Come fare se il gatto ha la coda rotta

Tramite: O2O 22/05/2018
Difficoltà: media
15

Introduzione

I gatti si sà, dormono per la maggior parte della loro giornata, come dei ghiri, ma sono anche degli animali curiosi e con tanto coraggio che spesso li porta a fare cose spericolate, come andare a caccia di piccoli topolini in posti poco raccomandati o come arrampicarsi sui tetti delle case. Anche se tenuti dentro casa i pericoli sono dietro l'angolo. Non è raro, infatti, che i nostri piccoli amici curiosi si fratturino la coda in vari modi. La coda è un prolungamento della colonna vertebrale, ed infatti ha vertebre e terminazioni nervose, per questo è un apparato molto importante e delicato per i gatti, che deve essere curato con la massima attenzione, e che se rotta può causare vari problemi.

25

osserva i comportamenti del gatto

La coda serve per dare stabilità ed equilibrio ai gatti, per questo i primi sintomi di una coda fratturata si possono osservare nei loro comportamenti. Un gatto con una coda fratturata non ha molto equilibrio, e difficilmente riesce a saltare o se ci prova sentirete dei miagolii di dolore. Se l'infortunio è localizzato nelle regioni della coda più vicine al corpo del gatto si potrebbero osservare sintomi più gravi, come diarrea o emorragia, in quanto in quelle regioni della coda si trovano più capillari e terminazioni nervose.

35

Comprendi il tipo di frattura

Se i sintomi non sono molto gravi puoi provare a tastare con delicatezza la coda e cercare il punto preciso dove si trova la frattura. Il punto in cui si trova la frattura si percepisce subito, in quanto si nota al tatto una leggera curvatura delle vertebre o un leggero rigonfiamento. Se invece non percepisci alcuna anomalia nella coda aspetta qualche giorno prima di portare il tuo amichetto dal veterinario, probabilmente la coda è solo leggermente lesionata e potrà rigenerarsi da sola.
Nel caso i sintomi sono molto gravi portare immediatamente il gattino dal veterinario, senza toccargli la coda, in modo da non rischiare di provocargli più dolore o causare accidentalmente più danni.

Continua la lettura
45

Prenditi cura del gatto

In base al grado di frattura della coda il veterinario può decidere se operare chirurgicamente amputando la coda o procedere con un'altra cura. Se la coda non causa problemi e il gatto è in grado di camminare, il veterinario può anche decidere di farti portare il gatto a casa e aspettare che guarisca spontaneamente. In questo caso bisognerà prendersi cura del gatto facendolo riposare e cercare di tenerlo dentro casa il più possibile. Se si possiede un altro gatto in casa, o un altro animale come ad esempio un cane è consigliato tenere il gatto con la coda fratturata separato dal suo compagno per il periodo necessario alla sua guarigione. Nel caso in cui al micio gli è stata amputata la coda è bene seguire le indicazione del veterinario.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

10 regole per vivere felice con il tuo gatto

Uno degli animali da compagnia preferito dalle famiglie, oltre al cane che è l'animale domestico per eccellenza, è il gatto. Il gatto è un compagno molto diverso dal cane. Mentre il cane è sempre molto affettuoso, ovviamente se bene educato, il gatto...
Gatti

10 segnali che dimostrano che il gatto ti ama davvero

Il gatto è un animale domestico molto enigmatico. Non sempre riuscite a cogliere i sentimenti e l'emozioni che sta provando. In questa guida vedrete molto brevemente quando il gatto dimostra il suo amore per voi. Vediamo, quindi in maniera molto semplice,...
Gatti

10 segnali che il tuo gatto ti vuole bene

La presenza di uno o più gatti nella nostra casa, sicuramente cambia le cose, in meglio. Ogni gatto ha una sua personalità e caratteristiche che lo distinguono dagli altri e, pertanto, ha anche un modo di comunicare differente. Tuttavia, esistono alcuni...
Gatti

Come Riconoscere Un Gatto Di Razza Bengala

Le razze dei gatti sono meno conosciute rispetto a quelle dei cani, più comuni e conosciute. Le più conosciute sono, sicuramente, il gatto siamese, il maine coon, il certosino, il persiano, lo sphynx (ovvero il gatto senza peli), ma, in realtà, sono...
Gatti

Come fare se il pelo del gatto è stato trascurato

Il gatto è un'animale molto autonomo e di per se molto pulito. Infatti i gatti dedicano molto tempo alla pulizia del loro pelo. Allo stesso tempo però a causa della vivacità e lo spirito di avventura possono rovinare il loro pelo. In questa guida ci...
Gatti

5 segnali che il mio gatto è felice

Sempre più famiglie italiane hanno deciso di adottare un gatto nelle proprie case. Questi animali affascinano per il loro spirito libero e per la loro intraprendenza, ma anche per l'affetto che sanno dimostrare verso i loro padroni.  È dovere dei padroni...
Gatti

Come capire il gatto

Il gatto è uno degli animali domestici più diffuso in Italia, assieme al cane. Percepire le sue esigenze e le sue abitudini non è facile e richiede esperienza. Solo con il tempo si riconoscono le sue caratteristiche e i suoi comportamenti. Il carattere...
Gatti

Come far fare le fusa al gatto

Come sappiamo tutti avere un gatto in caso migliora la qualità della nostra vita. Ciò perché non solo il gatto ci fa compagnia e ci tiene occupati, ma sembra anche che le sue fusa abbiano degli effetti positivi sul nostro stato psico-fisico. Certo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.