Come evitare che il gatto salti dal balcone

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il gatto, a differenza del cane o altri animali, ha uno spiccato istinto alla fuga. Non tanto per una sua voglia di fuggire dal luogo in cui abitualmente vive, più semplicemente perché ha un predilezione alla curiosità e all'allontanamento, anche se momentaneo. Solitamente dopo qualche ora o meno, fanno rientro dal loro giretto. L'ambiente urbano non è certo l'ideale per loro, poiché può provocare diversi problemi al gatto, spesso anche molto gravi. Per questo motivo, contrariamente a quanto possiate pensare, è meglio far vivere il proprio gatto in un appartamento, magari al secondo piano piuttosto che in un piano terra, dal quale il gatto possa facilmente fare qualche scappatella. Vediamo quindi insieme come evitare che il gatto salti dal balcone.

26

Occorrente

  • Rete
  • Pannelli di Policarbonato
  • Lastre di pvc trasparente
  • forbici
  • Spago
  • Fascette
  • Fil di ferro
36

Far vivere un gatto in un appartamento, ad esempio al secondo piano, non significa che non dia particolari problematiche. Infatti il micio potrebbe cadere dal balcone. Non vuol dire però che il gatto abbia particolari istinti suicidi, ma che un distrazione o un movimento goffo da parte sua sopra la ringhiera del ballatoio, possa in qualche modo causare una caduta improvvisa. Contrariamente ai falsi miti e alle leggende, i gatti possono farsi piuttosto male da una caduta. Queste credenze sono frutto della particolare dote di questo felino a raddrizzarsi, per così dire, durante un balzo particolarmente elevato. Solitamente il gatto atterra sulle proprie zampe, ma nonostante tutto questo, non è esente da possibili traumi.

46

Una prima soluzione per evitare che il gatto salti dal balcone è mettere quest'ultimo in sicurezza. Utilizzando, infatti, una rete e dei pannelli di policarbonato, saremo in grado di schermare le ringhiere. Tale opzione si adatta a tutto i tipi di balcone. Applichiamo, dunque, una rete per tutta la lunghezza del balcone e per un altezza di circa quaranta centimetri dal pavimento. Permetteremo così di proteggere il gatto da eventuali cadute, ma allo stesso tempo gli daremo la possibilità di sbirciare. A questo punto, dopo il fissaggio della rete, montiamo i panelli di policarbonato al di sopra della rete stessa. Fisseremo i pannelli alla parte restante della ringhiera.

Continua la lettura
56

Un secondo metodo per evitare che il gatto salti dal balcone, prevede l'utilizzo di pvc trasparente. Anch'esso adatto a tutti i tipi di balcone, è installabile sulla ringhiera partendo dal basso, cioè dal pavimento. L'altezza dovrà essere di circa dieci, massimo quindici centimetri, al di sopra della balaustra. Per fissare il pvc possiamo praticare dei fori, con un cacciavite o forbici, attraverso i quali faremo passare del fil di ferro o una semplice fascetta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come mettere in sicurezza un balcone per il gatto

Al giorno d'oggi sempre più famiglie italiane hanno deciso di adottare un gatto. Non tutti hanno la fortuna di abitare in una villetta con a disposizione un giardino, è quindi necessario far "scorrazzare" il gatto sul balcone per prendere un po' d'aria...
Volatili

Come tenere lontani i piccioni dalla casa

Se fate parte di quella categoria di persone che si trovano il balcone o il giardino invaso dai piccioni e non sanno come fare per allontanarli, allora continuate a leggere questa guida e troverete alcuni suggerimenti molto utili. Se voler ricorrere alle...
Gatti

10 regole per una casa a prova di gatto

Il gatto è tra gli animali domestici per eccellenza. Con la sua indole sorniona ma vivace, dolce e discreta, ha un carattere ricco di contrasti che lo rendono senza dubbio uno degli animali più affascinanti e belli da tenere con sé, che si viva in...
Altri Mammiferi

Come allevare i pipistrelli

Il pipistrello è un mammifero non molto famoso e legato spesso ad alcune leggende che raccontano delle loro storie terribili. Innanzitutto, bisogna assolutamente sfatare due affermazioni: i pipistrelli si attaccano ai capelli della gente e si nutrono...
Volatili

Come allontanare dalle proprie case i piccioni

I piccioni sono degli uccelli molto carini e divertente quando si tratta di dare loro da mangiare. Tuttavia, non appena questi iniziano a depositarsi sul tetto della propria casa possono essere piuttosto fastidiosi, ma soprattutto causare danni alla struttura...
Cani

Agility dog: addestrare il cane al salto

Saltare è un'attività naturale per i nostri amici a quattro zampe ed è per questo che sarà abbastanza semplice insegnargli questo divertente esercizio. Qualsiasi cane può imparare a farlo e la cosa sarà particolarmente facile se il vostro fedele...
Gatti

Come insegnare al gatto a stare in casa

Avere in casa un gatto rappresenta senza dubbio un'esperienza che arricchisce. Questi meravigliosi animali ripagano ciascun padrone per l'affetto che questo gli dona con atteggiamenti e comportamenti davvero molto teneri, simpatici e al tempo stesso curiosi....
Volatili

Come allevare i piccioni

I piccioni o colombi fanno parte della grande famiglia dei colombidi ai quali appartengono non solo i colombi ma anche le tortore. Allevare i piccioni può rappresentare per qualcuno una semplice passione, ma può anche costituire fonte di guadagno. La...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.