Come eliminare il cattivo odore del cane

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il manto del cane può avere un odore sgradevole, che difficilmente si riesce ad eliminare, soprattutto se si sottovalutano le cause e si va per tentativi. Capita così di utilizzare diversi prodotti, a volte anche costosi, senza ottenere alcun risultato. Questa guida vi chiarirà i motivi principali del problema, suggerendovi i rimedi giusti per eliminare il cattivo odore del cane.

27

Occorrente

  • Bicarbonato di sodio
37

La prima causa del cattivo odore del manto canino è la cattiva nutrizione. Cibi poco salutari e inappropriati, oltre a costituire fattore di rischio di diverse malattie, manifestano i loro effetti negativi sul pelo del cane, che risulterà opaco e maleodorante. La prima cosa da fare è quindi adottare una corretta alimentazione, in modo che il vostro amico a quattro zampe sia forte e sano, ed il suo pelo lucido, soffice e profumato.

47

Naturalmente una corretta alimentazione è fondamentale, ma non basta a risolvere il problema. L'odore forte che emana il pelo è spesso causato da accumulo di batteri e di grasso. Non dovete assolutamente trascurare l'igiene del vostro cane; per dirla chiaramente, un bel bagno di tanto in tanto non può mancare! Per il bagno non utilizzate prodotti aggressivi e profumati; questi possono danneggiare lo strato protettivo della pelle, con l'ulteriore conseguenza di accentuare anche il cattivo odore. Usate detergenti delicati ed evitate di ricorrere a quelli che avete in casa per la vostra igiene personale; orientatevi piuttosto su prodotti specifici per animali a ph neutro. Quanto alla frequenza dei lavaggi, non esagerate, altrimenti rischiate di danneggiare la cute, provocandone irritazione e secchezza. Regolatevi a seconda delle esigenze particolari e magari consultate il veterinario; in generale evitate comunque di lavare il cane più di una volta al mese.

Continua la lettura
57

Dopo aver lavato il vostro cane, asciugatelo ber bene. Il pelo bagnato, come avrete notato, emana un forte odore; la causa sono i batteri che si nutrono del sebo dell'animale e che prosperano negli ambienti umidi, dove trovano il loro habitat ideale. È bene quindi che l'asciugatura segua immediatamente il lavaggio.

67

Un altro accorgimento da non trascurare è la spazzolatura, che permette di eliminare il pelo morto. Spazzolate il vostro cane con regolarità, una o due volte alla settimana, a seconda che abbia il pelo lungo o corto.

77

Questi appena indicati sono i rimedi essenziali, ovvero l'abc perché il vostro cane sia sano, pulito e profumato; ma c'è anche un ulteriore rimedio naturale per sconfiggere il cattivo odore: il bicarbonato. Sciogliete nell'acqua un pugno di bicarbonato di sodio, cospargete il manto del cane e massaggiate per bene; infine spazzolate fino a che non ci sarà più traccia di bicarbonato; asciugate il pelo, e il gioco è fatto! Un'ultima cosa è fondamentale tenere a mente; l'igiene è importante, ma non confondete il cattivo odore con l'odore naturale del cane; questo non può e non deve sparire!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come tosare un Golden Retriever

Con la grande crisi che stiamo attraversando, aprire un negozio può risultare particolarmente difficoltoso. Per questo, una volta deciso di voler aprire un'attività, ci si butta in ambiti poco frequenti; come ad esempio la toelettatura degli animali....
Cura dell'Animale

Come scegliere spazzole e pettini per gatti

È' ormai noto che i gatti non amano molto farsi toccare e restare fermi quindi pettinarli e spazzolarli non è sempre un'impresa facile. Si rivela fondamentale abituarli al contatto fin da piccoli di modo che l'animale si fidi del padrone. Si può far...
Cura dell'Animale

Come pulire il mantello dei cavalli grigi

Imparare a mantenere pulito il mantello di un cavallo è un passo fondamentale per aiutare a tenere equilibrato il suo livello di igiene. È un'operazione che va eseguita pressochè quotidianamente. Il mantello dei cavalli grigi, detti anche leardi, è...
Cani

Come curare un Terranova

Il Terranova è un cane di grossa taglia, forte, con spiccate attitudini funzionali, in origine impiegato come cane da lavoro per tirare le reti dei pescatori e trasportare legna dalle foreste. Molto adatto a lavorare in acqua come sulla terra, è un...
Cani

Come tosare un cane

Avere cura del manto del proprio cane è una pratica importante, specialmente se la caratteristica del vostro amico peloso è quella di avere il pelo lungo facile ai nodi e alla sporcizia. Indispensabile è affidarlo alle mani di un esperto che sarà...
Cura dell'Animale

Come rimuovere le pulci con rimedi naturali

Possedere animali dentro casa richiede sempre degli impegni continui finalizzati a garantire il loro benessere fisico. Molto spesso accade che il nostro animale si porta dietro sgradevoli parassiti (come le pulci o le zecche) quando ritorna da una passeggiata....
Gatti

Gatti: come mantenere il pelo lucido

Quanto i gatti possano essere eleganti con loro andatura ed il loro passo felpato, possono saperlo solo i padroni che li tengono nella propria casa e ne osservano tutti i comportamenti e le posture. Anche il pelo del nostro micio, lungo o corto che sia,...
Cura dell'Animale

Come fare uno shampoo naturale per gatti

La pulizia è una caratteristica peculiare di ogni gatto. Nella maggior parte dei casi infatti, i gatti cercano di rimanere puliti e provvedono da soli alla loro igiene dedicando ore a questa attività. In alcuni casi però, un gatto può sporcarsi o...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.