Come far convivere cane e gatto nella stessa casa

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

È difficile immaginare i due animali nemici per antonomasia riuscire a convivere pacificamente sotto lo stesso tetto. Nell'immaginario collettivo, infatti, questa convivenza viene subito sostituita da immagini di cani che scorrazzano devastando ogni angolo della casa, proprio in cerca del longevo micio. Ebbene, questo immaginario collettivo è di sicuro esagerato e il più delle volte non corrispondente affatto alla realtà. Chi ha mai avuto entrambi gli animali avrà sicuramente compreso che una convivenza è possibilissima e, anzi, è capace di dare luogo ad "amicizie" molto belle e durature. Bisogna però avere pazienza, aspettare che i due animali imparino a conoscersi ed ad accettarsi. La convivenza tra cane e gatto è più semplice se i due crescono insieme sin da cuccioli, mentre diventa un po' più difficile se questi sono adulti ed hanno già delle abitudini consolidate.
Attraverso la lettura di questa semplice e pratica guida ci occuperemo di capire come far convivere cane e gatto nella stessa casa.

27

Occorrente

  • cane
  • gatto
37

Inserire un gatto in famiglia quando c'è già un cane

I cani sono animali predatori e a volte vedono i gatti come prede, ma sono anche animali sociali, con un forte spirito gerarchico e questo può aiutarvi molto durante l'inserimento di un gatto quando in famiglia c'è già un cane. Infatti se per il cane voi siete il capobranco ascolterà i vostri no se ha dei comportamenti aggressivi o che possono spaventare il gatto. Premiate il cane quando sta nella stanza con il gatto in modo che lo associ ad un'esperienza positiva. Se invece il vostro amico è troppo esuberante e non ascolta molto è meglio avere dei piccoli accorgimenti all'inizio della convivenza tra i due animali.
Portate il gatto in casa in un trasportino, in modo che i due possano sentire l'odore dell'altro ma senza un contatto diretto. Per i primi tempi tenete i due animali in ambienti diversi, con una porta chiusa, socchiudetela magari durante la pappa così i due saranno concentrati sul cibo e non sull'altro, così inizieranno ad abituarsi all'odore e alla presenza dell'altro. Poi pian piano potete iniziare a tenerli nella stessa stanza ma dovrete tenere sempre d'occhio entrambi gli animali e cercare di mantenerli un po' distanti tra loto, magari facendo passare al cane più tempo fuori casa, se magari avete un giardino. Mi raccomando, dedicate molte attenzioni al vostro cane, quindi coccolatelo, fatelo giocare, non dategli i pasti in ritardo. Insomma, cercate di fargli capire che nel rapporto tra di voi nulla è cambiato. Quando si renderà conto di ciò accetterà l nuovo venuto come membro della "famiglia" e non ci saranno più problemi. Per quanto riguarda il gatto, dategli il tempo di ambientarsi nella sua nuova casa e, soprattutto, di fidarsi di voi. Se si tratta di un gattino sarà più semplice, i cuccioli sono più recettivi, non hanno avuto ancora esperienze negative con l'altra specie e si abitueranno presto al cane, ovviamente se il cane non gli correrà sempre dietro. Con i gatti adulti è tutto più difficile perché sono più diffidenti ma dipende dall'esperienza che hanno avuto in precedenza.

