Come distinguere un orbettino da un serpente

Tramite: O2O 05/07/2017
Difficoltà: facile
17
Introduzione

L'orbettino è un piccolo rettile che ti sarà sicuramente capitato di incontrare durante una passeggiata in campagna e forse anche nel giardino di casa tua! Purtroppo, pur essendo un animale completamente innocuo per l'uomo, viene spesso confuso con una vipera e ucciso (è bene ricordare che in Italia tutti i rettili sono protetti, vipere comprese). Non molti sanno che l'orbettino, nonostante l'aspetto serpentiforme, non è un serpente, ma un sauro, quindi un rettile più strettamente imparentato con le lucertole che con i serpenti. Nel corso dell'evoluzione, infatti, gli antenati dell'orbettino hanno perso le zampe, ed esso è quindi diventato, suo malgrado, più simile ai serpenti nella forma e nel modo di muoversi. Saperlo distinguere da un serpente, e in particolare dalle vipere (unici serpenti potenzialmente pericolosi per l'uomo in Italia), è molto importante e può contribuire a tranquillizzarci, favorendo così un'armoniosa convivenza con questa simpatica lucertola camuffata da serpente. Vedrai che se saprai quali sono le caratteristiche da osservare, sarà molto semplice riuscire a distinguere un orbettino da un serpente. Scopri come riuscirci!

27

Valuta le dimensioni dell'animale

Per riconoscere un orbettino, il primo aspetto da considerare sono le dimensioni. Un orbettino è lungo in media 30 cm ed appare quindi piuttosto piccolo. I maschi adulti possono raggiungere la lunghezza massima di 50 cm, mentre il diametro non supera di solito i 2 cm.
La maggior parte dei serpenti adulti presenti in Italia sono notevolmente più grandi. Solo le vipere hanno una lunghezza che, pur mediamente maggiore, può essere paragonabile a quella dell'orbettino. Le vipere però sono nettamente più grosse e appaiono quindi molto più tozze.
Pertanto, se il rettile privo di zampe che avete davanti ha una lunghezza inferiore ai 50 cm ed è sottile, potrebbe trattarsi di un orbettino. Ma se vogliamo assicurarci che sia effettivamente così, seguiamo i prossimi passaggi di questa guida.

37

Osserva la superficie del corpo

L'aspetto della superficie del corpo è un carattere fondamentale per distinguere un orbettino da un serpente. L'orbettino infatti si presenta estremamente liscio e lucidissimo, addirittura splendente. Le squame sono piccole e sempre poco evidenti, l'animale appare infatti uniformemente lucente. I serpenti invece, possono essere più o meno lucidi a seconda delle specie, ma non appaiono altrettanto lisci, in quanto è sempre ben visibile il limite tra le diverse squame. Nelle vipere, in particolare, le squame sono marcate e opache, così da conferire loro un aspetto "ruvido". Questa è forse la caratteristica che più facilmente salta all'occhio e che ti permetterà di determinare con un buon grado di sicurezza se l'animale che hai davanti è un orbettino. Se volessi toglierti gli ultimi dubbi, segui le indicazioni nei passi successivi.

Continua la lettura
47

Considera le dimensioni e la forma della testa

La testa dell'orbettino è molto piccola in proporzione al corpo e non è quasi presente alcun restringimento tra di essa e il corpo dell'animale. In questo modo testa e corpo non appaiono chiaramente distinti, ma un "corpo unico". Nei serpenti, invece, la testa risulta più grande in proporzione al corpo rispetto all'orbettino e ben distinta da esso. Le vipere, in misura più o meno marcata a seconda della specie, presentano una testa di forma triangolare, che si differenzia molto bene del resto del corpo.
Se sei arrivato fino a questo punto ormai dovresti aver capito se l'animale che hai di fronte è un orbettino. Dai un'ultima occhiata un po' più da vicino per avere la conferma definitiva.

57

Guarda attentamente l'occhio

L'occhio dell'orbettino è piccolo in proporzione alla testa e dotato di una pupilla rotonda. I serpenti hanno occhi ben più grandi e sporgenti. Inoltre gli occhi dell'orbettino sono dotati di palpebre, come quelli di tutte le lucertole. Nei serpenti, invece, le palpebre non sono mai presenti. La pupilla appare rotonda in tutti i serpenti italiani innocui, mentre nelle vipere ha una forma a fessura.
Giunti a questo punto non dovresti più avere dubbi. Ma ricorda, qualsiasi rettile incontrerai sul tuo cammino, rispettalo e, se ti incuriosisce, osservalo senza disturbarlo. Potresti scoprire che anche orbettini e serpenti sono animali molto affascinanti!

67
Guarda il video
77
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Finché non ti senti sicuro delle specie a cui appartiene il rettile che hai di fronte, non toccarlo e mantieni una distanza di sicurezza.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

Tutto sul serpente a sonagli

Tra i rettili che popolano la Terra troviamo i serpenti. Questi ultimi sono dei rettili affascinanti ma soprattutto letali. Esistono varie razze di serpenti, come ad esempio il pitone reale, il boa, il corallo e infine il serpente a sonagli. Il serpente...
Rettili e Anfibi

Tutto sul serpente del grano

Il Serpente del grano, conosciuto anche come serpente rosso, è un serpente di dimensioni modeste il cui manto è a scacchi e da l'impressione del granturco. È tra quelli più facili da mantenere in cattività, che è probabilmente il motivo per cui...
Rettili e Anfibi

Come catturare un serpente

La natura ha molti aspetti: a volte è dolce e incantevole a livello empatico, altre ancora invece, la fauna incute timore, una sorta di paura ancestrale come nel caso dei rettili in generale, dei serpenti in particolare.La simbologia di questo animale...
Rettili e Anfibi

Come comportarsi se si incontra un serpente

Sin da piccoli ci si è abituati ad avere timore dei serpenti: diciamo che il loro danno è il fatto che possono essere velonisi e di conseguenza letali. Ma vi sono anche quelli non velenosi che sono quelli più comuni in Italia. Ma si temono e, a volte,...
Rettili e Anfibi

Come riconoscere il sesso di un serpente

I serpenti sono predatori formidabili ed estremamente evoluti. Pur essendo privi di arti, palpebre e orecchi esterni, si muovono agevolmente e riescono ad individuare le prede grazie a un sofisticato sistema sensoriale. Come per tutti gli esseri viventi,...
Rettili e Anfibi

Come Sfamare Un Serpente Domestico

Fino a qualche anno fa, gli unici animali che si ospitavano in casa erano quelli più popolari e domestici, quali cani, gatti, uccelli e criceti. Oggi, invece, ci sono persone che amano allevare animali di ogni specie che fino a qualche anno fa era impensabile...
Rettili e Anfibi

Come tenere un serpente in casa

La passione per gli animali non conosce limiti di specie detenute ne di varietà.Dai classici 'pet', dolci e coccolosi come cani e gatti, criceti, conigli nani, all'ambiente asettico degli acquari, un mondo incredibile di colori e possibilità, dai terrari...
Rettili e Anfibi

Come distinguere una rana da un rospo

Sapete come distinguere una rana da un rospo? Se la risposta fosse negativa, allora siete arrivati nel posto giusto al momento giusto. Nella seguente guida, infatti, con pochi e semplici passaggi, vi illustrerò come distinguere questi due animali all'apparenza...