Come fare un collare antipulci per il gatto

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

I gatti, come gli altri animali domestici, sono soggetti agli attacchi di insetti e parassiti esterni, che attratti dal sangue, si nascondono nel pelo dell'animale creando numerosi problemi di salute, spesso anche gravi. Le più famose sono sicuramente le pulci, insetti minuti che si attaccano e si annidano nei nostri amici a quattro zampe e che spesso diventa un vero e proprio problema eliminarle. Esistono diversi prodotti in commercio che possono tornare utili, però spesso risultano piuttosto costosi, e come si sa necessitano di essere sostituiti di frequente per garantirne l'efficacia. Inoltre contengono spesso sostanze chimiche che possono causare problemi non indifferenti. Quindi vediamo in questa guida come fare un collare antipulci per il gatto.

27

Occorrente

  • Fazzoletto o foulard vecchio
  • Olio di lavanda
  • Olio di eucalipto
  • Olio di citronella
  • Olio di cedro
  • Menta
  • Olio di neem
  • Aglio
  • Alcool puro
37

Il collare

Creare un collare antipulci non rappresenta assolutamente un qualcosa di estremamente complicato, in quanto è sufficiente utilizzare un foulard o un vecchio fazzoletto di stoffa, ma anche un nastro di raso, specialmente nel caso in cui il gatto è piccolo. Naturalmente il collare deve essere largo abbastanza in modo da farlo respirare liberamente.

47

Gli ingredienti

Il fazzoletto, il foulard o il nastro devono essere immersi per 10 minuti in una miscela di oli essenziali di eucalipto, di citronella e di lavanda, che hanno rilevanti proprietà antibatteriche ed antiparassitarie. È anche possibile aggiungere un po' di alcool puro, oppure l'olio di 4 capsule di aglio o il decotto degli stessi. Gli oli essenziali possono essere reperiti tranquillamente in una qualsiasi erboristeria o tramite internet, e devono essere naturali al 100%. Una volta fatto questo, occorre lasciare asciugare il fazzoletto per almeno un giorno, in modo tale che non dia fastidio al proprio animale e perda lievemente l'odore emanato. Per contrastare il forte odore, è opportuno aggiungere dell'olio di menta o di cedro.

Continua la lettura
57

I consigli

La sua efficacia sarà di circa 2-3 settimane, e trascorso questo lasso di tempo, sarà necessario ripetere tale procedimento. Invece, se si ha l'intenzione di lavare il collare, è consigliabile l'utilizzo del comune detergente. Tra l'altro, ultimamente è anche stato scoperto come l'olio di neem sia estremamente efficace sia come agente repellente che come antiparassatario. Pertanto, è in grado non soltanto di tenere lontane le pulci, ma anche di interromperne la riproduzione. Per questo motivo è possibile utilizzarlo non solo per il collare, ma anche per tamponare il proprio animale, dal momento che lenisce e purifica la cute irritata dai morsi degli insetti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Controllare dopo qualche giorno i risultati: se non dovesse funzionare controllare bene le dosi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come abituare il gatto al collare

Il collare non è un'esclusiva dei cani: a nche i gatti possono indossarlo senza alcun problema. Tuttavia, prima di farlo, dovranno abituarsi. Mediante il collare, il proprietario potrà riconoscere il proprio felino tra tanti, anche in mezzo ad un prato...
Gatti

Come scegliere il collare più adatto per il gatto

Se avete deciso di adottare un gatto, è importante sapere che può indossare un collare sia per un fattore estetico, che per collegarvi le bretelle da passeggio come il cane. In commercio sono disponibili svariate tipologie di collari, per cui nei passi...
Gatti

Come Fare Un Collare Elisabettiano Per Il Gatto

Il collare di tipo elisabettiano molto spesso è una reale tortura per i nostri animali. A giudicare dalle loro reazioni quando glielo mettiamo, si può notare che si tratta di un vero e proprio martirio. Questo tipo di collare è comunque indispensabile...
Gatti

Come fare uno spray antipulci per il gatto

Chi ha un animale in casa, cane o gatto che sia, sa benissimo quanto sia importante difenderlo e curarlo dalle pulci. In commercio troviamo una vasta gamma di prodotti, ma molto spesso il loro costo risulta tropo elevato e le sostanze contenute al loro...
Gatti

5 domande da farsi prima di adottare un gatto

Il gatto è il felino da compagnia per eccellenza, è amato da tutti i bambini ed è anche un ottimo compagno di giochi. Ma, come ogni amico a quattro zampe che si rispetti, richiede tanto amore e soprattutto tante cure. State forse pensando di adottare...
Gatti

Come fare la toelettatura del gatto

Il gatto per natura è un animale molto pulito. La maggior parte del suo tempo passa nel leccarsi pere lavarsi il pelo. Purtroppo anche se il gatto è capace di pensare a se stesso, in alcuni casi è indispensabile una toelettatura per rimuovere il pelo...
Gatti

Come evitare che il gatto si gratti una ferita

Avere un animale domestico dentro casa significa principalmente prendersene cura alla pari di un essere umano. Prima perché esso è indifeso rispetto al caso in cui si trovasse nel suo habitat naturale, secondo per via del fatto che le ferite, oltre...
Gatti

5 motivi per non mettere il sonaglio al gatto

È capitato a tutti di provare a fare indossare al proprio gatto qualcosa di imbarazzante (per lui) e divertente (per noi).Cappellini di carta improvvisati, palline sulla testa o buffi occhiali. Tra le cose più comuni, il sonaglio al collo. In questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.