Come educare il cane alla presenza di un neonato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Possedere un animale domestico è sicuramente una delle cose più belle della vita, dato ciò che essi vi possono insegnare. Ma quando la vostra famiglia si allargherà e subentreranno dei bambini, il vostro cane potrebbe avere alcuni problemi, che è bene evitare. Cosa potreste fare per evitare questi problemi? In questa guida vi parlerò di come educare il cane alla presenza di un neonato, in modo tale da evitarvi brutte sorprese.

26

Occorrente

  • Tanta pazienza
36

Allargare la propria famiglia è sempre un'ottima cosa, ma questo comporta grandi cambiamenti, soprattutto quando in famiglia subentra un neonato e nel vostro nucleo familiare c'è un cane.
Il cane di certo è il migliore amico dell'uomo, ma l'arrivo di un neonato può scombussolarlo e di conseguenza scombussolare voi. Ed è per evitare ciò che è bene seguire una sorta di percorso in cui si abitua gradualmente il cane alla presenza di un nuovo individuo nella famiglia.

46

Qualora il vostro cane dovesse cominciare a farvi dei dispetti, prima o dopo la nascita del bambino, siate rigidi nel punirlo: minacciatelo sbattendo un giornale arrotolato sulla vostra mano e rimproveratelo con tono secco. Fategli capire che non c'è bisogno di fare dispetti per attirare la vostra attenzione, e che non c'è niente da temere. Nel momento in cui il neonato entrerà in casa, avvicinate il vostro cane ad esso, sempre tenendoli sotto controllo: giorno dopo giorno aumentate la frequenza e la durata degli "incontri" tra il vostro cane e il neonato, in modo tale che socializzino. Infine ricordatevi sempre di non trascurare il vostro cane, ma di continuare a curarlo come sempre. Se seguirete questi piccoli accorgimenti, vi sarà garantita una vita familiare serena e felice.

Continua la lettura
56

Quando in famiglia subentra un neonato e si possiede un cane, capita di pensare che qualcosa possa andare storto, che il cane non accetti il bambino e che abbia dei comportamenti aggressivi per questo. Chi pensa ciò, a volte, spaventato dall'idea di trovarsi di fronte a dei conflitti, può arrivare ad abbandonare il cane. Una cosa assolutamente inutile e scorretta, dato che vi basterà avere alcune accortezze per evitare il peggio. Una delle accortezze da adoperare è quella di cominciare ad abituare gradualmente il cane all'arrivo del bebè. Cominciate gradualmente a mostrargli e fargli annusare le cose del bambino, quali la culla ad esempio, affinché capisca che c'è qualcosa di nuovo nell'aria, ma che non deve temerlo. Attraverso l'olfatto il cane capirà ciò che lo circonda e avrà modo di capire che non c'è niente di cui deve aver timore. Il passo successivo è quello di renderlo partecipe durante la vostra gravidanza: fargli annusare qualcosa che poi sarà del bambino è un primo passo, ma i cani sono animali estremamente intelligenti, dunque potrete renderli partecipi in più modi. Ad esempio parlando con lui, facendolo avvicinare alla vostra pancia, magari quando il bambino si muove. Comportatevi un po' come se si trattasse di una persona più che di un cane: questo lo tranquillizzerà e tranquillizzerà anche voi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Qualora il cane dovesse dimostrarsi improvvisamente aggressivo, rivolgetevi ad un educatore di cani.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Consigli per educare un cucciolo

Un cucciolo di cane è davvero impegnativo, può essere considerato un po’ come un bambino. Ha bisogno di cure e attenzioni costanti e di una buona educazione fin dal principio. Prima di adottare un cucciolo o un cane in generale, valutate bene di avere...
Cani

Come educare un cucciolo a fare i bisogni fuori casa

È sicuramente molto piacevole, divertente ed entusiasmate avere un cucciolo in casa. Questo però potrebbe comportare molte noie, fastidi e problemi non sempre di facile ed immediata soluzione. Senza dubbio, uno dei più grandi problemi da risolvere,...
Cani

Come educare un cucciolo a non sporcare in casa

Adottare e allevare un cucciolo di cane o di gatto sono sicuramente un’esperienza molto bella. Imparare a prendersene cura è inoltre educativo per ogni uomo o donna, indipendentemente dalla sua età. Avere un cucciolo in casa può però anche comportare...
Cani

Come educare il cane a rispondere al suo nome

Avere un cane è davvero bello: il cane è, senza dubbio, il migliore amico dell'uomo, il suo più caro ed affettuoso compagno di giochi, avventure e coccole. Uno degli aspetti più divertenti e soddisfacenti dell'avere un cane, però, è proprio quello...
Gatti

Come educare il gatto a rispondere al suo nome

Se desideriamo adottare un animale per farlo vivere con noi nella nostra abitazione, prima di farlo dovremo essere sicuri di poterci sempre prendere cura di lui garantendogli sempre tutto il cibo e le cure di cui ha bisogno, oltre a dedicargli quotidianamente...
Gatti

Come educare un gatto

Ecco una guida, che tornerà molto utile a tutti coloro i quali amano i gatti ed anche il loro mondo. Sono veramente in tanti coloro i quali, hanno in casa un gatto o anche più di uno e desiderano magari insegnare loro qualcosa ed educarlo al meglio....
Gatti

Come educare un gatto domestico

Educare un gatto è assolutamente possibile, diversamente da ciò che si pensa. Infatti, quando si parla di "addestrare" o di educare un animale, si pensa sempre ad un cane, ma in realtà, se si ha una certa pazienza, è possibilissimo anche addestrare...
Gatti

Come educare un gattino in casa

Chi di voi non ha mai sognato di aver a che fare con un gattino durante l'arco della vostra vita? Sembrerebbe che continua ad esistere qualcuno che nutre un po' di timore o di astio nei confronti degli amici a quattro zampe, ma probabilmente il tutto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.