Come gestire l'ansia del gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Con la vita caotica che caratterizza le giornate sono in forte aumento le persone sottoposte a stress continui. Questo problema, purtroppo, si presenta sempre più frequentemente anche negli animali domestici. Ciò porta i proprietari dei piccoli pelosi a chiedersi come comportarsi per farli stare al meglio. In questa guida tratteremo, in particolare, di come gestire l'ansia del gatto, fornendo alcune informazioni necessarie per trovarne le cause. Dispenseremo, inoltre, alcuni consigli utili e pratici per porre rimedio, in modo rapido e indolore, a questo problema. Vediamo insieme, allora, come comportarsi per rasserenare l'animale.

27

Fattori di stress del gatto: l'eccessiva attenzione da parte del proprietario

I motivi scatenanti dell'ansia del gatto possono essere molteplici poiché, a differenza del cane, questo animale ha bisogno di esprimersi attraverso il "comando". Uno dei fattori che causa maggiore agitazione e irrequietezza in questo felino è la troppa attenzione da parte del proprietario. Ridurre questa fonte di stress è semplice, basta comportarsi in modo che si senta amato ma non adorato. Questo gli permetterà di sentirsi sfidato e di avere il suo ruolo nel giusto grado di competizione. Per raggiungere lo scopo basterà, per esempio, giocare con lui meno di quanto lo si faccia di solito. Sarà il gatto, quindi, a cercare il padrone nel momento in cui avrà voglia di interagire e non si sentirà oppresso.

37

Fattori di stress del gatto: l'ambiente domestico

Un'altra importante causa dell'ansia del gatto è senza dubbio l'appartamento, ossia le mura della casa. Senza dubbio è confortevole e caldo l'ambiente casalingo, specialmente d'inverno, ma resta il fatto che il gatto è pur sempre un animale, e come tale ha bisogno di spazio. Anche se è inusuale mettere a un gatto il guinzaglio come si fa con il cane, una volta ogni tanto bisognerebbe portarlo in un grande parco. In questo modo, non solo gli si consentirà di cambiare aria, ma anche di farsi vedere. Infatti, non si deve mai dimenticare che il gatto è molto vanitoso e l'ammirazione lo gratifica.

Continua la lettura
47

Ulteriori fattori di stress del gatto

Tantissimi altri fattori possono causare stati ansiogeni: un gatto randagio che passeggia nella strada sottostante casa, gli eccessivi rumori interni ed esterni all'appartamento, le pulci, le unghie troppo lunghe, ecc. Quello che conta è determinare la giusta causa, controllando l'animale attentamente. Per escludere qualsiasi tipo di problema di salute, se lo stato di agitazione diventa insostenibile, è necessario portarlo dal veterinario per un controllo accurato.

57

Consiglio per ridurre lo stress del gatto: variare l'alimentazione

Per ridurre lo stress del gatto una buona regola da adottare è quella di variare l'alimentazione. È assolutamente vero che un gatto adora i croccantini e le mousse di manzo, ma non per questo disdegna il salmone o i bocconcini all'anatra. Sarà sufficiente fare degli esperimenti e cercare di capire cosa preferisca, dopodichè basterà preparare, ogni giorno, dei piatti succulenti che lo facciano sentire viziato e protetto. Usare il latte come se fosse un premio è un'eccellente tecnica. Darglielo in situazioni in cui il suo stato di stress è molto alto lo farà sentire capito e lo aiuterà a calmarsi.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come gestire i pasti del proprio gatto

Somministrare del cibo al proprio gatto deve avvenire nella maniera più naturale possibile. Già dalla scelta del cibo ci troviamo di fronte ad un enorme dilemma, scegliere le monoporzioni in scatola o preparare il così detto “pasto casalingo”?...
Gatti

Come inserire in famiglia un cucciolo di gatto se si ha già un cane

Quando sia ha già un cane in famiglia, è inevitabile chiedersi come si comporterà di fronte all'arrivo di un cucciolo di gatto. I principali timori riguardano la gelosia e la paura di reazioni improvvise difficili da gestire. Ci sono però alcuni "trucchetti"...
Gatti

Come aiutare un gatto timido

Il gatto a differenza di altri animali ha una sua natura riservata; scruta il territorio dall'alto o da lontano per controllare i pericoli o le prede da afferrare. Tuttavia può capitare che un gattino sia più timido del solito a causa di qualche trauma...
Gatti

Gatto che sporca fuori dalla lettiera: 5 consigli

Il gatto è uno dei più affascinanti esemplari del regno animale; un piccolo felino domestico. Sono molti, infatti, coloro che possiedono un gatto nella propria abitazione, anche perché è risaputo che, tra i vari animali, il gatto è molto pulito....
Gatti

Come dissuadere un gatto che miagola troppo

Tutti i gatti comunicano tra loro e con i padroni attraverso miagolii. A lungo andare questo può risultare un fattore snervante e di disturbo per ogni proprietario. Infatti alcune razze di gatti, tra cui il Siamese, e alcuni nostri atteggiamenti sbagliati...
Gatti

10 regole per vivere felice con il tuo gatto

Uno degli animali da compagnia preferito dalle famiglie, oltre al cane che è l'animale domestico per eccellenza, è il gatto. Il gatto è un compagno molto diverso dal cane. Mentre il cane è sempre molto affettuoso, ovviamente se bene educato, il gatto...
Gatti

Come nutrire un gatto inappetente

Il gatto arrivato alla terza età spesso diventa inappetente. Per ovviare a ciò bisogna modificare al gatto l'alimentazione. Questo deve avvenire in modo accurato e graduale. Fare ciò e veramente un dovere per mantenerlo in salute. Avere un gatto inappetente...
Gatti

10 consigli per un gatto stressato

Devi sapere prima di tutto che puoi riconoscere se il tuo gatto è stressato da vari sintomi, come quando ad esempio perde l'appetito oppure fa i bisogni al di fuori della propria lettiera. Inoltre, un gatto può essere stressato quando tende ad essere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.