Come distinguere una cavia femmina dal maschio

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La cavia, conosciuta anche come porcellino d'india, è un animale di compagnia sempre più diffuso, ma molti proprietari di cavie trovano molto difficile determinarne il genere o il sesso e spesso hanno bisogno di loro veterinario per fare questa distinzione. Saper distinguere correttamente il sesso di una cavia è molto importante per prevenire gravidanze indesiderate ed inaspettate e questa distinzione può essere fatta a qualsiasi età, dal momento in cui questi animali sono sessati molto presto (circa due settimane dalla nascita). Vediamo allora, attraverso i fasti della seguente guida, come distinguere una cavia femmina dal maschio.

25

I tempi

La cavia è un piccolo roditore che tende a soffrire la solitudine, per cui è opportuno adottare sempre una coppia. L'operazione di determinazione del sesso può essere fatta in qualunque momento, è però bene sapere che in una cavia giovane, con meno di 2 settimana di vita, questo risulta difficile e si corre il rischio di sbagliare. Le cavie raggiungono la maturità sessuale molto presto e i maschi sono sessualmente attivi già a partire dalle 3 settimane. Per conoscere e distinguere il sesso della propria cavia, esistono essenzialmente due differenti modi.

35

Esaminare la forma della zona genitale

Il primo consiste nell'esaminare la forma della zona genitale della cavia, facendo una leggera pressione con due dita, sulla sua pancia. Nelle cavie di sesso femminile, l'apertura genitale si presenta con una forma allungata, che ricorda una Y. Nel maschio invece è tendenzialmente di forma circolare ed è possibile visualizzare i testicoli, soprattutto a partire dalle 4 settimane di vita della cavia. Il secondo modo consiste dell'osservare la distanza fra l'apparato riproduttivo della cavia e l'ano. L'apertura genitale nel maschio è posizionata molto più distante dall'ano, rispetto a quella femminile.

Continua la lettura
45

Maneggiamento della cavia

Occorre però sapere come maneggiare il proprio animale domestico. Le cavie vanno prese in mano molto dolcemente e in silenzio, poiché si spaventano facilmente. È quindi opportuno avere un tocco delicato, evitare di fare gesti bruschi e non usare un tono di voce alto. Facciamoci aiutare da qualcuno, soprattutto agli inizi. Mettiamo la cavia su un asciugamano pulito, in modo che la schiena sia appoggiata, e sosteniamo le sue spalle e la schiena con le mani, in questo modo esaminarne i genitali è più facile. Indossiamo dei guanti monouso, nel caso di una cavia appena presa o qualora presenti segni di ferite cutanee o abrasioni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Come capire se un porcellino d'India è maschio o femmina

Individuare il sesso di un porcellino d'India, anche conosciuto come "cavia", soprattutto se si tratta di un cucciolo, può sembrare difficile; con un po' di attenzione, però, possiamo intuirlo soltanto osservando l'animale anche nelle prime settimane...
Animali da Compagnia

Come capire se un topo è maschio o femmina

I topi, a parte la brutta fama che si sono guadagnati, sono animaletti intelligenti, simpatici e piuttosto timidi, almeno all'inizio. Come tutti i roditori hanno un pregio ed un difetto. Se lasciati liberi di moltiplicarsi lo fanno rapidamente in maniera...
Animali da Compagnia

Come riconoscere il sesso di una cavia

Gli animali sono i migliori amici dell'uomo, di qualunque razza si tratti. Tra gli animali più comunemente adottati possiamo annoverare i famosi porcellini d'india, anche conosciuti come Cavie. Uno dei problemi maggiori pero' con questi animali è capirne...
Animali da Compagnia

Come accudire la cavia peruviana

La cavia peruviana, anche nota con il nome comune di "porcellino d'India", è un animale di piccole dimensioni appartenente alla famiglia dei roditori. Solitamente le cavie peruviane non superano i 20-30 centimetri di lunghezza, con l'esemplare maschio...
Animali da Compagnia

Come accudire una cavia

La cavia domestica o porcellino d'India fa parte della categoria dei roditori originaria del Sud America e vive mediamente 5-6 anni. Il suo corpo è tondeggiante, le sue zampe sono corte e la coda non è presente. Generalmente la timida cavia è un animale...
Animali da Compagnia

Come tagliare le unghie alla cavia

Le cavie domestiche sono dei roditori di piccole dimensioni chiamati anche Porcellini d'India, e che provengono dall'America del Sud, ma si sono diffusi anche in Europa come animali da compagnia. Questi ultimi devono essere curati, e tra le varie pulizie...
Animali da Compagnia

Come addestrare una cavia

La cavia, conosciuta anche come Porcellino d'India o Guinea Pig, è un piccolo roditore dalla spiccata intelligenza. Nonostante la sua caratteristica pigrizia, questo grazioso animaletto sa imparare giochini di diverso tipo in modo davvero sorprendente....
Animali da Compagnia

Come capire se la porcellino d'India è incinta

Il porcellino d'India (Cavia porcellus) è un roditore originario del Sud America (quindi non proviene dall'India, come erroneamente può suggerire il nome). È conosciuto principalmente come animale da laboratorio ma, al giorno d'oggi, soprattutto nei...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.