Come far partorire una cavalla

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il parto è un evento naturale ed anche per i cavalli nella maggior parte de casi, non occorre troppo bisogno di interventi in tal momento così delicato, se non se ci sono delle complicazioni improvvise. La nascita tuttavia del puledro, andrà sia preparata che accompagnata, e perciò vi spiegheremo il miglior modo ed anche le accortezze che si dovranno adottare per far partorire una cavalla in tutta tranquillità. Continuate la lettura per scoprire come dovrete fare.

27

Occorrente

  • Guanti in lattice, forbici grandi, secchio di acqua calda, asciugamani puliti, clistere di glicerina.
37

Scegliete il luogo giusto almeno un mese prima dell'evento

Dovrete prima di tutto pensare e decidere il luogo dovrete avverrà l'evento tanto atteso, sistemando bene la cavalla dentro ad un box che sia abbastanza grande e largo in modo da permettere poi anche al puledro di muoversi una volta che si metterà in piedi. Una cosa molto importante è quella di rifornire il box di paglia fresca, impedendo quindi il deposito di polvere ed anche gli sbalzi di temperatura che potrebbero essere nocivi per il nascituro. La fattrice dovrà essere sistemata nel luogo pensato e scelto minimo un mese prima, facendo in modo che possa ambientarsi, sviluppando gli anticorpi sufficienti giusti per quel luogo.

47

Vi indichiamo alcune premesse sulla preparazione al parto

Uno dei primi segnali che la cavalla farà significando che sta per partorire è quella di avere la mammella dilatata. Nell'arco dell'ultimo mese, potrete notare che la mammella solitamente si allarga. Il parto generalmente avviene la notte per motivi ormonali, facilitando anche il compito alla cavalla, in quando necessita di un ambiente tranquillo, silenzioso, ed al buio. Vi dovrete quindi procurare anche un secchio di acqua calda, degli asciugamani in modo da pulire il puledro ed anche un clistere a base di glicerina che dovrete somministrare ad un'ora dal parto, agevolando la mobilità dell'intestino.

Continua la lettura
57

Vi indichiamo la fase della fuoriuscita delle zampe del puledro

Successivamente e cioè dopo pochi minuti inizierete a vedere le zampe, che sono sfalsate di qualche centimetro di solito. Quando vedete che le zampe del puledro sono fuoriuscite, vedrete anche la testa. Tale fase si svolgerà in pochissimi minuti, perché è quella durante la quale manca l'ossigeno che proviene ancora dalla placenta.

67

Vi indichiamo i processi graduali verso parto

Vi dovrete anche ricordare che, il rilassamento dei muscoli nella zona pelvica si verificherà generalmente tre settimane prima del parto. Tali modifiche consentono al feto di passare mediante il canale del parto, con facilità maggiore. Tale processo è graduale, e non potrà essere visto in tutte le cavalle. I lati della radice della coda, come muscoli della zona dei fianchi e i glutei cominceranno a rilassarsi. Tale zona potrà essere esaminata tutti i giorni quando la cavalla è sdraiata. La pancia pendulo diventa sempre maggiormente larga e una settimana circa prima del parto, si ridurrà ed il puledro si posizionerà per prepararsi al parto. Nelle ultime 24/48 ore prima del parto, la vulva fattrice tenderà a gonfiarsi rilassandosi, (in quando trattasi della preparazione allo stiramento), il quadruplo della sua normale dimensione, consentendo il passaggio del puledro. Auguri!!

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Tenete sempre a portata di mano il numero del veterinario nel caso ci siano complicazioni, che sono tuttavia rare.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come gestire una colonia di gatti

I gatti appartengono alla famiglia dei felidi e sono degli animali che per comunicare usano all'incirca 16 vocalizzi tra fusa e posizioni del corpo, oltre a produrre dei feromoni. Ritenuti molto lunatici, vi sarà capitato di trovarvi dinanzi a una colonia...
Cura dell'Animale

Porcellino d'india: le malattie più comuni

Chi possiede un porcellino d'india come animale domestico deve essere a conoscenza di eventuali patologie comuni che possono scaturire a tale animale. È giusto prestare le attenzioni su malattie che potrebbe contrarre: in questo modo potremmo dare a...
Cura dell'Animale

Guida al fabbisogno nutrizionale del cavallo

Ma quanto mangia, signor cavallo. E quanto beve. Fra noi umani, nemmeno i fedelissimi di McDonald's buttano giù tutte quelle calorie giornaliere. E pensare che agli albori della sua carriera evolutiva, nell'Eocene inferiore, quando scorrazzava indisturbato...
Cura dell'Animale

Come costruire un recinto per i maiali

Quando si ha a disposizione un allevamento di animali da fattoria, è necessario fare attenzione a rendere sicuro il posto in cui si fanno stare. Per poter sistemare al meglio un allevamento all'aperto, è sicuramente necessario utilizzare una recinzione...
Cura dell'Animale

Come allevare una mucca da latte

Al giorno d'oggi prendere la decisione di diventare degli agricoltori oppure degli allevatori può sembrare una delle scelte più folli che una persona possa fare. La tecnologia, i nuovi lavori sempre più automatizzati ci hanno portato all'idea che questi...
Cura dell'Animale

Come nutrire un cavallo

Nutrire un cavallo è una delle cose più importanti da fare per chi lo possiede. La sovralimentazione può portare a grandi problemi, di fatti alcuni cavalli tendono a mangiare anche oltre la loro fame e questo porta loro all'obesità. Per i cavalli...
Cura dell'Animale

Come realizzare una stalla per il cavallo

Cavalcare è una nobile e divertente attività oltre che uno sport sempre più diffuso. Moltissime persone, che hanno a disposizione spazio sufficiente, attorno alla propria abitazione, scelgono di acquistare un cavallo per poterlo cavalcare liberamente,...
Cura dell'Animale

Errori da evitare nell'alimentazione del cavallo

I cavalli sono degli animali incredibilmente intelligenti. Essi possono davvero comunicare con l'uomo, trasmettendogli delle vere e proprie emozioni. Questi bellissimi animali, per essere sempre in salute, hanno bisogno di essere alimentati nel modo più...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.