Come curare un Terranova

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il Terranova è un cane di grossa taglia, forte, con spiccate attitudini funzionali, in origine impiegato come cane da lavoro per tirare le reti dei pescatori e trasportare legna dalle foreste. Molto adatto a lavorare in acqua come sulla terra, è un nuotatore resistente ed un potente “cavallo da soma”, dalla natura dolce e reattiva, che rappresenta anche un ottimo compagno per tutta la famiglia. È infatti un cane dolcissimo che ama i bambini, gentile, socievole e protettivo nei loro confronti. Gli appassionati di questa razza sostengono che sia un babysitter nato. Se state seriamente pensando di acquistarne uno, proseguite nella lettura ed apprenderete come curare un Terranova.

27

Originario di Terranova, in Canada, il Terranova condivide il suo luogo natale col popolare Labrador Retriever. Le 2 razze sono simili nel carattere, condividono il desiderio di compiacere, sono intelligenti, possiedono una forte etica del lavoro, elevate dosi di adattabilitá e versatilitá. Sebbene relativamente tranquillo, necessita comunque di esercizio quotidiano per mantenersi in forma. Possiede una pelliccia lunga e folta, un vero e proprio magnete per sporcizia e fango. Particolarmente bravo nell'andare a scovare sporco e briciole in casa, per limitarne i danni dovrete prepararvi a fare parecchie pulizie. E sbava parecchio! Apprende con estrema rapiditá e l'addestramento dovrebbe iniziare molto presto, perché diventa grande velocemente e risulta alquanto difficile sollevare un cagnetto di 45 Kg dal tappeto o dal divano. Date le sue dimensioni non rappresenta la miglior scelta come cane da appartamento: inoltre, se tenuto in spazi aperti, sará sicuramente un cane piú felice. Se, tutto ció premesso, non vi siete scoraggiati, passiamo al sodo e vediamo quali cure speciali richiede questa razza.

37

Il Terranova è famoso per la sua dolce indole: quasi come un grande e tenero orsacchiotto, ama i bambini, risulta piú felice quando è con la sua famiglia e non dovrebbe essere lasciato solo per lunghi periodi di tempo o rinchiuso in cortile, giardino o gabbia. Come ogni cane necessita di socializzare fin da piccolo. Per assicurarsi che il cucciolo cresca come un cane equilibrato, occorre esporlo a stimoli, suoni, persone, luoghi ed esperienze sempre nuove fin dai primissimi mesi. Se potete permettervelo, iscriverlo ad un asilo nido per cuccioli puó rappresentare un ottimo inizio. In ogni caso invitate gente a casa, portatelo in parchi affollati, negozi che permettono l'ingresso ai cani e a fare lunghe passeggiate, per aiutarlo ad affinare le sue doti sociali.

Continua la lettura
47

Il Terranova è una razza di taglia grande: da adulto il maschio è alto sui 70 cm e pesa dai 60 ai 68 Kg. La femmina è alta sui 65 cm e pesa fra i 45 ed i 55 Kg. Cresce e vive a proprio agio nei climi freschi e si adatta bene anche alle zone calde ma, quando fa molto caldo, per proteggerlo da infarto, occorre tenerlo vicino ad aria condizionata o ventilatori. Sebbene caratterialmente piuttosto pacato, necessita di regolare esercizio fisico e stimoli mentali continui; non è un corridore di lunga distanza ma un magnifico nuotatore. Come tutte le razze grandi cresce molto rapidamente fra i 4 e 7 mesi, fattore che lo rende suscettibile a problemi ossei; inoltre tende ad invecchiare piú precocemente dei cani di piccola taglia. Non lasciatelo correre e giocare su superfici molto dure quali strade asfaltate o tirare pesi e carrelli almeno fino a che avrá raggiunto i 2 anni e le sue articolazioni saranno completamente formate. Il prato è perfetto perché un cucciolo possa potenziare la sua agilitá con saltelli da 2-3 cm. Anche il nuoto rappresenta la forma ideale di esercizio per un piccolo di Terranova, perché gli consente di sviluppare i muscoli senza mettere in pericolo le articolazioni. Per quanto attiene alla salute, i Terranova sono inclini a sviluppare determinate patologie, quali ad esempio displasia dell'anca e del gomito, ipotiroidismo, malattia di von Willebrand, malattia di Addison, cataratta, l'”occhio a ciliegia” o prolasso della terza palpebra, torsione gastrica.

