Come eliminare i grilli

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il mondo animale è ricco di esemplari di vario genere: grandi, medi, piccoli, ognuno con habitat differenti e luoghi diversi, possono essere domestici, feroci, innocui, insomma qui in questa breve guida cercheremo di capire come eliminare i grilli, animali di piccole dimensioni che con il sopraggiungere dei primi freddi o quando la pioggia segue un periodo di siccità, invadono edifici ed ambienti, una volta dentro si rifugiano nelle fessure dei muri, nelle tubazioni di cavi elettrici e qui, depongono in media un centinaio di uova. Solitamente attaccano foglie, verdure, frutti, pane, pasta, carne e anche insetti, soprattutto se feriti, inoltre rosicchiano materiali da costruzione come: legno, gomma, tessuti e indumenti macchiati di cibo.

27

Occorrente

  • Stucco, melassa, peperoncino, detersivo piatti, erogatore
37

I vari metodi da adottare

Vediamo insieme quali misure adottare per la loro eliminazione, sigillate per prima cosa tutte le eventuali crepe presenti nella struttura, che siano pareti, finestre, fondamenta, magari una ditta esperta nel settore potrà fare un ottimo lavoro, questa misura preventiva scongiurerà l'ingresso di nuovi esemplari. Qualora ci fosse un prato, cercare di mantenerlo sempre pulito e rimuovete tutti i detriti che potrebbero attirare i grilli nel giardino, spegnere le luci esterne, specie durante le notti estive, avere un predatore naturale come un gatto o un uccello sarebbe di grande efficacia, loro catturano facilmente questi fastidiosissimi insetti.

47

Vari sistemi semplici

Qui di seguito vi oriento a un altro semplice sistema, procuriamoci un vaso abbastanza grande, meglio se in terracotta, riempirlo fino a metà di terra o ghiaia, aggiungete delle foglie di melassa, posizionarlo in un punto abbastanza nascosto e libero da mobili ed altri complementi d'arredo, sia che siate all'interno o all'esterno dell'abitazione, tale profumo attirerà i grilli, che golosi ed affamati salteranno dentro il vaso, rimanendovi intrappolati, a questo punto sarà necessario sostituire la melassa in quanto ha impigliato i grilli affamati. Sistema naturale e di totale semplicità.

Continua la lettura
57

L'uso di spray naturale

Sappiamo che gli insetticidi chimici sono dannosi, specialmente se ci sono altri animali in casa, possiamo preparare un composto efficace e completamente biologico, cominciamo col pestare e polverizzare mezza tazza di peperoncino e fatelo macerare una notte intera, in alternativa va benissimo anche la salsa chili, travasate la polvere in un erogatore spray e diluitela con due tazze di acqua e una goccia di detersivo liquido per stoviglie, questo spray insetticida dobbiamo spruzzarlo sulle piante e nei punti critici, state certi che i piccoli grilli si allontaneranno, qualora ci fossero piante delicate che presentano delle reazioni di appassimento, diluire il composto con più acqua. Insomma ci sono diversi espedienti per eliminare i fastidiosi grilletti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • non lasciate mai la spazzatura in giardino
  • potate regolarmente piante e siepi

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

Come allevare insetti da pasto per rettili

Gli insetti vivi, in particolare i grilli, sono l'elemento principale nell'alimentazione dei rettili. È possibile acquistare grilli vivi nei negozi specializzati, ma allevare e crescere da soli i propri insetti è ancora meglio, perché curandoli e alimentandoli...
Invertebrati e Insetti

5 curiosità sul canto del grillo

Forse non sapevate che vi sono due specie di grillo: il grillo domestico o del focolare ed il grillo campestre o canterino.Quello domestico ha livree giallicce macchiate di bruno, è lungo 2 cm circa e vive nelle case di città e di campagna. Si nutre...
Rettili e Anfibi

Come allevare la raaganella litoria ceerulea

Tra le varie specie di raganelle, la Litoria Cerulea è sicuramente la più interessante. Non solo per le elevate dimensioni (tra le più grandi della sua specie), ma anche perché è divertente e facile da allevare. Questo tipo di raganella “vive”...
Invertebrati e Insetti

Come allontanare le cicale che cantano

La stagione estiva è un periodo dell'anno che la maggioranza delle persone aspetta con tanta gioia, in quanto è possibile concedersi una vacanza. Approfittare dei giorni di ferie per divertirsi e riposarsi di più è davvero rigenerante. Il sonno tranquillo...
Rettili e Anfibi

Come alimentare il camaleonte

Il camaleonte è un rettile che fa parte della famiglia dei sauri. Sono molto conosciuti e "famosi" per la loro capacità di cambiare il colore della pelle per adattarsi e mimetizzarsi con l'ambiente dove vivono. Proprio per questo "fattore raro" molte...
Volatili

Come alimentare un pettirosso

Capita di trovare un pettirosso in difficoltà perché è caduto dal nido o che per qualunque altro motivo non riesce più a mettersi in volo. I pettirossi sono dei tipici uccelli che si distinguono dai normali perché possiedono un particolare petto...
Rettili e Anfibi

Come prendersi cura di una rana

La scelta tra gli animali domestici che decidiamo di avere in casa, può essere diversa al solito gatto, cane, pesciolino colorato o uccelli esotici; se infatti siamo alla ricerca di una compagnia un po' più particolare potremo optare per un anfibio....
Rettili e Anfibi

Come allevare il geco leopardino

Lo scopo di questa breve guida è di darvi qualche consiglio su come allevare il geco leopardino. Si tratta, infatti, di un piccolo geco il cui habitat naturale è situato nelle zone rocciose e semidesertiche, in particolar modo nell'Asia centrale e meridionale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.