Come Educare Il Cane A Rimanere Da Solo In Casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Sia i cuccioli che i cani adulti soffrono spesso da ansia di separazione quando restano da soli. Le conseguenze sono diverse: le più frequenti sono i continui latrati fino al rientro del padrone e l'assunzione di comportamenti distruttivi sugli oggetti. Come educare il cane a rimanere da solo in casa? Di seguito troverai alcuni consigli per abituare il cane a restare da solo in modo sereno per aiutarlo a vivere i momenti di solitudine senza eccessivo malessere.

26

Innanzitutto devi valutare il grado di disagio con cui il cane affronta le situazioni in cui è solo. Se l'insofferenza è eccessiva, se arriva a rifiutare il cibo, a ululare fino allo sfinimento e a manifestare problemi gastro-intestinali in tua assenza, è bene rivolgersi sia al veterinario che a uno specialista in grado di trattare l'ansia di separazione nei cani. Quando invece le manifestazioni sono più soft, si possono autonomamente tentare alcune strategie per insegnarli a stare tranquillo quando è da solo.

36

La cosa più importante è abituarlo ai momenti di solitudine. Puoi iniziare lasciandolo solo in una stanza, con la porta chiusa, mentre tu sei in casa ma in altre zone dell'appartamento. Lasciarlo solo per pochi minuti ogni giorno lo aiuterà pian piano ad essere indipendente. Inizialmente potrà piangere o guaire. Il consiglio è di aprire la porta solo quando smetterà di lamentarsi. Evitare comunque di prolungare troppo il tempo in cui è chiuso in un'altra stanza, cercando di non superare i 30 minuti al massimo.

Continua la lettura
46

Quando poi devi proprio uscire di casa ricordati di seguire alcune importanti regole. Se il cane è un cucciolo oppure vive con te da pochi giorni, non lasciarlo solo da subito per lunghi periodi. Separati da lui in modo graduale, andando via di casa per pochi minuti almeno per i primi giorni. Il nostro comportamento è molto importante per l'educazione del cane. Quindi, quando devi uscire, non trasmettergli ansia o il tuo eventuale senso di colpa. Non coccolarlo più del solito, non gratificarlo con la voce e non salutarlo: solo così potrà pian piano capire che essere lasciato da solo per un po' è un evento normale e non una situazione difficile o particolare.

56

Importantissimo però è anche il momento del rientro. Per comprendere bene gli insegnamenti, anche il cane infatti ha bisogno di coerenza. Così, tornando a casa, non cedere a coccole eccessive, resta un minimo indifferente alle sue feste e non premiarlo con bocconcini. Trascorsi pochi minuti dal tuo rientro, invece, assumi un comportamento più rilassato, dedicagli le tue attenzioni e, se non ha commesso guai, premialo con parole di approvazione e carezze.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In caso di assenza da casa, anche breve, lasciare sempre dell'acqua a disposizione del cane.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come educare un cane a stare con un gatto

Gli animali si sa, sono i migliori amici dell'uomo: ci rendono persone migliori in quanto si fidano ciecamente di noi e ci portano ad aprire totalmente il nostro cuore e sciogliere ogni inutile e superflua riserva di qualsiasi tipo o genere. Amare gli...
Gatti

Come educare un gattino in casa

Chi di voi non ha mai sognato di aver a che fare con un gattino durante l'arco della vostra vita? Sembrerebbe che continua ad esistere qualcuno che nutre un po' di timore o di astio nei confronti degli amici a quattro zampe, ma probabilmente il tutto...
Gatti

Come educare un gatto

Ecco una guida, che tornerà molto utile a tutti coloro i quali amano i gatti ed anche il loro mondo. Sono veramente in tanti coloro i quali, hanno in casa un gatto o anche più di uno e desiderano magari insegnare loro qualcosa ed educarlo al meglio....
Gatti

Come educare un gatto domestico

Educare un gatto è assolutamente possibile, diversamente da ciò che si pensa. Infatti, quando si parla di "addestrare" o di educare un animale, si pensa sempre ad un cane, ma in realtà, se si ha una certa pazienza, è possibilissimo anche addestrare...
Gatti

Come educare il gatto a rispondere al suo nome

Se desideriamo adottare un animale per farlo vivere con noi nella nostra abitazione, prima di farlo dovremo essere sicuri di poterci sempre prendere cura di lui garantendogli sempre tutto il cibo e le cure di cui ha bisogno, oltre a dedicargli quotidianamente...
Gatti

Come educare correttamente un gatto

Il gatto è, insieme al cane, l'animale domestico per eccellenza. Moltissimi, infatti, vivono all'interno delle nostre case, negli appartamenti o nei nostri giardini. Si tratta di animali molto indipendenti, ma amano comunque sentirsi amati, coccolati...
Cani

Come educare un cucciolo a non sporcare in casa

Adottare e allevare un cucciolo di cane o di gatto sono sicuramente un’esperienza molto bella. Imparare a prendersene cura è inoltre educativo per ogni uomo o donna, indipendentemente dalla sua età. Avere un cucciolo in casa può però anche comportare...
Cani

Come educare un cucciolo a fare i bisogni fuori casa

È sicuramente molto piacevole, divertente ed entusiasmate avere un cucciolo in casa. Questo però potrebbe comportare molte noie, fastidi e problemi non sempre di facile ed immediata soluzione. Senza dubbio, uno dei più grandi problemi da risolvere,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.