Come gestire le prime passeggiate del cane

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Prendere un cane non è certo cosa da poco: come tutti gli animali, anche i cani hanno particolari esigenze, ma l'impegno profuso verso il loro benessere sarà sempre ripagato dall'amore incondizionato che sono capaci di dare. Indifferentemente dalla taglia, dalla razza e dall'età, tutti i cani hanno bisogno di stare all'aria aperta: non bisogna dimenticare mai che si tratta di esseri viventi e senzienti, e non di giocattoli da abbandonare quando non si ha tempo per curarli. La passeggiata all'aperto assume ancora più importanza nel caso dei cuccioli, perché permette loro di familiarizzare con un ambiente diverso da quello domestico e, spesso, di relazionarsi con altri cani. Per evitare traumi che potrebbero ripercuotersi per tutta la vita dell'animale, è bene sapere come gestire le prime passeggiate del cane, e proprio di questo ci occuperemo in questa guida.

25

Preparare il cane alla passeggiata

Prima di portare il cane all'aperto è indispensabile che sia in grado di rispondere ad alcuni comandi basilari e che non faccia troppe storie a portare il guinzaglio. Per questo motivo, prima di uscire di casa, è importante far familiarizzare il cucciolo con il collare, facendoglielo indossare anche senza lasciare le mura domestiche: in questo modo, quando dovrete uscire, il cane riconoscerà il guinzaglio (che è obbligatorio tenere quando si porta l'animale fuori casa) e non avrà problemi ad indossarlo. Per lo stesso motivo è sconsigliabile portare a passeggio un cane troppo irrequieto: no, non deve essere addestrato nel senso stretto della parola, ma deve comunque essere in grado di obbedire ad alcuni comandi come "seduto!" e "vieni!".

35

Premiare il cane quando obbedisce

Soprattutto se si tratta di un cucciolo, può capitare che durante le prime passeggiate il cane non obbedisca ai vostri comandi, magari rifiutandosi di camminare o, al contrario, di stare fermo. In questi casi non bisogna mai usare la violenza (che, tra l'altro, è punita dalla legge), ma usare il metodo inverso, ovvero premiare il cane (con dei croccantini, magari) quando risponde agli ordini. Se la dolcezza non basta, si può ricorrere alla sempre valida fermezza nella voce, impartendo al cane comandi con tono perentorio: lui imparerà a capire.

Continua la lettura
45

Non stare fuori troppo a lungo

Le prime passeggiate di un cane servono al cucciolo per imparare a gestirsi fuori dalle mura di casa: questo, però, deve essere un apprendimento graduale, e obbligare l'animale a stare ore ed ore fuori, magari contro la sua volontà, è soltanto controproducente; consigliabile è invece fare passeggiate brevi ma regolari.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

5 consigli per gestire un cane anziano

Come tutti gli esseri viventi, anche i cani diventano anziani. L'età media dei nostri amici a quattro zampe si aggira intorno ai 10-15 anni, variando in eccesso o in difetto a seconda della razza e dello stato di salute generale. Si è sempre detto,...
Cani

Come gestire un cane di grossa taglia in appartamento

Molta gente evita di adottare un cane di grossa taglia solo perché vive in un appartamento piccolo oppure non possiede un giardino e, di conseguenza, teme che l'animale possa provare sofferenza in uno spazio così limitato. In realtà non è così, perché...
Cani

Come attrezzarsi per l'insegnamento al cane del guinzaglio

Uno dei primissimi insegnamenti da dare al proprio cane è il camminare correttamente al guinzaglio.Da questo dipenderà la tranquillità delle future passeggiate. Il guinzaglio rappresenta un momento di connessione tra cane e amico umano, un legame che...
Cani

Come comportarsi se il cane non vuole passeggiare

I cani hanno bisogno di frequenti passeggiate, sia per l'esercizio fisico che per la stimolazione mentale. La maggior parte delle razze canine, presenta dei tratti distintivi che portano a diverse attitudini. Ci sono cani molto attivi e ci sono cani che,...
Cani

Come educare un cane alla lettiera

Le passeggiate sono molto importanti per i cani, oltre che piacevoli e salutari anche per gli stessi padroni. Tuttavia, per via di impegni lavorativi o quant'altro può capitare che il cane resti solo più a lungo del dovuto e che, nei casi più estremi,...
Cani

Come impedire al cane di mangiare ogni cosa

Un cucciolo tende a mettere in bocca ogni cosa che gli capita a tiro, anche se si tratta di " schifezze " o di oggetti potenzialmente nocivi. Questo suo comportamento è un modo di scoprire il mondo, assaggiando tutto quello che trova durante le sue esplorazioni....
Cani

Come gestire un cucciolo quando si va a lavoro

Adottare e crescere un cucciolo è un impegno a tempo pieno, almeno nelle prime fasi della crescita. Il piccolo ha bisogno di guide e di educazione. È molto importante al fine di insegnargli le regole base di una sana convivenza. Deve imparare a fare...
Cani

Come comportarsi quando il cane si agita durante il temporale

Il temporale per il cane è un vero e proprio incubo. L'animali non sopporta i tuoni, li teme, ne ha paura. Alcuni studi però dimostrano che questa fobia sia più diffusa solo in alcune razze, ma certo è che i cani sono animali conosciuti per la loro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.