Come far accettare al gatto di casa l'arrivo di uno o più cuccioli

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Tra gli amanti degli animali c'è chi preferisce i cani e chi invece si trova meglio ad aver a che fare con i gatti. Vista la loro autonomia ed il poco spazio che occupano capita spesso di decidere di prendere un altro micio o a volte anche più di uno. Spesso però il gatto di casa potrebbe reagire molto male e mostrarsi spaventato e aggressivo nei confronti degli intrusi, graffiando, soffiando o peggio ancora facendo dispetti in giro per casa. Quindi, come far accettare l'arrivo di nuovi cuccioli al gatto di casa? Ecco un procedimento valido per evitare tutto ciò.

27

Occorrente

  • Pazienza e dedizione
  • Una rete di 50cm circa
37

Di fondamentale importanza è la gradualità dell'interazione fra i due gatti, quindi, Innanzitutto è necessario preparare una stanza o una parte della casa dove tenere per circa una settimana il nuovo arrivato. All'interno andrà sistemata la lettiera, la ciotola per l'acqua ed il cibo nonché la cuccia.
Inizialmente i gatti non dovranno incontrarsi, ma semplicemente dovranno abituarsi alla presenza dell'altro, e ciò avviene generalmente attraverso gli odori.
Vediamo come.

47

La porta della stanza in cui sistemeremo il nuovo arrivato dovrà rimanere chiusa per i primi 3/4 giorni e la sua ciotola del cibo andrà collocata proprio vicino alla porta. Dall'altra parte andrà collocata la ciotola del gatto di casa.
In questo modo i gatti percepiranno uno la presenza e gli odori dell'altro e assoceranno tutto questo ad un qualcosa di piacevole, come il mangiare.

Continua la lettura
57

Passati i primi giorni, si potrà procedere lasciando la porta leggermente aperta, bloccandola magari con un ferma-porta, in modo che inizi ad esserci anche un contatto visivo o comunque un po' più ravvicinato.
Ogni tanto sarà bene invertire la situazione, mettendo per qualche ora il gatto di casa nella stanza e lasciando fuori il nuovo arrivato.
In questo modo ognuno di loro prenderà confidenza con gli odori che l'altro lascia nella cuccia e nella ciotola del cibo e dell'acqua.

67

Arrivati a questo punto i due futuri amici avranno più confidenza con i nuovi odori, quindi la porta potrà essere aperta leggermente di più per altri 3/4 giorni. Durante questo periodo si potrà far passare sotto la porta stessa un filo di lana alle cui estremità si siano fissati un paio di giochini. In questo modo i mici cominceranno a giocare assieme, anche se attraverso la porta, associando ora anche il gioco agli odori e non solo il cibo. Ciò sarà un ulteriore incentivo all'accettazione l'uno dell'altro. Se il tutto funziona possiamo provare ad alzare la posta mettendo una manciata di crocchette sull'uscio della porta e lasciare che i due interagiscano visivamente mentre mangiano.

77

Arrivati a questo punto non ci dovrebbero essere più problemi e i nostri gatti dovrebbero essere diventati buoni amici! Qualora dovessimo vedere che i tempi non sono ancora maturi, magari a causa della territorialità del gatto di casa, è possibile affrontare un ulteriore step di durata uguale ai precedenti in cui i due vivranno ormai con la porta aperta ma a dividerli ci sarà una rete alta circa 50cm. In questo modo i due potranno vedersi e interagire ma senza troppi rischi.  Non tutti i gatti reagiranno allo stesso modo, come d'altronde accade anche per noi umani, ma seguendo questa piccola guida sarà possibile inserire il nuovo arrivato senza grandi difficoltà e se i due non dovessero diventare grandi amici, almeno sapranno convivere serenamente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come separare i cuccioli dalla madre

Quando siamo intenzionati ad adottare un cucciolo in casa nostra, dobbiamo saper individuare il momento giusto per farlo. I cuccioli hanno un limite di età prima del quale è sconsigliato separarli dalla madre, poiché proprio come i bambini, dipendono...
Cani

Come costruire una cassa da parto per la cagna

Se si possiede un cane femmina è molto probabile che, nel corso della sua vita, si decida di farle avere una cucciolata. In questa guida vi vogliamo insegnare come realizzare una cassa da parto per la propria cagna, in modo semplice e creativo, per far...
Cani

Alano: i cuccioli e l'addestramento

Educare in modo corretto un cane è un ottimo modo per rendere felice il cane e farlo integrare al meglio nella società, in particolar modo se esso deve essere messo a contatto con bambini o è di grande taglia. In questa guida vorremmo parlarvi del...
Cani

Cose da sapere quando si adottano cuccioli di cane

Adottare un cucciolo di cane è un'esperienza unica ma contemporaneamente richiede l'assunzione di responsabilità non indifferenti.Possedere un cane infatti non significa trovarsi di fronte a un giocattolo: esso va trattato come se fosse un essere umano...
Cani

10 consigli per allevare cuccioli di pastore tedesco

Il pastore tedesco è il cane per eccellenza: è una delle razze simbolo che nelle sue caratteristiche convoglia velocità, capacità di addestramento, ricerca e forza. Sono cani di ottima compostezza, di altezza medio-alta ed ottimi animali da compagnia....
Animali da Compagnia

10 motivi per adottare un cucciolo

Tutti siamo attratti dai cuccioli, dal loro atteggiamento goffo, insicuro, teneri e giocherelloni, che conquistano subito il cuore di chi li guarda. Tuttavia la scelta di adottare un cane deve essere fatta in coscienza, spinti dalla voglia di condividere...
Cani

Come alimentare i cuccioli di cane

Alimentare i cuccioli di cane è un procedimento che richiede particolari cure ed attenzioni. Nelle prime quattro settimane, infatti, i cuccioli si nutrono solo del latte della mamma. Si tratta di un alimento ricco di proteine, grassi e sali minerali,...
Cani

10 consigli per prepararsi al parto della nostra cagnolina

Anche se si tratta di un argomento piuttosto diffuso fra i proprietari di cagnette, pochi di essi realmente conoscono il funzionamento del ciclo di riproduzione delle loro pelosette e pertanto è consigliabile comprendere bene anticipatamente lo svolgimento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.