Come Fare Un Clistere O Introdurre Una Supposta Al Cane

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Decidere di prendersi cura di un animale, dona sicuramente molto gioia ma comporta anche delle forti responsabilità inerenti al suo stato di salute. Come tutti gli esseri viventi infatti i nostri amici a quattro zampe, non sono esenti da patologie e necessitano di cure adeguate al fine di essere sempre in ottima forma. Chi possiede un cane in casa, sa benissimo che non di rado possano insorgere delle problematiche che richiedono l'intervento del veterinario di fiducia. Questo, dopo avere accertato il disturbo, vi prescriverà la cura adeguata da somministrare. Non sempre però si è in grado di effettuare la somministrazione in modo corretto. Nasce quindi l'esigenza di informarsi su come agire in modo corretto ed in questa breve guida, troverete dei semplici ma utili consigli su come introdurre una supposta al cane o come fare un clistere.

25

Occorrente

  • Museruola
  • Pera di gomma
  • guanti in lattice
35

I problemi al colon, sono molto comuni nei cani e le cause sono sicuramente da ricercare sul tipo di alimentazione che esso assume. Inoltre, la loro abitudine a leccarsi spesso, può creare dei disturbi all'intestino dovuta dalla quantità di pelo ingerito. Al fine di riprestinare il corretto funzionamento intestinale, il veterinario vi consiglierà di cambiare l'alimentazione abituale con una più ricca di fibre e di effettuare un clistere. Per questa operazione, dovete munirvi di una pera di gomma identica a quella che si utilizzano per le persone. Prima di procedere, sarà necessario tranquillizzare il cane e con l'aiuto di una persona possibilmente familiare all'animale, alzate la coda ed inserite delicatamente il clistere. Se il vostro amico a quattro zampe ha un carattere nervoso, il consiglio è quello di utilizzare una museruola.

45

Le diverse patologie a cui i cani sono soggetti, possono richiedere inoltre la somministrazione di supposte. Questa operazione richiede un maggiore impegno rispetto a quella per praticare il clistere, ma seguendo le giuste manovre potete eseguire la somministrazione in poco tempo. Anche in questo caso, il consiglio è quello di richiedere l'aiuto di una seconda persona e di mettere la museruola al cane, che per quanto possa avere un carattere docile, potrebbe reagire mordendo.

Continua la lettura
55

Il primo passo da compiere per mettere una supposta al vostro cane, sarà quella di munirvi di guanti in lattice e tranquillizzare il vostro fedele amico. Sollevate la coda e con un movimento leggero ma agile, introducete la supposta nell'ano cercando di inserirla il più profondamente possibile. A questo punto, per evitare che il cane la possa espellere con un movimento involontario della muscolatura anale, premete la coda verso l'ano e rimanete in questa posizione per alcuni minuti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come fare se il cane se il cane non può venire in vacanza con noi

Gli animali sono certamente i migliori amici dell'uomo, ma molto spesso, quando si tratta di dover andare in vacanza e doversi spostare potrebbero rivelarsi un piccolo problema. Certamente abbandonarli in favore di una vacanza non è la soluzione ottimale,...
Cani

Come riabilitare il cane dopo un'intossicazione alimentare

Per gli amanti degli animali e per chi possiede un cane deve sapere che possono succedere degli imprevisti ai nostri animali domestici, come un'intossicazione alimentare. Il nostro cane soffre molto per la sua salute e il suo benessere quando è in atto...
Cani

Come comportarsi quando il cane si agita durante il temporale

Il temporale per il cane è un vero e proprio incubo. L'animali non sopporta i tuoni, li teme, ne ha paura. Alcuni studi però dimostrano che questa fobia sia più diffusa solo in alcune razze, ma certo è che i cani sono animali conosciuti per la loro...
Cani

10 consigli per pulire le orecchie al cane

La salute e il benessere dei nostri amici animali passano anche dalla loro igiene. Fare il bagno al cane e spazzolarlo non è sufficiente per garantirgli il massimo della protezione. Alcuni organi sono molto delicati e richiedono attenzioni quotidiane....
Cani

10 consigli per un cane stressato

È facile riconoscere un cane stressato osservando i suoi comportamenti. I sintomi più comuni sono nervosismo, atteggiamenti anomali che di solito non ha, inappetenza o caduta del pelo. Se il tuo cane è stressato puoi adottare delle misure per farlo...
Cani

Come fare per rendere lucido il pelo del tuo cane

Per un cane il pelo è molto importante: è la sua più importante risorsa di termoregolazione. Occupandoci del nostro cagnlino, ovviamente, pensiamo anche a rendere il suo pelo più lucido e folto e questo per lui è sempre un bene. Ma ora ricordiamo...
Cani

Come preparare il cane per una mostra

Avere un cane bello, curato e sano fa spesso desiderare di farlo vedere a tutti, magari iscrivendoli a delle mostre cinofile. Tutti i cani di razza ma anche quelli che non hanno un pedigree di pregio possono prendere parte a manifestazioni locali o...
Cani

Come lavare un cane a pelo lungo

Alcuni cani hanno un pelo lungo come i Levrieri e lo Yorkshire, mentre altri hanno un pelo corto e folto che rappresenta spesso motivo di vanto per il padrone. Tuttavia, questa caratteristica può generare qualche titubanza, specie quando il proprietario...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.