Come educare un gatto domestico

Tramite: O2O 02/06/2016
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Educare un gatto è assolutamente possibile, diversamente da ciò che si pensa. Infatti, quando si parla di "addestrare" o di educare un animale, si pensa sempre ad un cane, ma in realtà, se si ha una certa pazienza, è possibilissimo anche addestrare ed educare un gatto, soprattutto se domestico. Chiaramente il risultato non potrà mai essere uguale a quello che è l'educazione del cane, ma si può fare moltissimo per cercare di far capire al gatto le regole di convivenza fondamentali. Chiaramente dimenticatevi che un gatto si metta a fare giochi da circo solo per compiacervi. Lo farà solo se gli converrà farlo! E si! Il gatto è l'animale più opportunista che esista tra gli animali domestici! Ecco una guida su come fare. Portiamo qualche esempio pratico: quando il vostro gatto si accinge a limarsi le unghia sul tavolo o a fare il bisognino sui vostri tappeti, sgridatelo immediatamente, ovvero mente sta per farlo e non dopo un certo periodo di tempo altrimenti non capirà mai perché lo state rimproverando.

25

Per educare un gatto, non c'è bisogno di metodi particolari, ma solo un po' di buona volontà e di moltissima pazienza. Lo scopo della sua educazione è strettamente legata alla sopravvivenza dei vostri mobili, alle vostre tende e all'appartamento nella sua totalità!

35

Solitamente, al posto dei soliti rimproveri, potete adoperare un altro metodo: quello dei rumori improvvisi. I rumori, infatti, sortiscono un ottimo effetto. I rumori molto forti, come ad esempio battere le mani oppure i piedi per terra, oppure sventolare un sacchetto contro di lui (i gatti odiano i rumori dei sacchetti e molto spesso ne rimangono molto infastiditi, a meno che non siano quelli che contengono i loro croccantini!). In alternativa, potete provate anche con piccola una pistola ad acqua. Una volta beccato sul fatto, spruzzategli un po' di acqua addosso. Una doccia fredda lo farà riflettere!

Continua la lettura
45

È assolutamente inutile che gli alziate le mani, causerete solamente dei disagi nel piccolo amico e lo farete semplicemente spaventare e diventare pauroso. Piuttosto dovrete imparare ad usare solo poche parole e adoperarle sempre ogni qualvolta lui sta per fare un guaio (fa il bisognino sul tappeto, si lima le unghie sulle gambe del tavolo, si sfila le unghie sul tappeto, tira le tende e così via) o subito dopo che l'abbia fatta. I rimproveri troppo lunghi lo stancherebbero e se ne andrebbe durante la vostra ramanzina con molta indifferenza! Lo fa davvero! In alternativa dovete comunque creare una piccola area di gioco con oggetti comprati o creati solo per lui e le sue esigenze, come un tiragraffi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

5 segreti per educare i gatti

Il gatto è sempre più apprezzato e scelto come animale domestico da tante famiglie di tutto il mondo; il suo intuito, il suo caldo abbraccio peloso e la sua intelligenza ne fanno un compagno di vita affettuoso, curioso ed indipendente. L'istinto intraprendente...
Gatti

Come educare un gattino in casa

Chi di voi non ha mai sognato di aver a che fare con un gattino durante l'arco della vostra vita? Sembrerebbe che continua ad esistere qualcuno che nutre un po' di timore o di astio nei confronti degli amici a quattro zampe, ma probabilmente il tutto...
Gatti

Come educare il gattino alla lettiera

Se avete adottato un micio di pochi mesi o avete intenzione di farlo vi sarà utile sapere come educare il gattino all'uso della lettiera. Per evitare che il nostro amico a quattro zampe faccia i bisognini in giro per casa è fondamentale insegnargli...
Gatti

Come educare un gattino

Il gatto, in quanto felino, è un animale molto indipendente e lo è sin da subito. La prima educazione, infatti, la riceverà esclusivamente dalla mamma. Questo vuol dire che, almeno in un primo momento, il tuo ruolo non sarà riconosciuto e potrai iniziare...
Gatti

Come insegnare a un gatto a non graffiare

I gatti sono animali molto intelligenti e sono molto più indipendenti dei cani. Ma il gatto è un felino, di conseguenza il suo istinto è quello di usare le unghie per vari motivi: per la caccia, per marcare il suo territorio da altri predatori e per...
Gatti

Come insegnare al gatto a non salire sul letto

Ecco una guida, molto interessante, attraverso il cui aiuto, poter essere in grado di imparare come insegnare al proprio gatto a non salire sul letto, in modo tale da far rispettare questo ordine e farlo eseguire alla lettera. Quando si ha un gatto in...
Gatti

Come insegnare al gatto a fare il morto

Sono sempre di più le persone che hanno in casa un animale domestico. Questi piccoli amici ci danno affetto incondizionato e ci rallegrano la vita. Può essere molto divertente poi addestrare un gatto a fare cose che stupiranno i nostri amici. Molti...
Gatti

Come evitare che il gatto faccia i bisogni sul divano

Educare il gatto sin da cucciolo è molto importante per evitare che il nostro più caro amico danneggi i nostri mobili e renda la nostra casa un vero disastro. Quando i gatti sono molto piccoli o randagi è estremamente importante educarli a non utilizzare...