Come fasciare la zampa al coniglio

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Le lesioni del coniglio possono essere difficili da diagnosticare. Un coniglio non può vocalizzare il dolore come un cane ferito o un gatto. Se sospetti una lesione, dovrai esaminare fisicamente le zampe del coniglio per segni di irritazione, infiammazione e debolezza. Dovresti portare il coniglio immediatamente al veterinario se sospetti una lesione. Tuttavia, se non è possibile arrivare subito ad un veterinario, puoi provare a trattare il danno a casa fino a quando non potrai. Ecco quindi come fasciare la zampa al coniglio in seguito ad una lesione.

24

Identifica i talloni infiammati

La pododermatite è una malattia comune tra i conigli. Questa condizione dolorosa può essere facilmente evitata con un corretto esercizio fisico e un comodo alloggiamento. Una volta che la condizione è impostata, tuttavia, è necessario intraprendere un'azione rapida per trattare la lesione. Lasciandola non trattata porterà a infezioni e ulteriore dolore. I primi segni di inclinazione sono la perdita di peli sul fondo delle zampe interessate. Quando la condizione peggiora, la pelle esposta diventa rossa e infiammata. Le ulcere e le scaglie possono svilupparsi se non trattate, seguite da un ascesso della pelle. In casi gravi, questo può portare ad infiammazione dei tendini e dei tessuti profondi nella zampa del coniglio.

34

Esercita una pressione regolare

Per trattare la zampa, dovrai sostituire la pelliccia mancante con alcune pellicce del coniglio (o, idealmente, da un altro coniglio). Ciò contribuirà a ridurre la lesione fino a quando la pelle guarisce e la pelliccia inizia a ricrescere. Questo si fa fasciando la zampa del coniglio. Per fare una fasciatura spazzola via qualche pelliccia di ricambio del tuo coniglio. Idealmente, dovresti spazzolare via un coniglio sano per evitare ulteriori traumi all'animale ferito. Gira la pelliccia tra i palmi delle mani fino a formare una stuoia di pelliccia di circa due centimetri di lunghezza, due pollici di larghezza e un pollice in profondità. Il tappeto di pelliccia che si forma dovrebbe essere morbido e spugnoso, ma con una certa fermezza.

Continua la lettura
44

Taglia una benda autoadesiva

Una volta che hai fatto una stuoia di pelliccia, dovrai assicurarla al suo posto. Il modo più semplice per farlo è tagliare una benda autoadesiva di dimensione e forma corrette in modo da poterla applicare alla zampa colpita. Qualcosa specificamente fatto per gli animali domestici è l'ideale. Taglia una striscia lunga di bendaggio autoadesivo. Dovrebbe essere di circa nove centimetri di lunghezza e di due centimetri di larghezza. Successivamente, taglia le righe dritte lungo la striscia longitudinale da entrambe le estremità, lasciando circa un pollice di striscia non tagliata nel mezzo. Dovrebbe apparire un po' come un H o un X. Quindi per fasciare la zampa del coniglio avvolgete il tutto ad essa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Come tagliare le unghie al coniglio

Il coniglio, dopo il cane e il gatto, è forse l'animale domestico più amato soprattutto dai bambini. Anch'egli, così come tutti gli altri animali domestici, ha bisogno di cure ed attenzioni affinché si possa favorire la sua salute e il tuo benessere,...
Animali da Compagnia

Come fare il bagno al coniglio d'angora

Il coniglio d'Angora è un tipo di coniglio molto particolare. Esso ha origini turche ed è ben diverso da qualsiasi altro coniglio: la sua lunga e davvero folta pelliccia è spesso usata per produrre la lana. Per questo motivo richiede particolare attenzione...
Animali da Compagnia

I cibi da non servire al proprio coniglio

Il coniglio è uno degli animali più delicati che sia. Allevare un coniglio non è affatto semplice, questo perché l'animale richiede particolari attenzioni ed è molto facile che si ammali. In primis occorre tenere il coniglio sempre pulito e in secondo...
Animali da Compagnia

Come creare giochi fai da te per il coniglio

Il coniglio è un piccolo animaletto domestico che, pur sembrando un po' timido, può rivelarsi essere un simpaticissimo compagno di giochi. Il coniglio, infatti, è un animale che risponde molto bene ed attivamente agli stimoli a cui lo si espone, ad...
Animali da Compagnia

5 consigli per la gestione del coniglio in appartamento

Sempre più spesso negli ultimi anni il coniglio è presente nelle nostre case. Di solito viene considerato meno impegnativo di un cane. Spesso il suo aspetto tenero fa credere, erroneamente, che sia l'animale perfetto per i bambini. Un coniglio può...
Animali da Compagnia

L'alimentazione del coniglio

Il coniglio è un roditore che vive allo stato selvatico in tane sotterranee dove si ripara durante il giorno e uscendone alla sera per cercare cibo. Questa cosa è valida se parliamo di un coniglio selvatico ma quando si fa riferimento a quello domestico,...
Animali da Compagnia

Guida sulle razze di coniglio

Il coniglio è un amabile e tranquillo compagno per la vita domestica. Se desiderate possedere un coniglio, vi consiglio di attrezzare un piccolo spazio verde. Così il vostro amico starà a suo agio. Prima di scegliere come compagno di vita questo animaletto,...
Animali da Compagnia

Come allevare un coniglio in casa

Il suo aspetto tenero ed a volte buffo e la piccola taglia fanno del coniglio uno degli animali da compagnia più amati. Dopo il cane e il gatto, è l'animale domestico che viene scelto più di frequente. Piace molto ai bambini, perché è vivace ed ama...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.