Come fare se il pelo del furetto è stato trascurato

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Come tutti gli animali da compagnia, anche il furetto necessita di cure particolari in modo tale da mantenere il nostro piccolo amico sempre in perfetta salute. Tali cure ed attenzioni però non devono solo riguardare il fattore estetico o quello fisico, ma devono viaggiare entrambe di pari passo. Vediamo di seguito alcuni consigli su come fare se il pelo del furetto è stato trascurato.

25

Occorrente

  • pettine adeguato
  • shampoo per furetti
  • acqua tiepida
  • asciugamano
  • phon
35

Se purtroppo ci troviamo di fronte ad un furetto la cui cura del pelo è stata trascurata per troppo tempo, il primo passo da fare è quello di correre immediatamente ai ripari. Iniziamo immediatamente a controllare che non siano presenti sull'animale ospiti indesiderati come ad esempio le pulci. La presenza di questi dannosi ed insidiosi parassiti può essere messa in luce da piccole aree mancanti di pelo accompagnate da piccole escoriazioni che il furetto si provoca grattandosi con le unghie e con i denti. Con un pettine a denti stretti procediamo a pettinare l'animale in modo molto delicato, partendo dal collo e terminando sulla coda. Mai irritare la bestiola pettinandola contropelo.

45

Una volta terminata questa operazione, procediamo alla preparazione del bagno. Per questo possiamo sia utilizzare direttamente il lavandino, o semplicemente una bacinella di plastica. Quello che conta è che l'acqua sia della giusta temperatura ovvero non troppo fredda e nemmeno troppo calda. Immergiamo il furetto poco alla volta, prima con le zampe posteriori poi con quelle anteriori. Anche il livello dell'acqua deve essere adeguato ovvero non deve mai arrivare al muso del furetto e in modo particolare alle sue orecchie. Iniziamo quindi ad inumidire tutto il pelo versando l'acqua poco alla volta con il palmo della nostra mano. Quando il pelo è ben inzuppato, versiamo qualche goccia di shampoo appositamente studiato per i furetti. Non utilizzare mai altre tipologie di detergenti.

Continua la lettura
55

Ora strofiniamo con i polpastrelli delicatamente il pelo, facendo in modo che lo shampoo penetri fino in fondo alla cute. Ancora una volta facciamo attenzione a che il detergente non entri in contatto con la bocca e in modo particolare con gli occhi dell'animale. Lasciamo agire lo shampoo per qualche istante, poi altrettanto delicatamente procediamo al risciacquo. Avvolgiamo il furetto in un panno morbido e tamponandolo delicatamente, facciamo il modo di eliminare tutta l'acqua in eccesso. Per completare l'asciugatura utilizziamo il phon a getto d'aria ridotto. Infine pettiniamo nuovamente il nostro piccolo amico in modo da eliminare tutti i peli che si sono staccati durante il lavaggio. L'operazione di pulizia deve essere effettuata ogni due settimane, mentre invece è necessario spazzolare il furetto tutte le mattine.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

5 cose da sapere sul furetto

Se sei alla ricerca del tuo ideale animale da compagnia e sei indeciso sul compagno peloso più adatto a te, ecco una lista di 5 cose da sapere su un simpaticissimo animale: il furetto. Un furetto potrebbe rivelarsi il perfetto compagno per le tue avventure,...
Cura dell'Animale

5 cose da sapere sull'alimentazione del furetto

Il furetto appartiene ai Mustelidi, una famiglia di mammiferi di cui fanno parte anche la faina e l'ermellino. Il nome scientifico del furetto, Mustela putorius furo, significa "faina puzzolente ladra", in riferimento al forte odore che emana se non sterilizzato...
Animali da Compagnia

Educazione del furetto: errori da non commettere

Moltissime persone amanti dei piccoli animali domestici, oggi, scelgono di prendersi cura di un cucciolo meno comune ed ordinario del solito cane o gatto: il furetto si dimostra, solitamente, un ottimo e simpaticissimo animale da compagnia, da tenere...
Cura dell'Animale

I premietti ideali per il furetto

In principio, furono il cane e il gatto. Oggi, invece, anche il furetto è divenuto uno degli animali domestici più amati. La sua nomea di animale selvatico è andata via via scemando e ormai sono numerose le famiglie che hanno deciso di prendersi cura...
Animali da Compagnia

Come insegnare al furetto a fare i bisogni nella lettiera

Ormai è noto a tutti che il furetto è un ottimo animale da compagnia come i nostri amici cani e gatti. È un animale pieno di allegria, comunicativo, disinvolto, affettuoso e curioso. Desideri adottarne uno? Devi tenere presente che il furetto è un...
Cura dell'Animale

Il furetto anziano: come cambia il comportamento

Il furetto è un simpatico mustelide,  che da qualche anno è entrato a far parte della categoria degli animali da compagnia. Se desideriamo adottare un furetto, dovremmo tenere ben presente le sue peculiari caratteristiche ed esigenze: frenetico e vivacissimo,...
Cura dell'Animale

Come sapere se il furetto ha la febbre

Se adori i furetti e ne hai adottato uno di recente, ma ancora non sai molto di lui, è il momento di provvedere. Se ti piace prenderti cura dei tuoi animali domestici, devi sapere tutto di loro. Gioie e dolori. Per cui, se ti sei informato solo sui gusti...
Cura dell'Animale

Muta del furetto: consigli per gestirla

Mustela puturius furo, nome scientifico del furetto comune, un simpatico animaletto che negli ultima anni sta sempre più condividendo l'ambiente domestico e la compagnia dell'uomo. Il furetto è un piccolo predatore, appartiene alla famiglia dei mustelidi,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.