Come fare con un cane stressato

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il cane è il migliore amico dell'uomo e, affinché sia vero anche il contrario, è necessario dedicarsi ad esso pazientemente e con estremo amore.
Abbastanza frequentemente, infatti, ad un padrone leggermente distratto, sfuggono gli stati di malessere del proprio animale domestico, interpretandoli come dei capricci oppure dei disagi comportamentali. Identificare le specifiche patologie del vostro compagno a quattro zampe è indispensabile anche per la vostra salute. Nella seguente guida vedremo come fare con un cane stressato.

27

Occorrente

  • Pazienza e amore
  • Specialista e terapia farmacologica con tranquillanti (se necessari)
  • Medicinali omeopatici e rimedi naturali
37

Formulare una diagnosi

Il primo passaggio essenziale è quello di formulare un'esatta diagnosi sul vostro cane, ovvero comprendere quando è corretto parlare di stress o di problemi diversi. Se il disagio espresso dal vostro cucciolo appare in seguito a dei traumi legati agli spostamenti o ai cambiamenti rilevanti, ci saranno delle buone probabilità che esso sia stressato. Così come gli essere umani, anche i cani risentono:
- dei repentini mutamenti ambientali o climatici;
- del rientro dalle vacanze;
- dell'arrivo o dell'allontanamento dei membri della famiglia.

47

Riconoscere i sintomi

Come viene manifestata questa patologia dei cani? I sintomi principali sono i seguenti:
- la manifestazione della paura (anche in ambito familiare);
- la dilatazione delle pupille degli occhi;
- la perdita d'appetito;
- i costanti brividi dell'animale;
- il calo dell'attenzione;
- un comportamento molto aggressivo contro persone o cose, fino a condurlo ad una distruzione di tutto quello che lo circonda o alla violenza su se stesso.

Continua la lettura
57

Come agire

Dopo aver stabilito l'esatta diagnosi, occorre comprendere come bisogna prendersi cura del proprio amico a quattro zampe. Innanzitutto, dovrete rimuovere tutte le cause che hanno provocato questo stress e, quindi, ripristinare intorno ad esso lo "status quo ante", affinché il vostro cane si tranquillizzi. Dopodiché, il decorso deve essere affrontato con infinita pazienza e dolcezza/tenerezza, ovvero bisogna evitare dei movimenti improvvisi, dei rumori violenti e degli atteggiamenti aggressivi.

67

Rivolgersi ad un veterinario

Se la pazienza e la partecipazione non dovessero bastare, potrebbe essere necessario rivolgersi ad uno specialista dei cani. Il primo passaggio riguarda l'utilizzo dei medicinali omeopatici e di rimedi naturali che hanno l'obiettivo sia di ridurre i livelli di stress che riequilibrare l'apporto vitaminico. Soltanto in seguito, se il vostro amico a quattro zampe non dovesse dare dei segni di miglioramento, sarà possibile rivolgersi ad una terapia farmacologica tradizionale.

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come fare con un cane stressato

Il cane è il migliore amico dell'uomo e, affinché sia vero anche il contrario, è necessario dedicarsi ad esso pazientemente e con estremo amore. Abbastanza frequentemente, infatti, ad un padrone leggermente distratto, sfuggono gli stati di malessere...
Cani

La toelettatura del cane a pelo corto

Se amiamo il nostro cane, prima o poi arriverà sempre il momento in cui dovremo provvedere alla toelettatura del nostro amico a quattro zampe. Questo procedimento, però, varia a seconda che si tratti di un classico cane a pelo lungo, oppure un cane...
Cani

5 motivi per cui il cane mangia l'erba

I cani amano correre tra i prati e passare molto tempo all'aria aperta e certamente, durante le vostre passeggiate, vi sarà capitato di osservare che a volte si soffermano per lunghi periodi a masticare i fili d'erba, specialmente quelli più lunghi...
Cani

Come fare se il cane se il cane non può venire in vacanza con noi

Gli animali sono certamente i migliori amici dell'uomo, ma molto spesso, quando si tratta di dover andare in vacanza e doversi spostare potrebbero rivelarsi un piccolo problema. Certamente abbandonarli in favore di una vacanza non è la soluzione ottimale,...
Cani

Come capire se il tuo cane è felice

Possedere un animale domestico obbliga il padrone coscienzioso ad assumere una serie di doverosi e responsabili comportamenti verso l'animale, in modo da farlo vivere in armonia con la famiglia, curando anche i minimi dettagli. Tutto ciò si deve verificare,...
Cani

Come giocare in spiaggia col cane

La spiaggia, soprattutto in inverno, è il luogo ideale per portare il cane a giocare e scorrazzare in piena libertà. Non c'è nulla di più bello di un animale che può correre senza guinzaglio su di una distesa di sabbia dei luoghi balneari nei mesi...
Cani

10 modi per attenuare lo stress del tuo cane

Se avete un cane che è piuttosto nervoso o irritabile e che non sa reagire allo stress e non è assolutamente felice, allora potete seguire alcuni utili consigli che vi consentiranno di attenuare lo stress del vostro cane. In questa guida vi propongo...
Cani

Come comportarsi quando il cane si agita durante il temporale

Il temporale per il cane è un vero e proprio incubo. L'animali non sopporta i tuoni, li teme, ne ha paura. Alcuni studi però dimostrano che questa fobia sia più diffusa solo in alcune razze, ma certo è che i cani sono animali conosciuti per la loro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.