Come far riprodurre i canarini

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

I canarini sono dei volatili molto dolci e sensibili, con i quali possono giocarci anche i bambini più piccoli, in quanto sono innocui e molto teneri; una caratteristica del canarino è il cinguettio melodico, che produce un canto armonioso. Questi animali durante la riproduzione sono influenzati dalla luce, hanno bisogno di tredici ore di luce affinché il loro cervello venga stimolato alla produzione degli ormoni sessuali. Gli allevatori sanno bene come agire in caso di riproduzione ma anche voi potreste tentare di farli accoppiare in casa, usando strategie specifiche tra cui quella di non cambiare repentinamente la luce di una stanza in cui è ubicata la gabbietta degli uccellini. Vediamo quindi insieme come far riprodurre correttamente i canarini.

25

Mettete a disposizione della femmina un po' di juta

I canarini si riproducono dal mese di marzo fino ai mesi di luglio e agosto; è preferibile però non farli riprodurre durante i mesi più caldi, per evitare fastidiosi sviluppi di malattie ai danni dei nascituri. Facilmente i piccoli nati potrebbero ritrovarsi con la cute e il tenero piumaggio colmo di parassiti o acari. Se i canarini sono pronti alla riproduzione, cominceranno ad essere molto inquieti ed a strappare i fogli di giornale sul fondo della gabbia. A questo punto inserite il nido e mettete a disposizione della femmina un po' di juta con cui lei lo imbottirà.

35

Conservate le uova in una scatolina imbottita di ovatta

Una volta finito il nido, la canarina deporrà ogni mattina un uovo per un massimo di quattro o cinque uova. Appena deposto, ogni uovo andrà sostituito con un uovo finto per fare in modo che i piccoli nascano tutti lo stesso giorno, cosicché i più grandi non possano prevaricare sui più piccoli. Le uova vere le dovrete conservare in una scatolina imbottita di ovatta e girarle ogni giorno, in maniera tale che il tuorlo non si decentri, per evitare futuri problemi di schiusa. È consigliabile posizionare sulle uova nella scatola una lampadina.

Continua la lettura
45

Dal decimo giorno in poi inserite nella gabbia la vaschetta per il bagnetto

La mattina in cui la canarina non avrà deposto nessun uovo, prendete le uova vere e rimettetele nel nido togliendo quelle finte. Se la canarina non vuole togliersi dal nido spostatela in maniera decisa, ma dolcemente, per evitarle traumi o paure. La cova dei canarini dura circa tredici giorni. Dal decimo giorno in poi inserite nella gabbia la vaschetta per il bagnetto così che la canarina, bagnandosi, crei nel nido la giusta umidità che favorisce la schiusa. Ricordate che la frutta e la verdura aiutano ad evitare eventuali carenze durante l'allevamento dei canarini e forniscono gli stessi benefici che danno gli esserei umani.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • È consigliabile posizionare sulle uova nella scatola una lampadina.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

5 errori da evitare nella cura dei canarini

I canarini sono uccelli presenti in Europa dal 1100 dc, grazie ad alcuni marinai inglesi. La vita dei canarini si aggira in media intorno ai 10 anni ma con le giuste cure, possono vivere molto di più. Sono apprezzatissimi per le loro doti canore, più...
Volatili

Canarini: 5 consigli sull'alimentazione

Per essere vispi e in buona salute, i canarini necessitano di una dieta equilibrata e varia. Sebbene siano granivori, questi volatili domestici hanno bisogno di integrare la loro alimentazione a base di semi con altre sostanze nutritive. Oltre ai semi...
Volatili

Come alimentare i canarini

In questo articolo vogliamo offrire una mano a tutti coloro che hanno in casa dei simpatici canarini, per imparare quale sia l’alimentazione corretta, da offrire a questi uccelli.Sono veramente in tante, le famiglie, che decidono di adottare un canarino...
Volatili

Come allevare i canarini da canto

Svegliarsi il mattino al canto degli uccelli mette decisamente di buon umore. Chi ama prendersi cura di questi piccoli animali è sempre più convinto d'intraprendere l'ambizioso cammino di allevare dei canarini. Apparentemente tutti i canarini emettono...
Volatili

5 regole d'oro per la cura dei canarini

Se intendiamo allevare dei canarini, farli crescere sani e ottenerne la riproduzione, è fondamentale curarli e tenerli in un habitat pulito. Questi esemplari, sono infatti piuttosto delicati, ed al minimo inconveniente potrebbero ammalarsi. Per evitare...
Volatili

5 consigli per scegliere una gabbia per canarini

I canarini sono degli animali da compagnia presenti in tantissime case. Sono amati da grandi e bambini ed alcune specie sono delle vere e proprie rarità. Molto spesso si tende a pensare che questi piccoli uccelli non richiedano molta cura, ma si commette...
Volatili

Come proteggere i canarini dal freddo

I canarini sono degli uccelli graziosi e variopinti, in grado di rendere più gioiosa un'abitazione con il loro simpatico e melodico cinguettio. Un padrone serio e premuroso, nonché amante degli animali, deve sempre garantire al canarino una condizione...
Volatili

Come pulire le zampe dei canarini

Per curare dei canarini è importante periodicamente pulire anche le loro zampe, poiché sono soggette a screpolarsi e a disidratarsi specie se si tratta di esemplari vecchi. Questo fenomeno è dovuto soprattutto ad un acaro esterno che genera squame...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.