57

Per mantenere bello e lucente il suo folto manto bisogna effettuare una pulizia regolare. Operazione che potete svolgere da soli (tenendo conto che occorrono tempo ed energia) o ricorrere ad un professionista (opzione che puó essere costosa). Il Terranova possiede un pelo liscio e resistente all'acqua distribuito su 2 strati: quello superiore è ruvido e lungo, quello sottostante morbido e spesso. La perdita di pelo è moderata e il grosso del ricambio avviene principalmente in primavera ed autunno. Il suo bel manto deve essere pettinato 2-3 volte a settimana; quanto al bagno potete limitarvi a ogni 1 o 2 mesi. Si sporca facilmente quindi, quando lo spazzolate, controllatene bene le zampe infangate, alla ricerca di foglie o spine nascoste ed eventuali residui fecali sulle zampe posteriori. Spazzolategli i denti almeno 2 o 3 volte a settimana per rimuovere accumuli di tartaro e batteri che vi si annidano, in modo da prevenire disturbi gengivali ed alito cattivo. Qualora il vostro cane non le consumasse da solo, tagliategli le unghie 1 volta al mese. Se lo sentite che lecca il pavimento, significa che sono troppo lunghe. Occhio: le unghie dei cani contengono vene sanguigne e, se le tagliate troppo, potete causare sanguinamento. Anche le orecchie devono essere controllate settimanalmente alla ricerca di arrossamenti o cattivi odori, che possono essere sintomo di un'infezione in corso. Per farlo pulitele con un bastoncino di cotone inumidito con un detergente specifico, delicato, dal pH equilibrato. Non inserite nulla all'interno del canale auricolare, pulitene solo la parte esterna. Giá che ci siete andate alla ricerca di piaghe, irritazioni o segnali di infezioni quali arrossamenti, indolenzimenti, infiammazioni della pelle, naso, bocca, occhi e zampe. Gli occhi devono essere limpidi, senza arrossamenti, eccessiva lacrimazione o secrezioni. Per rendere piú agevoli queste operazioni igieniche di routine, abituatelo fin da piccolo a farsi controllare, premiandolo con carezze e ricompense.

67

Per quanto riguarda l'alimentazione, la quantitá giornaliera di cibo raccomandata equivale a 4-5 tazze (800-1000 gr) di cibo secco di buona qualitá, suddiviso in 2 pasti. I cuccioli di Terranova debbono crescere in maniera lenta e costante. Date la preferenza ad una dieta contenente dal 22 al 24% di proteine e dal 12 al 15% di grassi. E per mantenerlo in forma misurate la razione e fornitegliela 2 volte al giorno piuttosto che in un'unica soluzione giornaliera. La quantitá esatta di cibo dipende da dimensioni, etá, costituzione, metabolismo e livello di attivitá fisica svolta del cane; come per gli esseri umani la generalizzazioni servono giusto per darci una media. Tenete comunque presente che i fattori qualitá cibo ed esercizio fisico incidono parecchio. In linea di massima per regolarvi osservate il vostro cane: dovreste poterne distinguere il girovita. Mettete le mani sulla sua schiena con i pollici lungo la spina dorsale e le dita aperte verso il basso. Dovete riuscire a sentire ma non vedere le costole senza dover fare pressione. Se cosí non fosse il vostro cane deve fare piú esercizio e mangiare meno.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Insegnate ai vostri piccoli come avvicinarsi (mai quando sta mangiando o dormendo) e toccare il cane; siate sempre presenti per controllare qualsiasi interazione fra cane e bambini per prevenire eventuali incidenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come addestrare un Terranova

L'uomo ha da sempre avuto un feeling particolare con la natura e l'ambiente circostante, forse prima più che adesso, riusciva a sfruttare il territorio e a recuperare quanto di più prezioso una riserva, un fiume o la selvaggina poteva garantire a sé...
Cani

Come curare un american bulldog

In questo articolo vi faccio conoscere gli aspetti fisici e comportamentali di una razza canina molto diffusa anche in Italia. Vi dirò come curare un american bulldog e come comportarvi durante la socializzazione con persone estranee. Conosciamo insieme...
Cani

Come curare un amico a quattro zampe

Se avete scelto di avere in casa un amico a quattro zampe, cane o gatto che sia, non potevate farvi un regalo migliore: solo chi vive con un animale domestico può infatti comprendere fino in fondo valori quali onestà, lealtà e affetto incondizionato....
Cani

Come curare la tosse del cane

La tosse è un disturbo sia per gli essere umani che per gli animali e può essere curata sia con farmaci, che con rimedi naturali. In questa guida sarà illustrato come curare la tosse del cane. I rimedi proposti sono a base di erbe, naturali, efficaci...
Cani

Come curare il raffreddore al cane

I cani, proprio come gli esseri umani, possono contrarre il raffreddore, detto anche rinite. È un'infiammazione della mucosa nasale provocata da un gruppo di virus, chiamati Rhinovirus, e si può curare in pochi giorni. Bisogna però fare attenzione...
Cani

Come curare la forfora degli animali con rimedi naturali

Come per gli esseri umani anche per gli animali, soprattutto per quelli domestici che vivono in casa con noi, esiste il fastidioso problema della forfora. Tuttavia, la forfora non è altro che pezzetti di pelle morta che, si stacca dalla cute e, si presenta...
Cani

Come curare un cane dalla rogna

Adottare e curare un animale da compagnia comporta tante soddisfazioni ma anche impegno. I vostri amici animali non meritano solo coccole e cibo, ma attenzioni nel caso di malattia. Il cane è sicuramente l'animale domestico più comune tra le famiglie....
Cani

Come curare un segugio finlandese

Il segugio finlandese è un bellissimo cane da caccia di media taglia, dal manto tricolore. Apprezzatissimo per il suo fiuto eccezionale, solitamente viene scelto dagli appassionati delle attività venatorie, soprattutto per la caccia alla lepre e alla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.