Come educare il cane a stare in pubblico

Tramite: O2O 11/04/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le persone che possiedono un cane sanno che è difficile addestrarlo; qualche volta l'amore e la pazienza non bastano. Alcuni cani sono docili e riescono a capire subito gli ordini del padrone, altri sono più irrequieti e necessitano di qualche attenzione in più. Le cose si complicano quando si porta il proprio amico a quattro zampe fuori per una passeggiata, al ristorante oppure quando bisogna affrontare un viaggio in treno o in autobus. In questi casi è opportuno educare il cane a stare in pubblico e quindi a non infastidire gli altri. Leggendo il tutorial si possono avere alcuni utili consigli su come educare il cane a stare seduto.

26

Occorrente

  • calma, pazienza, serenità e fiducia nel vostro cane.
36

Insegnare a sedersi

La prima cosa da fare è quella di insegnare al cane a sedersi. Se non esegue il comando è opportuno spingere delicatamente il suo sedere a terra mentre si tira il guinzaglio verso l'alto. Quando il cane è seduto bisogna lodarlo con voce calma e dargli un premio, ad esempio una crocchetta. È consigliabile ripetere l'esercizio fino a quando non viene interiorizzato. In seguito bisogna insegnargli a tenere la posizione seduta. Se il cane cerca di alzarsi bisogna rimetterlo in posizione dicendo: "Seduto". Alla fine dell'esercizio si deve scegliere una parola che fa capire al cane che può muoversi. Anche in questo caso si deve premiare con lodi, carezze e croccantini. L'esercizio va ripetuto fino a quando il cane obbedisce al comando.

46

Eliminare il guinzaglio

In seguito bisogna spostarsi sempre più lontano dal cane quando si trova in posizione seduta. Se comincia a muoversi bisogna dire con voce ferma "No, stai". Se il cane non obbedisce si deve invitare a tornare al proprio posto. Ogni volta che il cane si alza bisogna ripetere il comando. Questo passaggio va fatto fino a quando il cane resta al suo posto. Successivamente quando il cane comprende tutto si deve provare ad eliminare il guinzaglio. Con il tempo e l'esercizio si deve aumentare sempre di più la distanza per verificare se obbedisce. Un cane ben addestrato rimane seduto anche quando non si sta nel suo campo visivo; è preferibile premiarlo sempre quando esegue bene l'esercizio.

Continua la lettura
56

Provare l'esercizio completo

Quando si desidera che il cane torna bisogna dire con voce ferma e chiara: "Vieni". È opportuno fargli molti complimenti quando si alza e trotterella verso la persona che lo chiama. Bisogna provare l'esercizio completo numerose volte fino a quando il cane lo fa senza errori. L'ultimo step è quello di farlo senza il guinzaglio e andando molto più lontano dal cane. Si deve chiamare con il consueto comando ed esercitarlo ad obbedire da distanze diverse; è fondamentale continuare a fare pratica tutti i giorni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come educare il cane a rispondere al suo nome

Avere un cane è davvero bello: il cane è, senza dubbio, il migliore amico dell'uomo, il suo più caro ed affettuoso compagno di giochi, avventure e coccole. Uno degli aspetti più divertenti e soddisfacenti dell'avere un cane, però, è proprio quello...
Cani

Come educare un cane alla lettiera

Le passeggiate sono molto importanti per i cani, oltre che piacevoli e salutari anche per gli stessi padroni. Tuttavia, per via di impegni lavorativi o quant'altro può capitare che il cane resti solo più a lungo del dovuto e che, nei casi più estremi,...
Cani

Come addestrare il cane a stare al passo

Il cane è da sempre il compagno dell'umanità, che si è evoluto accanto all'uomo, che lo ha adattato a svolgere varie funzioni e ad eseguire compiti anche complessi. Avere un cane, però, spesso non è facile perché è un essere vivente dotato di...
Cani

Come Educare Il Cane A Rimanere Da Solo In Casa

L'ansia da separazione, che impedisce al cane di rimanere sereno in nostra assenza, è un problema che colpisce tanto i cuccioli quanto i cani adulti. Il cane si innervosisce quando ci vede andare via, e adotta un comportamento distruttivo con gli oggetti...
Cani

Come educare un cane dominante

Così come per gli esseri umani, anche alcuni esemplari canini possono essere dei leader naturali nati. Se ti è capitato di adottare un cane dal simile comportamento, potresti correre il rischio di ritrovarti con un animale dominante che tende ad assumere...
Cani

7 consigli per stare in campeggio con un cane

Andare in vacanza col nostro cane è un diritto, ma è altrettanto un diritto per gli altri non dover subire eventuali comportamenti incontrollabili del nostro amico. Non si può pretendere di entrare in campeggio impreparati, e bisogna tener presente...
Cani

Come educare un Cocker Spaniel

Il Cocker Spaniel è uno dei più diffusi cani da caccia. Il suo carattere tendenzialmente allegro e gioioso lo rende il tipo di cane ideale per chi ha uno stile di vita attivo e dinamico o per chi ama trascorrere ogni giorno almeno un’ora in compagnia...
Cani

Come educare un cucciolo a non sporcare in casa

Adottare e allevare un cucciolo di cane o di gatto sono sicuramente un’esperienza molto bella. Imparare a prendersene cura è inoltre educativo per ogni uomo o donna, indipendentemente dalla sua età. Avere un cucciolo in casa può però anche comportare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.