finlandese è un bellissimo cane da caccia di media taglia, dal manto tricolore. Apprezzatissimo per il suo fiuto eccezionale, solitamente viene scelto dagli appassionati delle attività venatorie, soprattutto per la caccia alla lepre e alla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.