Come gestire una colonia di gatti

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I gatti appartengono alla famiglia dei felidi e sono degli animali che per comunicare usano all'incirca 16 vocalizzi tra fusa e posizioni del corpo, oltre a produrre dei feromoni. Ritenuti molto lunatici, vi sarà capitato di trovarvi dinanzi a una colonia di gatti e non sapevate come gestire la situazione. Essendo animali imprevedibili, talvolta, è opportuno sapere come comportarsi nei loro confronti. Infatti si possono addestrare a obbedire a semplici comandi e con questa semplice guida vi aiuteremo a scoprire come fare.

26

Innanzitutto è necessario dar loro del cibo regolarmente tutte le mattine, affinché non vadano a cercare qualcosa da mangiare tra i pericoli della strada. Molto importante è rimanere lì mentre si nutrono e, se si usa una sola ciotola per ciascun gatto, si aspetterà semplicemente qualche minuto. Ovviamente li si deve abituare gradualmente a cibarsi in presenza delle persone. Entro dieci giorni i gatti, anche quelli più paurosi, capiranno che dovranno mangiare costantemente con noi presenti, altrimenti non trovano cibo.

36

Per di più chi li sterilizza non deve essere visto come un mostro, al contrario è un atto d'amore. In effetti, con la sterilizzazione hanno meno probabilità di contrarre malattie: i maschi non vanno in giro in cerca di femmine e, per questo motivo, non ritornano malati o feriti, non si altera la loro natura e la colonia mantiene la sua compattezza e la sua serenità, mangiano di meno e si risparmiano soldi per farli stare meglio.

Continua la lettura
46

Oltretutto allontanare i cuccioli è un male sia perché li si distacca dal loro habitat naturale, sia perché li si distacca dalla propria mamma, la quale ritornerà presto a partorire; tale reato è sanzionabile con la legge 281/91. In sostanza bisogna sterilizzare, migliorare l'habitat, prevenire l'abbandono, trovare casa a gatti che non possono più stare all'aperto a causa dell'anzianità o per malattie croniche.

56

Altrettanto importante è lasciare solo la ciotola dell'acqua, non tutto il cibo che è rimasto poiché quest'ultimo si deteriora e attira maggiormente gli insetti nocivi alla salute del felino. Si devono conoscere, però, i gatti ai quali ci si avvicina: potrebbero esserci femmine non sterili e, perciò, eventuali cuccioli che crediamo siano "abbandonati", ma che, invece, sono figli di gatte che stazionano da mesi senza che ce ne rendiamo conto. Il cibo avanzato, inoltre, segnala il luogo dove gli "incivili" possono lasciare gatti abbandonati, i quali difficilmente riusciranno a inserirsi in una colonia così come la colonia sottoposta al contagio. Quindi il cibo residuo e i contenitori sparsi in giro sono il principale motivo per cui la gente, con la scusa dello sporco, maltratta tali animali.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • cibo ogni mattina e rimanere presenti
  • no lasciare cibo avanzato
  • sterilizzare per ridurre malattie
  • no allontanare i cuccioli
  • evitare l'abbandono

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come scegliere spazzole e pettini per gatti

È' ormai noto che i gatti non amano molto farsi toccare e restare fermi quindi pettinarli e spazzolarli non è sempre un'impresa facile. Si rivela fondamentale abituarli al contatto fin da piccoli di modo che l'animale si fidi del padrone. Si può far...
Cura dell'Animale

Come fare uno shampoo naturale per gatti

La pulizia è una caratteristica peculiare di ogni gatto. Nella maggior parte dei casi infatti, i gatti cercano di rimanere puliti e provvedono da soli alla loro igiene dedicando ore a questa attività. In alcuni casi però, un gatto può sporcarsi o...
Cura dell'Animale

I migliori alimenti per gatti

Quante volte siete andati al supermercato a comprare il cibo per il vostro gatto domestico e vi siete ritrovati a scegliere fra un alimento ed un altro? Quante volte non sapevate se fosse migliore del cibo in scatola o cibo preparato da voi? Non preoccupatevi!...
Cura dell'Animale

Come mantenere pulite le orecchie di cani e gatti

Molto spesso ci capita di voler prendere un animale da compagnia. Tra quelli più gettonati, ovviamente, ci sono il cane ed il gatto. Tuttavia molte persone pensano che gestire questi animali, anche se piccoli, sia semplice. Ma nel momento in cui se lo...
Cura dell'Animale

Come capire se cani o gatti hanno problemi ai denti

Quando decidiamo di "adottare" un animale, è di fondamentale importanza impegnarsi al fine di curarli al meglio. Possedere denti e gengive sane, anche per i nostri amici a quattro zampe, riveste un ruolo molto importante per le loro salute generale ecco...
Cura dell'Animale

Le piante più pericolose per cani e gatti

Spesso crediamo che i nostri amici a quattro zampe siano del tutto indifesi o sprovveduti nei confronti delle minacce che l'ambiente gli para davanti. Inutile dire che non è assolutamente così: anche cani e gatti hanno una propria intelligenza, propri...
Cura dell'Animale

Come curare una dermatite in cani e gatti

Se il cane oppure il gatto si gratta continuamente ed a volte si morde può avere la dermatite. Questo termine generico si riferisce ad un prurito infiammatorio della pelle; la dermatite può essere: cronica o temporanea. Essa è causata dall'ambiente...
Cura dell'Animale

Come misurare la temperatura di cani e gatti

Ognuno di noi desidererebbe che il proprio animale stesse sempre bene e, fosse giovane quanto basta per muoversi e stare sempre in forma. Purtroppo però, non sempre è così. Anche gli animali si ammalano. Nella maggior parte dei casi si tratta di piccoli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.