Come distinguere le razze dei cavalli

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il cavallo, come animale domestico, è un mammifero di media-grossa taglia appartenente al genere equino. Il cavallo è un animale longevo che può superare i 40 anni di età, anche se la sua vita media è dai 25 ai 30 anni. L'uomo nel tempo si è impegnato nel selezionare diverse tipologie di razze di cavalli e attualmente se ne contano circa trecento. Lo scopo di questa selezione è quello di migliorare e fissare le caratteristiche maggiormente desiderate per le diverse attività previste da questo specifico animale. In base all'attività svolta da questi fantastici mammiferi ricordiamo quelli da trasporto di persone, da traino, da soma, quelli da uso agricolo, da corsa e molto diffusi erano quelli con funzione bellica in passato. Gli incroci tra le varie razze di cavalli e di seguito l'unione tra meticci ha portato alla nascita di nuovi esemplari. Un elemento in particolare permette di distinguere le diverse razze di cavalli: il mantello.

26

Tre tipologie di mantello

Il mantello del cavallo, ossia il pelo che riveste il suo corpo proteggendolo. Il colore e il disegno del mantello sono due elementi che distinguono una razza di cavallo dall'altra. Spesso i mantelli sembrano simili tra loro, ma non è così. Si distinguono in particolare tre tipologie di mantelli: quelli semplici monocromatici, quelli composti ossia a due colori separati, mescolati o addirittura a tre colori e infine il mantello a 2 pelami a componente bianca.

36

I mantelli base dei cavalli

Tre sono i mantelli base dei cavalli, in particolare sono quello baio, quello morello e quello sauro. Il baio è caratterizzato dal corpo marrone e le estremità nere. Il baio è quello che solitamente si vede in quanto è il più diffuso. Il morello è totalmente nero ed è tipico di alcune razze come il Murgese e il Frisone. Il sauro invece è marrone chiaro o marrone scuro e rossiccio. Coda e crine sono dello stesso colore marrone, leggermente più chiari o più scuri.

Continua la lettura
46

Il remolino

Una particolarità del manto è il remolino ossia un cambio di direzione del pelo. Spesso i cavalli ne presentano vari sul manto. Varie sono le tipologie di remolino che si possono trovare e sono: remolino semplice, quello spigato e quello sinuoso. Quello semplice è un piccolo vortice e si sviluppa intorno ad un punto centrale. Il remolino spigato invece è una striscia di peli che separa due parti del manto, una con i peli che vanno verso l'alto e una che va verso il basso. L'ultimo, quello sinuoso, è sempre una separazione come il remolino spigato ma non è una linea diritta ma ad esse.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Mammiferi

Le tipologie di cavalli per le competizioni equestre

All'interno della guida che andremo a sviluppare nei passi che seguiranno ci concentreremo sulla tematica dei cavalli. Come avrete ben compreso tramite la lettura del titolo della guida stessa, ora andremo a darvi una panoramica rispetto alle tipologie...
Altri Mammiferi

Le 10 razze equine più famose

Per molte persone il mondo dei cavalli risulta distante, in quanto questi fantastici animali non sono molto comuni in città e di fatto vederli è alquanto raro, se non in ippodromi oppure zoo. Come è ovviamente immaginabile, anche questo animale dispone...
Altri Mammiferi

I 5 cavalli più rari al mondo

Il cavallo, si sa, è una delle creature più affascinanti di tutta la Terra. Un animale forte, possente, al tempo stesso elegante e regale. Da tempo, incanta grandi e piccini con la sua maestosa bellezza. Sempre di più sono le persone che scelgono di...
Altri Mammiferi

Come costruire un paddock per cavalli

Il cavallo è un animale abituato a vivere libero per i pascoli quindi è importante che si ricrei per esso un ambiente e uno stile di vita simile, il più possibile, a quello che svolgerebbe se fosse allo stato brado. In questa guida vi verrà spiegato...
Altri Mammiferi

Come realizzare una scuderia per cavalli

Provare a realizzare un progetto come una scuderia per dei cavalli, rappresenta sicuramente un progetto elaborato e molto complesso. Esso richiede un'immaginazione spiccata e diverso tempo a disposizione. È senz'ombra di dubbio un fattore fondamentale...
Altri Mammiferi

Come preparare una lettiera per cavalli

La lettiera è fondamentale per mantenere la buona salute dei cavalli: il suo compito è quello di assorbire le urine degli equini evitando dunque che si diffondano infezioni, limitare i cattivi odori ed evitare il proliferarsi dei parassiti. Tantissime...
Altri Mammiferi

Le più famose razze di conigli da allevare

Per allevare dei conigli non è necessario abitare in aperta campagna poiché basta avere a disposizione un grande giardino. Di fondamentale importanza, però, se si decide di allevare un qualsiasi animale, garantigli una condizione di vita adeguata,...
Altri Mammiferi

Le più belle razze di orso

Uno degli animali più temuti ma al contempo amati del regno animale è l'orso. Nel pianeta terra ne esistono di diversi tipi appartententi ad ordini differenti e che presentano particolari caratteristiche diverse che li differenziano gli uni dagli altri....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.