Come Fare Un Casetta Per Api

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Oggi vogliamo dedicare un po' d'attenzione a degli animali molto particolari, senza le quali non potremmo gustare un prodotto buono e genuino come il miele. Come avrete capito stiamo parlando delle api, questi meravigliosi animali che non solo producono i miele, ma fungono da impollinatori di piante. Le api per poter produrre il miele hanno bisogno di un alveare e così, se siete amanti di questi piccoli animali, in questa guida troverete le istruzioni per fare una casetta per api

26

Occorrente

  • 12 chiodi galvanizzati
  • martello
  • cacciavite
  • gancio
  • carta vetrata
  • 5 pezzi di legno
  • quotidiani
  • nastro adesivo
  • matita
36

Quella che andremo a costruire sarà una casetta per api dalla forma a rombo. Affinché sia abbastanza resistente scegliamo uno spessore delle pareti in legno non inferiore a 1 cm. Le dimensioni saranno le seguenti: parete sinistra alto: 12.5 x 21 cm; destra alto: 14 x 21 cm; sinistra base: 9.5 x 19 cm; destra base: 11 x 19 cm; retro: 9.5 x 9 cm. Per fare la scatola assemblate le componenti laterali superiori con 2 chiodi su ogni lato ed altrettanto per le componenti laterali di base; fissate quindi il retro con 4 chiodi ai vertici.

46

Realizzata la casetta, potete avvitare il gancio in cima al tetto della scatola a rombo e rifinire tutti i bordi con carta vetrata. Le cannucce o tunnel di nidificazione, che vanno infilate nella scatola, dovranno essere dalle 50 alle 60. Per realizzarle, tagliate il quotidiano in strisce lunghe 15 cm, larghe 60 cm e con diametro interno di 7,5 cm. Con l'aiuto di una matita, arrotolate le strisce per formare dei cilindri e bloccateli con dei pezzetti di nastro adesivo.

Continua la lettura
56

Poi, ripiegate una delle estremità della cannuccia in maniera che non entri luce (quando inserirete le cannucce questo lato dovrà poggiare sul retro della casetta, in modo che il lato aperto risulti sul davanti). Posizionate le cannucce così ottenute nella scatola ed appendete la casetta sul lato est di un capanno o casa, per permetterete alle api di svegliarsi con il sole nascente ed iniziare l'impollinazione al mattino presto, ad un'altezza di circa 1,5 metri.

66

Una volta che avete costruito la cassetta per le api è necessario posizionarla in un luogo adatto. Come prima cosa dovete cercare un luogo vicino a piante in grado di fornire alle api la materia prima necessaria; in secondo luogo, optate per un luogo lontano da strade e soprattutto che sia poco frequentato dagli uomini, che potrebbero disturbare le api. Infine, posizionate le cassette in luoghi incontaminati, ovvero terreni non sottoposti a trattamenti anticrittogamici. Evitate inoltr luoghi troppo ombrosi e umidi, nonché eccessivamente ventosi o esposti al sole troppo a lungo (le api raffreddano la temperatura interna mediante la ventilazione, ma così consumano molte energie e diventano improduttive).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Invertebrati e Insetti

Come allontanare le api senza ucciderle

Le api impollinano il 70% delle specie vegetali viventi e garantiscono il 35% della produzione di cibo a livello globale, dati che dovrebbero un tantino farci riflettere, il momento in cui presi dalla disperazione ed infastiditi, tentiamo di tutto e finiamo...
Invertebrati e Insetti

Come riconoscere le api dalle vespe

Le api e le vespe sono due tipologie di insetti molto simili tra di loro, entrambi presentano il pungiglione e hanno un colorito giallo e nero a strisce; presentano però delle differenze che sono molto sottilissime e sono riportate in questa guida. Le...
Invertebrati e Insetti

10 consigli per un allevamento di api produttivo

Sono sempre di più le persone che si dedicano alla creazione un proprio allevamento di api. Molto spesso questa attività nasce come un hobby praticato nella propria campagna, per poi diventare, se vi si appassiona a questo genere di produzione, una...
Invertebrati e Insetti

Come identificare un'ape regina

L'ape regina si diversifica dalle api operaie in quanto è l'unica femmina dello sciame che può riprodursi. La sua vita si aggira in media fra i 2 ed i 5 anni ed è in grado di deporre fino a 2000 uova ogni giorno. Garantisce il benessere di tutto l'alveare...
Invertebrati e Insetti

Come e quando effettuare la nutrizione dell'alveare

L'apicoltura, è una tipologia di allevamento di api a tutti gli effetti, essa risale a dodici mila anni fa. Infatti l'uomo, ha sempre usufruito di questo prodotto, sin dagli albori dell'umanità. Questa pratica viene appunto effettuata, sia a livelli...
Invertebrati e Insetti

Come estrarre il pungiglione di un'ape

Tutti noi purtroppo prima o poi abbiamo avuto a che fare con le api e con le loro punture. Vediamo con questa guida come rendere questo "incidente" un po' meno spiacevole. L'aggressività delle api si manifesta in diverse situazioni: quando vengono disturbate,...
Invertebrati e Insetti

I 5 insetti più pericolosi in Europa

Il mondo della natura, popolato da molteplici specie animali, è stupendo e affascinante ma alcuni suoi abitanti possono essere molto pericolosi per l' uomo. Tra le specie animali che possono rivelarsi dannose per gli esseri umani ci sono alcuni insetti,...
Invertebrati e Insetti

Apicoltura: come iniziare

L'apicoltura è un'attività davvero antica: abbiamo testimonianza di tale mestiere già 12.000 anni fa, come testimoniano alcune pitture rupestri, e anche il celeberrimo poeta latino Virgilio vi ha dedicato un intero libro (l'ultimo delle Georgiche)....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.