Come fare se il gatto mangia le piante

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La guida che verrà impostata nei tre passi che seguiranno questa breve introduzione, avrà come soggetto protagonista il gatto. Il nostro amico a quattro zampe, molto spesso, mangiucchia qua e là qualche oggetto in giro per la casa, aspetto pericoloso anche per la sua salute, nel caso in cui ingerisse dei pezzi. Per risolvere questo problema, possiamo rendere indesiderabili applicando dell'olio di eucalipto. Ora, andiamo a spiegarvi come fare se il gatto mangia le piante.

27

Occorrente

  • erba gatta
  • olio di eucalipto
  • essenza di limone
37

L'eliminazione delle piante tossiche

Nel momento in cui si dovesse possedere in casa un gattino, per riuscire a proteggere la sua salute, dovremo evitare di possedere delle piante tossiche come, per esempio, il vischio, i gigli, i narici, gli abeti, le stelle di Natale. Prima di introdurre una pianta in casa sarebbe opportuno quindi informarsi bene.

47

Il posizionamento delle piante

Per far sì che il nostro gattino eviti di mangiare delle foglie presenti nelle piante all'interno dell'abitazione, dovremo andarle a posizionare in un luogo che sia difficilmente raggiungibile per il nostro amico a quattro zampe. Bisognerebbe, per esempio, aggiungere la naftalina nel terreno della pianta, ma potrebbe oltre che allontanare i gatti, allontanare anche le persone, per il suo odore nauseante; spruzzare sulla pianta uno speciale spray repellente per gatti, come potrebbe essere l'essenza di limone.

Continua la lettura
57

Ultimi suggerimenti

Ma, arrivati fino a questo punto, dobbiamo porci una domanda che è sicuramente interessante, e che sta alla base dell'argomento che stiamo sviluppando in questi passi della guida. Cosa spinge i nostri amici a quattro zampe a mordere le foglie delle piante? La risposta, purtroppo, non l'ha ancora trovata nessuno, in quanto ci sono differenti posizioni a riguardo. Alcuni affermano che lo faccia per soddisfare un beneficio di sopravvivenza, altri sono convinti che lo faccia per rifornirsi di fibre alimentari. È per quest'ultimo motivo che si suggerisce di piantare dell'erba gatta nel vaso della pianta da salvaguardare. I nostri amici felini adorano mordicchiare questa pianta in quanto la trovano molto gustosa. L'erba gatta si può acquistare in tutti i negozi specializzati per animali domestici, ma spesso la si può trovare anche nei supermercati dei centri commerciali. Se utilizzerete questi semplici suggerimenti potete stare tranquilli che il vostro gatto non cercherà più di mordicchiare la vostra amata pianta e sarete tutti più felici di prima.
In ultima analisi, eccovi un link utile per l'approfondimento tematico: http://www.tuttozampe.com/cosa-fare-se-gatto-mangia-piante/15611/.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Consigli per capire la corretta quantità di cibo per un gattino

I primi mesi di vita di un gatto sono di solito quelli più delicati. Momenti nei quali il piccolo animale ha particolarmente bisogno di attenzioni e cure. E non solo da parte di mamma gatto, ma anche da parte dei padroni. L'aspetto più delicato è quello...
Cani

Come nutrire un cane che non mangia

Talvolta può capitare che il cane non mangia e mostra una forma di inappetenza verso il cibo. Ciò può destare la preoccupazione del padrone, abituato a vederlo consumare il pasto con tanto piacere e golosità. È necessario innanzitutto individuare...
Animali da Compagnia

Cosa fare quando il coniglio non mangia

Il coniglio è un animale molto delicato, che bisogna tenere costantemente sotto controllo. Nel momento in cui esso non mangia, è meglio recarsi presso il proprio veterinario di fiducia. Non attendete una diagnosi veloce. Di fatti saranno necessarie...
Animali da Compagnia

Come fare se il cincillà mangia i fili elettrici

I cincillà sono piccoli roditori originari del Sud America. Il loro principale elemento di fascino è la pelliccia morbidissima e folta. Sono entrati nelle case come ottimi animali da compagnia. Se fanno amicizia con l'uomo diventano amorevoli. Ma...
Animali da Compagnia

Come fare se il furetto mangia i fili elettrici

Tra gli animali domestici che possiamo ritrovare in una casa, oltre al cane e al gatto, troviamo il simpaticissimo furetto. Questo piccolo animale dall'aspetto vagamente assomigliante allo scoiattolo è un vero e proprio compagno di vita che si affeziona...
Cani

5 motivi per cui il cane mangia l'erba

I cani amano correre tra i prati e passare molto tempo all'aria aperta e certamente, durante le vostre passeggiate, vi sarà capitato di osservare che a volte si soffermano per lunghi periodi a masticare i fili d'erba, specialmente quelli più lunghi...
Gatti

Come seminare l'erba gatta

Molti di noi hanno la fortuna di accogliere nella propria casa un dolcissimo quanto vivace animale domestico come il gatto. Quando in casa prepariamo la lettiera per il nostro amico a quattro zampe, mettendolo a suo agio per fare i bisognini in un posto...
Cani

Come fare se il cane mangia i fili elettrici

Il cane, si sa, è il migliore amico dell'uomo, ma in alcune occasioni, molto spesso, fa davvero di tutto per diventare il nostro peggior nemico. Una situazione molto comune si ha quando il cane decide di mangiarsi i fili elettrici. Leggendo questa semplice...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.