Come evitare il sovrappeso nei gatti

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Qualcuno ha detto che Dio ha creato il gatto per dare all'uomo la gioia di convivere con una piccola tigre. Chi possiede un micio, del resto, lo sa bene: questo felino è per natura un cacciatore, indipendente e perfettamente in grado di sopravvivere anche in condizioni molto difficili, oltre ad essere in grado di procacciarsi il cibo nelle quantità necessarie al suo sostentamento. Ecco, allora, un guida da seguire per imparare come evitare il sovrappeso nei gatti, così da avere un animale domestico sempre scattante e in perfette condizioni di salute.

24

Per prima cosa, occorre capire quali sono i gatti che possono soffrire di obesità. Primi tra tutti sono i gatti di età avanzata che, trascorrendo la vita per lo più in casa, diventano molto pigri. Altra categoria che può essere affetta da obesità è quella costituita dai gatti che hanno subito un'operazione particolarmente invasiva, come la sterilizzazione: a causa di un periodo di ripresa molto faticoso e debilitante, il gatto inizia a mangiare di più e, in molti casi, dopo essersi ripreso, non torna a cibarsi in maniera tradizionale ma sceglie di coccolarsi con qualche bocconcino in più.

34

In realtà, i metodi per controllare il peso del gatto e prevenire il sovrappeso e l'obesità sono molteplici e abbastanza semplici da attuare. In primo luogo, è possibile ridurre la quantità di cibo a disposizione del gatto. Ciò non vuol dire diminuire di botto le porzioni, ma procedere gradualmente e arrivare a somministrare al gatto non più di una lattina al giorno di cibo umido o di una tazzina di cibo secco, integrando con molta acqua. Potete notare che, nei primi giorni, il gatto potrebbe tendere a chiedere più cibo, strusciando la coda contro le gambe del padrone o della persona che è solita nutrirlo e miagolando a lungo: non lasciatevi convincere e ricordate che l'obesità è causa di colesterolo alto o diabete felino ed è meglio intervenire per tempo.

Continua la lettura
44

Provate a cambiare il mangime con il quale siete soliti nutrire il vostro gatto. Scegliete un alimento che abbia le stesse proprietà nutrizionali ma una minore quantità di sale e e di calorie. Per fare ciò, basta confrontare la tabella nutrizionale, posizionata solitamente sul lato o sul retro della confezione dei due alimenti. Eliminate dalla dieta del micio qualsiasi alimento non adatto a lui: prosciutto, biscotti o altri alimenti destinati agli esseri umani contengono zuccheri raffinati e quantità di sale superiori a quelle che il gatto riesce ad assimilare e smaltire.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

5 curiosità sui gatti persiani

I gatti persiani rappresentano, senza alcun dubbio, la razza felina più elegante, sofisticata e particolare. Caratterizzati dal folto pelo, morbido e soffice, e dallo speciale taglio d'occhi allungato e sornione, i gatti persiani sono di certo tra i...
Gatti

Come far fare amicizia tra due gatti che entrano in casa tua in tempi diversi

Solo a chi è già capitato di avere in casa due gatti sa cosa significa fargli fare amicizia, soprattutto se uno dei due vive già in spazi limitati. In questa guida si daranno alcuni consigli per evitare che i due amici si azzuffino, anche se la situazione...
Gatti

Consigli per riconoscere le piante tossiche per i gatti

I gatti sono degli animali estremamente resistenti, tuttavia anche per loro i pericoli sono sempre in agguato. Soprattutto perché sono estremamente curiosi e spesso assaggiano quello che trovano per casa e nel giardino. Per questo motivo è di fondamentale...
Gatti

Le 5 razze di gatti più affettuose

I gatti sono degli animali nobilissimi e normalmente son famosi per la loro pronunciata indipendenza. Comunemente è il cane a essere riconosciuto come un animale domestico fedele e affettuoso, ma in realtà anche i gatti sanno essere molto affettuosi...
Gatti

Come capire perché i gatti di casa litigano

I gatti sono degli animali meravigliosi. Amano la vita tranquilla, sono discreti e, a modo loro, regalano tanto affetto. Normalmente, se due gatti crescono insieme, non sviluppano problemi di convivenza perché instaurano un equilibrio reciproco. A volte,...
Gatti

5 luoghi comuni sui gatti

Il gatto è un animale che spesso ci delizia della sua compagnia tra le mura domestiche. Capita spesso, però, che qualcuno ci dica quanto un gatto possa essere dispettoso e restio al contatto umano. Al contrario invece di questo blando luogo comune,...
Gatti

Gatti: quale lettiera scegliere

I gatti sono tra gli animali da compagnia, per l'uomo, preferiti insieme ai cani. Prendersi cura di un gatto necessita, sicuramente, di una buona dose di affetto e di passione. È necessario prestare la massima attenzione all'alimentazione di questo animale,...
Gatti

Rimedi naturali contro i parassiti dei gatti

Gli animali domestici sono compagni di vita per molti di noi. Preferiamo soprattutto la presenza di cani e gatti, capaci di donare affetto incondizionato. Tuttavia non è sempre semplice capire quale sia il loro stato di salute generale. Esistono alcuni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.