Come eliminare il punteruolo rosso

Tramite: O2O 21/08/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il punteruolo rosso è un insetto che flagella le nostre palme, le attacca fino a portarle alla morte. Quando una palma diventa bersaglio di questo fastidioso insetto, occorre intervenire in modo tempestivo e mirato per evitare che la situazione possa degenerare. In questa guida indagheremo su una importante soluzione da adottare per risolvere ed eliminare il problema, per proteggere le nostre palme.

26

Occorrente

  • Una palma, un punteruolo rosso, un fungo
36

Caratteristiche del punteruolo rosso

Il punteruolo ferruginoso delle palme (Rhynchophorus ferrugineus) è un insetto coleottero appartenente alla famiglia dei curculionidi, originario dell'Asia ed è un parassita di molti generi di palme, tra cui Phoenix, Washingtonia e Trachycarpus. In Italia la sua presenza è stata osservata dal 2004, a causa dei danni rinvenuti in una notevole quantità di palme del genere Phoenix. Gli insetti adulti sono lunghi tra i 19 e 45 mm, hanno un corpo dal colore rosso-brunastro, con macchioline nere sulla parte superiore del torace e possiedono all'estremità un lungo rostro ricurvo, ben sviluppato soprattutto negli esemplari maschili. Mentre le larve si presentano con il corpo biancastro e il capo marrone e dotate fin da subito di un possente apparato boccale masticatore.

46

Ciclo vitale del punteruolo rosso

Gli insetti effettuano gran parte del loro ciclo vitale all'interno delle piante, scegliendo principalmente quelle già danneggiate, ad esempio per tagli di potatura eseguiti male o nel momento sbagliato, per danni da neve o vento, per malattie ecc. Una volta insediati, i coleotteri depongono le uova praticando dei fori con il loro lungo rostro. Le larve che nascono, alla schiusa delle uova, si sviluppano poi all'interno delle foglie e del tronco scavando lunghe gallerie e in questo modo compromettono la salute e la vitalità della pianta infettata. Le larve si impupano e formano dei bozzoli. In seguito a metamorfosi, si sviluppano gli adulti che in primavera fuoriescono e raggiungono altre piante nelle vicinanze per infestarle.

Continua la lettura
56

Un fungo contro l'insetto parassita

In passato, per combattere il punteruolo rosso, si è sempre fatto uso di insetticidi e antiparassitari chimici, che potevano rappresentare dei pericolosi inquinanti per l'ambiente circostante. Negli ultimi anni, grazie alla ricerca scientifica, si è selezionato un ceppo di un fungo che cresce naturalmente nei suoli e impedisce agli insetti di proliferare. Il fungo in questione si chiama Beauveria bassiana ed è stato scoperto e brevettato in Francia, mentre in Italia è ancora in fase di autorizzazione. Il fungo è somministrato tramite spore, in forma granulare, e quando entrano in contatto con l'insetto lo uccidono nell'arco di 4-5 giorni. Inoltre le spore si sviluppano all'interno dell'insetto compiendo il loro ciclo vitale e da lì proliferano, pronte ad attaccare altri insetti. È una sorta di lotta biologica che si innesca in modo naturale, senza ricorrere a sostanze chimiche o a mezzi artificiali. Per ulteriori approfondimenti, è consigliabile consultare il presente link: http://www.italiaambiente.it/2018/05/04/punteruolo-rosso-arriva-beauveria-il-fungo-salvavita-delle-palme/

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Come sempre, è la natura che ci viene incontro e ci fornisce la soluzione.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Invertebrati e Insetti

Come rimuovere i bruchi tessitori dalle piante

Chi possiede un giardino di modeste dimensioni o anche un orto sa che vi è sempre presente una lotta contro i parassiti e gli insetti. Molti di questi tendono ad ammalare o addirittura far morire le piante o gli alberi su cui si appoggiano particolarmente...
Invertebrati e Insetti

Come allevare le coccinelle

Il termine coccinella deriva dal greco "Kòkkinos" o latino "Coccinus", che significa "rosso scarlatto". È proprio da tale caratteristica che deriva il nome di tali insetti. Fin dall'antichità sono considerate simbolo di buon auspicio, reputazione dovuta...
Invertebrati e Insetti

Tutto sulla coccinella

Il mondo degli animali è molto affascinante e racchiude un numero innumerevole di specie differenti, che hanno ovviamente delle caratteristiche tipiche. Conoscerle tutte di tutti gli animali presenti in natura è ovviamente un qualcosa di veramente impossibile....
Invertebrati e Insetti

Come riconoscere il sesso di un ragno

Osservare i ragni ed in particolare riconoscere il loro sesso non è sempre un compito facile; infatti, per ottimizzare il risultato è importante analizzarli per dimensioni, colori e talvolta anche con strumenti per ingrandirli come ad esempio un microscopio....
Invertebrati e Insetti

Come liberarsi dagli scorpioni

Gli scorpioni sono degli affascinanti, ma pericolosi aracnidi. Differenti per dimensioni, forma e colore, si nutrono di zanzare, mosche e scarafaggi. Sono degli abili predatori, tuttavia sono anche solitari, timidi e notturni. Il pungiglione rappresenta...
Invertebrati e Insetti

Come sbarazzarsi delle cavallette

Quando ci prendiamo a cuore il benessere del nostro giardino o di una area verde dobbiamo tener conto di una serie di elementi e variabili che possono in un certo qual modo minacciare il benessere delle piante. A tal proposito diventa quindi fondamentale...
Invertebrati e Insetti

Come scovare un nido di vespe

Nella stagione primaverile, ma soprattutto in quella estiva, le nostre abitazioni sono invase dalle vespe. Possono rappresentare un grosso problema, specialmente per soggetti allergici, i quali, se punti, possono manifestare shock gravi. Solitamente,...
Invertebrati e Insetti

Coccinella: 10 cose da sapere

Le coccinelle appartengono alla famiglia dei Coleotteri e sono presenti in tutto il mondo. Le coccinelle sono piccoli insetti: la grandezza può variare tra 1 e 10 millimetri, ma esistono esemplari che superano il centimetro. Sono a forma di semisfera,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.