Come fare se il gatto mangia i fili elettrici

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Avere un animale in casa, che sia un uccello, un cane, un gatto, una tartaruga oppure un criceto, richiede sempre molto amore e soprattutto molta attenzione, perché anche loro (un po' giocando con incoscienza) si infilano nei guai. Se il nostro gatto mangia i fili elettrici è nostra premura, dal momento che ce ne accorgiamo, intervenire per non farlo abituare a questo atteggiamento, che andrebbe a rovinare i fili e sarebbe fonte di pericolo. In questa breve guida illustrerò dettagliante come comportarsi se il gatto mangia i fili elettrici, perciò continuiamo a leggere questo articolo per scoprire come procedere. Buona lettura!

26

Occorrente

  • corda spessa, limone, o arancia
36

Usare bicarbonato di sodio

Se vediamo il gatto intento a mordicchiare un filo elettrico, dobbiamo emanare un piccolo grido di attenzione che senz'altro lo spaventerà e, molto probabilmente, lo dissuaderà dall'avvicinarsi al cavetto. Se diventa un'abitudine dobbiamo prendere dei provvedimenti; il più semplice, potrebbe essere passare uno straccio imbevuto di acqua contente una soluzione di bicarbonato. Il bicarbonato di sodio creerà un sapore acre che disturberà il gatto, portandolo ad allontanarsi. Altri ingredienti che il gatto detesta sono il limone e l'arancia, poiché sono sapori particolarmente forti che l'animale non ama particolarmente.

46

Nascondere i fili elettrici

Se il metodo predente non ha sortito alcun effetto, dobbiamo prendere provvedimenti più costosi e più invasivi, magari sconvolgendo l'estetica del nostro arredo: le canaline sono tubi in plastica a prova di animali domestici (e bambini) in cui possiamo far passare i cavi elettrici e occultarli alla vista del gatto. Se l'amore per questi animali è tale da tenerli con noi per tutta la vita, a questo punto dovremo necessariamente fare un lavoro abbastanza costoso, ma molto più sicuro: inseriamo i fili nel muro, con la manodopera di un bravo professionista di lavori di muratura.

Continua la lettura
56

Usare parole d'ordine

In alternativa, possiamo provare a sperimentare un altro metodo, mettendo un ulteriore filo di corda abbastanza rigido negli angoli e lontano dai cavi elettrici, imbevuto di un sapore "attraente" compatibile con il gusto del gatto; il gatto si affezionerà al nuovo giochino e non andrà più a rosicchiare i fili elettrici. Inoltre, quando becchiamo il nostro gatto a masticare un cavo, dobbiamo utilizzare una parola d'ordine a nostro piacimento (ad esempio: alt, stop, via, fermo ecc.) e premiarlo con un croccantino nel momento in cui smette di rosicchiare il filo elettrico. È consigliato comunque, mantenere gli accordi elettrici inaccessibili ed avere sempre gli occhi ben aperti, in quanto i cavi scoperti sono pericolosi, poiché possono portare anche alla morte dell'animale..

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • avere pazienza a distaccarlo dal vizio di mangiare il filo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Come fare se il cincillà mangia i fili elettrici

I cincillà sono piccoli roditori originari del Sud America. Il loro principale elemento di fascino è la pelliccia morbidissima e folta. Sono entrati nelle case come ottimi animali da compagnia. Se fanno amicizia con l'uomo diventano amorevoli. Ma...
Cani

Come nutrire un cane che non mangia

Talvolta può capitare che il cane non mangia e mostra una forma di inappetenza verso il cibo. Ciò può destare la preoccupazione del padrone, abituato a vederlo consumare il pasto con tanto piacere e golosità. È necessario innanzitutto individuare...
Animali da Compagnia

Cosa fare quando il coniglio non mangia

Il coniglio è un animale molto delicato, che bisogna tenere costantemente sotto controllo. Nel momento in cui esso non mangia, è meglio recarsi presso il proprio veterinario di fiducia. Non attendete una diagnosi veloce. Di fatti saranno necessarie...
Gatti

Come fare se il gatto mangia le piante

La guida che verrà impostata nei tre passi che seguiranno questa breve introduzione, avrà come soggetto protagonista il gatto. Il nostro amico a quattro zampe, molto spesso, mangiucchia qua e là qualche oggetto in giro per la casa, aspetto pericoloso...
Cani

5 motivi per cui il cane mangia l'erba

I cani amano correre tra i prati e passare molto tempo all'aria aperta e certamente, durante le vostre passeggiate, vi sarà capitato di osservare che a volte si soffermano per lunghi periodi a masticare i fili d'erba, specialmente quelli più lunghi...
Cura dell'Animale

5 consigli per la cura della cavia

La cavia è un adorabile roditore originario del Sud America. È molto simpatico ed è capace di instaurare un profondo legame con i suoi padroni. Prendersi cura di una cavia è facile, non è un animale di molte pretese. Tuttavia, come ogni animale,...
Gatti

Cura del gatto: l'alimentazione

Quando scegliamo di accudire degli animali domestici dobbiamo essere consapevoli del fatto che non basta dare loro le attenzioni in termini di affetto e di compagnia. Come ben sappiamo, i gatti devono seguire un'alimentazione molto ferrea che non può...
Cani

Come somministrare un medicinale a un cane

Se il vostro amico a quattro zampe si ammala e il veterinario gli prescrive dei medicinali da prendere, dovrete rimboccarvi le maniche e somministrarglieli voi stessi. È fondamentale imparare fin da subito, onde evitare complicanze nei casi d'emergenza....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.