Come far riprodurre i fagiani

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il fagiano è un gallinaceo che si caratterizza per il suo piumaggio piuttosto variopinto, soprattutto nel maschio. Quest'ultimo, infatti, presenta delle spettacolari piume con riflessi metallizzati e con dei colori brillanti. La femmina, invece, possiede un piumaggio meno appariscente rispetto al maschio, e generalmente tende sul colore marrone ma è ricco di abbondanti striature. Oltre alle piume, anche la testa di questo animale è piuttosto singolare, con colori che variano dal verde al blu, e con delle note di viola. Le ali sono abbastanza corte, al contrario della coda, più lunga nei maschi e lievemente più corta nelle femmine. In questa guida parleremo di fagiani e, nello specifico, spiegheremo come far riprodurre questi animali.

24

Il primo aspetto da tenere in considerazione, nel momento in cui si decide di far riprodurre i fagiani, è che siamo di fronte a degli animali poligami. Precisamente, dai risultati ottenuti al termine di differenti sperimentazioni, è stato stabilito che il numero ideale di femmine per un esemplare maschio è pari a 6. Invece, il periodo della riproduzione comincia nel mese di febbraio, per poi concludersi a luglio. Tenendo in considerazione questi fattori, è necessario realizzare un ambiente che consente ai 7 elementi, ossia al maschio ed alle 6 femmine, di vivere in totale tranquillità la fase che deve portare alla riproduzione. È buona regola fare in modo che il luogo in cui vivono sia un posto perfetto, che generalmente è rappresentato da una classica voliera rettangolare. In questo caso, è necessario predisporre un pavimento in terra battuta, per poi scegliere un modello in grado di garantire almeno 2 metri quadri di spazio per ciascun esemplare. Per quanto riguarda l'altezza, invece, questa deve essere di un paio di metri, in modo tale da consentire ai fagiani di poter volare. Precisiamo che questi animali non hanno delle spiccate capacità di volo, ma amano volare ad altezze molto basse.

34

Lungo il perimetro della voliera, è necessario realizzare un bordo. A tal proposito, è sufficiente l'utilizzo di alcune tavole. Questo bordo ha la funzione di impedire, ai fagiani, di riuscire a vedere tutto quello che si trova all'esterno. In questa maniera, si garantisce un buon livello di tranquillità, all'interno del loro ambiente. La rete che racchiude il luogo in cui i fagiani si trovano, deve essere alta un paio di metri, interrata per una ventina di centimetri, e con delle maglie di circa 40 millimetri. È quindi necessario montare una tettoia, in modo da coprire almeno metà della voliera, che deve essere utilizzata per la deposizione delle uova. Questo fa in modo che l'allevatore possa raccogliere le uova, senza andare a disturbare gli animali. Ovviamente, devono essere posizionati degli abbeveratoi, delle mangiatoie e delle rastrelliere.

Continua la lettura
44

Devono essere previste anche delle protezioni contro il cannibalismo. È fondamentale, pertanto, l'utilizzo delle protezioni artificiali come gli occhiali, i copribecchi ed i parabecchi. Il corteggiamento tende ad iniziare con il maschio intento a girare intorno alla femmina scelta, strusciando le ali al suolo ed emettendo fischi molto potenti. Successivamente, tenderà a gonfiare le piume sotto al collo. Se la femmina accetterà di farsi coprire, si accovaccerà al suolo. Generalmente, le femmine di fagiano riescono a deporre, all'interno della voliera, una ventina di uova circa. La percentuale di uova feconde è, invece, pari a circa il 60% di quelle prodotte. In natura, invece, il quantitativo di uova deposte è leggermente inferiore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come cacciare i fagiani

In Italia, si caccia più che altro con l'aiuto del cane da ferma, ma in certe riserve di "vecchio stampo", vengono ancora organizzate cacce che ricordano quelle inglesi in battuta, in cui viene rigorosamente utilizzato, come tipo di fucile,...
Altri Mammiferi

I 10 animali più belli del mondo

Stabilire una realistica lista che comprenda i 10 animali più belli del mondo è virtualmente impossibile semplicemente perché la bellezza è sempre soggettiva. Ma ci si può provare. Ogni anno vengono scoperte circa 10.000 nuovi animali fra nuove specie...
Volatili

Come allevare i calopsite

I calopsite sono graziosi pappagallini appartenenti alla famiglia dei cacatua. Socievoli e colorati, allietano le giornate con il loro canto. Di piccole dimensioni (raramente superano i 30 cm) e con un piumaggio tra le tonalità del grigio, giallo e bianco,...
Volatili

Come affrontare la muta dei cardellini

Quello che ci colpisce maggiormente nel cardellino è il piumaggio variopinto: sul dorso predomina una bella tinta bruna, con riflessi giallastri e sul ventre un bruno-rossiccio più chiaro; nero intenso è il colore delle ali e della coda. Questa bella...
Volatili

Come Riconoscere Il Pavo Cristatus

Il Pavo Cristatus è un meraviglioso volatile che popola parchi e giardini. La sua presenza allieta chiunque lo osservi. Affascina per la sua maestosità ed eleganza. Non ricercare troppo lontano. Questo animale è più comune di quanto pensi. Stiamo...
Volatili

Come allevare l'uccello granatino violaceo

Il Granatino Violaceo chiamato anche Granatino Purpureo, è uno degli Estrildidi di maggiore bellezza ed eleganza. L'uccello maschio in particolare non passa inosservato dentro una voliera. Generalmente questo uccello proviene dalla Tanzania e dal nord...
Volatili

Come accudire un ciuffolotto

Il Ciuffolotto, il cui nome scientifico è Pyrrhula pyrrhula, appartiene alla Famiglia dei Fringillidi. Codesto essere, è molto diffuso in Italia e in Europa, ed è molto apprezzato come uccelletto da voliera, proprio grazie al suo piumaggio, perché...
Volatili

Come far riprodurre in cattività una coppia di cocorite

La cocorita o pappagallino ondulato (Mellopsittacus undulatus), è il pappagallo più comunemente venduto in tutto il mondo come uccello domestico. Si tratta di un pappagallo di piccole dimensioni, originario dell'Australia: gli esemplari selvatici presentano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.