Come far accettare al gatto di casa l'arrivo di uno o più cuccioli

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Tra gli amanti degli animali c'è chi preferisce i cani e chi invece si trova meglio ad aver a che fare con i gatti. Vista la loro autonomia ed il poco spazio che occupano capita spesso di decidere di prendere un altro micio o a volte anche più di uno. Spesso però il gatto di casa potrebbe reagire molto male e mostrarsi spaventato e aggressivo nei confronti degli intrusi, graffiando, soffiando o peggio ancora facendo dispetti in giro per casa. Quindi, come far accettare l'arrivo di nuovi cuccioli al gatto di casa? Ecco un procedimento valido per evitare tutto ciò.

27

Occorrente

  • Pazienza e dedizione
  • Una rete di 50cm circa
37

Di fondamentale importanza è la gradualità dell'interazione fra i due gatti, quindi, Innanzitutto è necessario preparare una stanza o una parte della casa dove tenere per circa una settimana il nuovo arrivato. All'interno andrà sistemata la lettiera, la ciotola per l'acqua ed il cibo nonché la cuccia.
Inizialmente i gatti non dovranno incontrarsi, ma semplicemente dovranno abituarsi alla presenza dell'altro, e ciò avviene generalmente attraverso gli odori.
Vediamo come.

47

La porta della stanza in cui sistemeremo il nuovo arrivato dovrà rimanere chiusa per i primi 3/4 giorni e la sua ciotola del cibo andrà collocata proprio vicino alla porta. Dall'altra parte andrà collocata la ciotola del gatto di casa.
In questo modo i gatti percepiranno uno la presenza e gli odori dell'altro e assoceranno tutto questo ad un qualcosa di piacevole, come il mangiare.

Continua la lettura
57

Passati i primi giorni, si potrà procedere lasciando la porta leggermente aperta, bloccandola magari con un ferma-porta, in modo che inizi ad esserci anche un contatto visivo o comunque un po' più ravvicinato.
Ogni tanto sarà bene invertire la situazione, mettendo per qualche ora il gatto di casa nella stanza e lasciando fuori il nuovo arrivato.
In questo modo ognuno di loro prenderà confidenza con gli odori che l'altro lascia nella cuccia e nella ciotola del cibo e dell'acqua.

67

Arrivati a questo punto i due futuri amici avranno più confidenza con i nuovi odori, quindi la porta potrà essere aperta leggermente di più per altri 3/4 giorni. Durante questo periodo si potrà far passare sotto la porta stessa un filo di lana alle cui estremità si siano fissati un paio di giochini. In questo modo i mici cominceranno a giocare assieme, anche se attraverso la porta, associando ora anche il gioco agli odori e non solo il cibo. Ciò sarà un ulteriore incentivo all'accettazione l'uno dell'altro. Se il tutto funziona possiamo provare ad alzare la posta mettendo una manciata di crocchette sull'uscio della porta e lasciare che i due interagiscano visivamente mentre mangiano.

77

Arrivati a questo punto non ci dovrebbero essere più problemi e i nostri gatti dovrebbero essere diventati buoni amici! Qualora dovessimo vedere che i tempi non sono ancora maturi, magari a causa della territorialità del gatto di casa, è possibile affrontare un ulteriore step di durata uguale ai precedenti in cui i due vivranno ormai con la porta aperta ma a dividerli ci sarà una rete alta circa 50cm. In questo modo i due potranno vedersi e interagire ma senza troppi rischi.  Non tutti i gatti reagiranno allo stesso modo, come d'altronde accade anche per noi umani, ma seguendo questa piccola guida sarà possibile inserire il nuovo arrivato senza grandi difficoltà e se i due non dovessero diventare grandi amici, almeno sapranno convivere serenamente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Consigli di alimentazione per cuccioli di gatto

Quando un nuovo gattino entra a far parte della famiglia, occorre già avere le idee chiare su come alimentarlo correttamente. Non bisogna dunque farsi trovare impreparati ed è necessario avere in casa tutto l'occorrente che serve per garantirgli cibo...
Gatti

Come far accettare il neonato al gatto di casa

Quando all'interno del nostro nucleo familiare arriva la cicogna, può capitare di dover far integrare il nostro felino di casa con il nuovo o la nuova arrivata. Come molto probabilmente molti di voi sapranno, i gatti sono animali amanti delle routine...
Gatti

Come fare accettare al gatto un nuovo cucciolo

Il gatto è uno degli animali cosiddetti "da affezione" più diffusi nelle case degli italiani. Rispetto al cane, il gatto è sicuramente più indipendente ed è in grado di vivere tranquillamente anche all'interno di un appartamento, senza avere l'assoluta...
Gatti

Come prepararsi all'arrivo di un gatto

Un momento sicuramente emozionate è l'adozione di un gatto, che ci porta parecchia attività in casa, curiosità ma, allo stesso tempo, un po' di stress in più. L'adattamento del gatto al nuovo ambiente domestico, generalmente, non è semplice e richiede...
Gatti

Come proteggere il gatto dal freddo

In montagna, di sera, ma anche con l'allungarsi delle giornate, il nostro amico gatto potrebbe soffrire per una eccessiva esposizione all'aria aperta. Il freddo non risparmia gli animali, soprattutto quelli abituati a trascorrere molte ore in casa, al...
Gatti

Come far convivere cane e gatto nella stessa casa

È difficile immaginare i due animali nemici per antonomasia riuscire a convivere pacificamente sotto lo stesso tetto. Nell'immaginario collettivo, infatti, questa convivenza viene subito sostituita da immagini di cani che scorrazzano devastando ogni...
Gatti

Come affrontare il primo giorno del gatto in casa

Il gatto è un animale domestico meraviglioso e, crescendo in casa con l'uomo, diventa estremamente affettuoso e capace di regalare molto amore. Il gatto ha, però, una forte natura selvatica nella quale, del resto, risiede parte del suo grande fascino....
Gatti

Come occuparsi di un gatto appena nato

Diverse sono le situazioni che possono portare all'esigenza di occuparsi di un gatto appena nato. La scomparsa o la morte prematura della madre ad esempio, così come il trovare cuccioli rimasti orfani è purtroppo un'eventualità abbastanza frequente....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.