Come distinguere un gufo da una civetta

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I gufi e le civette, rappresentanti dell'ordine degli Strigiformi, sono essenzialmente uccelli crepuscolari e notturni; durante le ore di buio devono quindi cacciare le loro prede, difendere il territorio da eventuali intrusi, corteggiare il partner e far fronte alle continue richieste di cibo dei nidiacei. Moltissime persone non riescono a distinguere un gufo da una civetta, in quanto il loro aspetto è molto simile. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a distinguere un gufo da una civetta.

25

Occorrente

  • seguire i consigli riportati nella guida.
35

I ciuffi auricolari

La differenza sostanziale che fa distinguere il gufo dalla civetta è che il primo ha sulla testa dei ciuffi auricolari che assomigliano a delle orecchie ma che non hanno nulla a che fare con l'udito; i gufi li utilizzano per mimetizzarsi, per trasmettere uno stato emotivo e per riconoscersi tra le altre specie. Nella civetta tali ciuffi non sono presenti. Il gufo vola in silenzio, invece la civetta la si può riconoscere perché, spesso, anche in volo emette il suo suono.

45

Il verso

Inoltre, un modo molto semplice per distinguere i due rapaci, è dal suono che essi emettono: quella della civetta è più stridulo, mentre il gufo emette un "uh-hhuu" piuttosto lugubre e sospirato. A questo punto non ci resta che provare subito a distinguere un gufo da una civetta, mettendo in pratica tutte le varie indicazioni riportate nella guida .

Continua la lettura
55

Le caratteristiche

La civetta presenta un corpo massiccio e può essere lunga da 20 a 30 centimetri, mentre il gufo è lungo più del doppio da 60 a circa 75 centimetri. Sono tutti e due degli uccelli rapaci e mentre il gufo è visibile durante la notte, la civetta a volte si può vedere anche di giorno. In volo è possibile distinguere la civetta dal gufo, in quanto la prima ha un'apertura alare che varia da 53 a 60 centimetri, mentre il secondo da 160 a ben 190 centimetri. Le piume della civetta sono morbide e di colore bruno-grigiastro-castano, mentre il petto ed il ventre sono chiari con striature brunastre; il gufo, invece, è bruno-nerastro con striature nere sia sul corpo che nella testa. I giovani esemplari del gufo si distinguono facilmente oltre che per il piumaggio molto più uniforme, anche per le piume sulla fronte, poco sviluppate e corte, cosa che conferisce alla testa una forma quasi rettangolare, mentre nelle civette le piume sono poco sviluppate, conferendo alla testa un aspetto molto più rotondeggiante. Le piume del gufo ricoprono tutte le zampe compresi gli artigli possenti, mentre nella civetta no.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Tutto sulla civetta nana

La civetta nana appartiene alla famiglia degli Strigidae. È sicuramente il più piccolo rapace esistente sul suolo europeo. Infatti la sua lunghezza può variare dai 15 ai 17 centimetri. Mentre la sua apertura alare arriva al massimo a 35 centimetri.Il...
Volatili

Come Riconoscere Il Gufo Reale

Molti appassionati di bird-watching amano particolarmente i rapaci. Si tratta infatti di uccelli belli e maestosi. Animali decisamente particolari. Per chi ha appena iniziato può essere difficile distinguerli tra loro. Specialmente se si ha l'opportunità...
Volatili

Come allevare un gufo

Adottare un animale è un atto di immensa gioia. La maggior parte di noi infatti ospita in casa un piccolo amico. I cani e i gatti sono sicuramente quelli più comuni. Ma tantissime persone si occupano quotidianamente anche di animali meno convenzionali,...
Volatili

Come allevare un gufo africano

Ultimamente le persone sono alla ricerca di un animale da compagnia che sia, oltre che amichevole, anche bello. Uno di questi è sicuramente il gufo. Maestooso nei suoi movimenti e di rara bellezza. Purtroppo però, non è cosi facile trovarne uno ammaestrato,...
Volatili

Come Distinguere Il Nibbio Reale Dal Nibbio Bruno

Il birdwatching è un hobby che in tempi passati veniva spesso praticato da chi era una appassionato di uccelli, e ancora oggi questa attività viene svolta da molti appassionati. Molte persone si stanno affacciando a questo curioso mondo, molte persone...
Volatili

Come Distinguere Un Nandù Da Uno Struzzo

Quando ci si trova dinnanzi ad un nandù e a uno struzzo, a prima vista questi possono sembrare del tutto identici. Dunque, per cercare di comprendere le loro differenze, nella seguente guida vi sarà spiegato proprio come distinguere un nandù da uno...
Volatili

Come distinguere le cocorite

Il parrocchetto ondulato (Melopsittacus undulatus) è un piccolo pappagallo conosciuto anche con il nome di parrocchetto australiano, in Italia volgarmente definito cocorita, cocorito o semplicemente pappagallino. Il nome Melopsittacus deriva dal greco,...
Volatili

I 10 uccelli più grandi del mondo

Il mondo dei volatili si compone di moltissime specie. È un mondo, il loro, articolato e affascinante. Il volo degli uccelli si può osservare anche nelle metropoli. Infatti alcune di queste razze hanno trovato il loro habitat pure nelle città. Si tratta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.