47

Inserimento di un cane quando c'è un gatto

Il gatto è un animale territoriale, ama i suoi spazi che domina in tranquillità e non tollera molto qualsiasi tipo di invasione del suo territorio. Allora come fare se vogliamo portare a casa un nuovo amico peloso e in più cane? Ci vuole tanta pazienza e attenzione. Inizialemente tenete il cane chiuso in una stanza, così il gatto sentirà il suo odore ma non vedrà il suo territorio minacciato. Usate il metodo della stanza chiusa nello stesso modo descritto prima. Quando il gatto smetterà di soffiare e ringhiare potete procedere e farli conoscere, magari tenendo il cane al guinzaglio così non può saltare sul gatto. Lasciate al gatto i suoi spazi, mettete una cuccia in alto dove il cane non può raggiungerlo e può avere la sua tranquillità. Infatti l'irruenza dei cani, soprattutto cuccioli può dare fastidio ad un gatto adulto che passa la maggior parte del tempo sonnecchiando. Con molta pazienza il vostro micio imparerà a tollerare il nuovo venuto.
Tenete presente che quanto più il vostro gatto è grande e abituato ad una vita solitaria tanto più sarà difficile fargli accettare una nuova compagnia.

Continua la lettura
57

Consigli per una buona convivenza

In tutti i casi comunque è bene cercare di essere amorevoli e giocosi con entrambi, date la pappa allo stesso orario in modo che non vedano l'altro come un competitore per il cibo. Teneteli d'occhio quando mangiano, i cani solitamente sono più voraci e potrebbero anche cercare di mangiare il cibo del gatto, questo oltre a fargli male non aiuterebbe certo la convivenza. Se fate tutto bene piano piano noterete che cominceranno ad avvicinarsi e a instaurare una pacifica convivenza, fino ad arrivare, e non sono casi i rari, a vederli stare fianco a fianco o avvolti assieme per scaldarsi durante l'inverno.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come inserire in famiglia un cucciolo di gatto se si ha già un cane

Quando sia ha già un cane in famiglia, è inevitabile chiedersi come si comporterà di fronte all'arrivo di un cucciolo di gatto. I principali timori riguardano la gelosia e la paura di reazioni improvvise difficili da gestire. Ci sono però alcuni "trucchetti"...
Gatti

Come far convivere due gatti di sesso opposto

Per chi ama gli animali, crescere un gattino può essere molto gratificante, coccolarlo e curarlo come fosse un bambino. I gatti sono puliti, indipendenti e si adattano facilmente in un piccolo ambiente, non amano però subire troppi cambiamenti di territorio...
Gatti

Come fare andare d'accordo due gatti nella stessa casa

Fare andare d'accordo due gatti che dovranno condividere la stessa casa non è una cosa semplice. I gatti infatti sono degli animali fortemente territoriali che amano circoscrivere il loro spazio e i loro oggetti. Se avete considerato di adottare un altro...
Gatti

Come evitare che il gatto esca dal giardino

Il fascino che i gatti esercitano sull'uomo è antico è innegabile. Misteriosi e solitari, i gatti sono animali eleganti e dal carattere libero e avventuroso. Decidere di condividere i propri spazi e la propria vita con questi felini in miniatura è...
Gatti

Come scegliere il collare più adatto per il gatto

Se avete deciso di adottare un gatto, è importante sapere che può indossare un collare sia per un fattore estetico, che per collegarvi le bretelle da passeggio come il cane. In commercio sono disponibili svariate tipologie di collari, per cui nei passi...
Gatti

Guida a una corretta alimentazione del gatto

L'animale è un amico a quattro zampe che ti tiene in compagnia. Tra gli animali da compagnia troviamo sia il gatto che il cane. Il cane rappresenta un animale che ti ascolta, e soprattutto che gioca con te. Il gatto è moto indipendente, e decide lui...
Gatti

Come proteggere l'orto dal gatto

Coltivare e prendersi cura di un piccolo orto in casa è un' attività che può regalare notevoli soddisfazioni personali, oltre che garantire prodotti sempre freschi, biologici, coltivati personalmente con cura ed attenzione, di qualità, quindi, sicuramente...
Gatti

10 regole per vivere felice con il tuo gatto

Uno degli animali da compagnia preferito dalle famiglie, oltre al cane che è l'animale domestico per eccellenza, è il gatto. Il gatto è un compagno molto diverso dal cane. Mentre il cane è sempre molto affettuoso, ovviamente se bene educato, il gatto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.